Giorni pericolosi in cui fissare la data del matrimonio: attenzione agli appuntamenti calcistici e agli eventi sportivi

La scelta della data del matrimonio è sempre molto importante.

Se pensi che ti basta scegliere un giorno a caso sul calendario, puntando il dito su un mese qualunque e dire “ecco, questo giorno ci sposiamo”, ti stai sbagliando di grosso.

La scelta della data del matrimonio è importantissima e tiene conto di molte regole:

  • mese preferito, ricorrenze importanti per la coppia
  • eventuali ponti, ferie o festività 
  • picchi di lavoro, periodi in cui non ci si può assentare
  • matrimoni di altri parenti o amici e ricorrenze varie
  • scelta del viaggio di nozze
  • data occupata

Ho già scritto un post dedicato alla scelta della data del matrimonio e lo puoi leggere cliccando qui.

Ma devi tenere conto anche di un’altra variabile: lo sport.

Forse non ti interessa, quindi ci leggiamo nei prossimi giorni, perché tu sei una tifosa sfegatata di calcio e condividi questa passione con tuo marito o, ancora meglio, sei tu la tifosa dei due.

Ma se, come me, detesti cordialmente campi verdi, palloni e ragazzi che corrono senza senso, allora poni molta attenzione a questo post.

Sai qual è la cosa ridicola? Per un attimo, io stessa restavo vittima delle mie super attenzioni.

Ero convinta che sposarmi in marzo mi avrebbe messo al riparo da ogni evento sportivo. Invece, per qualche motivo strano, per uno scherzo beffardo del destino, nel weekend del mio matrimonio si è giocato il Derby di campionato, Milan – Inter, con il marito milanista/fan sfegatato/giocatore di fantacalcio.

#ilmale, lo so io stessa!

Sembrava addirittura che la partita dovesse essere proprio sabato 16 marzo e già mi immaginavo orde di uomini attaccati al cellulare per vedere la partita in diretta su SkyCalcio.

Poi, per qualche incastro magico, mi sono evitata questa sofferenza (anche se col senno di poi non me ne sarei nemmeno accorta) e il derby di Milano è stato programmato per domenica 17 marzo.

Certo, non è stato rovinato il giorno del mio matrimonio, ma il primo weekend da sposini non siamo stati da soli e tranquilli come mi immaginavo.

Ma arriviamo al tuo matrimonio e ai motivi per cui ti devi preoccupare di alcune date.

Giorni pericolosi in cui fissare la data del matrimonio: attenzione agli appuntamenti calcistici e agli eventi sportivi

Durante l’anno, purtroppo, non puoi sapere come andrà il campionato di calcio e quali date sono particolari.

Ma da metà mese di maggio devi aspettarti che si fissi la finale di Champions.

Che per me, al massimo, Champions è una marca di abbigliamento sportivo di quando ero bambina, ma per qualcuno è un evento sportivo importante.

E dalla regia mi dicono che la Juve non la vince da molto e quindi ci prova sempre e ha pure comprato Ronaldo per poterla vincere (…ho ripetuto a pappagallo…).

Che no so che cosa vuol dire per lui, ne per il mondo sportivo, ma per me vuol dire spose preoccupate che i loro invitati maschi, durante la cena, passino tutto il tempo con gli occhi fissi sul cellulare per scoprire il risultato.

Sai, un conto è dare un’occhiata alle notizie sportive, l’altro è guardare con attenzione una partita mentre tu e tuo marito stareste festeggiando il primo giorno di una nuova tappa insieme!

Visto che la data non è mai certa, possiamo solo supporre che sia un sabato di fine maggio/inizio di giugno.

Quest’anno, nel 2019, la finale sarà sabato 1 giugno 2019.

E quel giorno io e Alessia avremo due matrimoni in contemporanea in due parti d’Italia diverse.

Europei e mondiali di calcio

Il 2018 è stato un anno fortunato: l’Italia non è nemmeno stata ammessa ai mondiali di calcio, quindi non è stato nulla di importante.

Io nemmeno mi sono accorta che qualcuno abbia giocato a calcio d’estate.

Invece per il 2020 ancora non si sa, ma se dovesse andare “male” e ti sposi tra metà giugno e metà luglio, sappi che ti potrebbe capitare una partita.

In generale stai attenta ai periodi tra metà giugno e metà luglio degli anni pari.

Ancora di più, devi stare attenta che l’Italia non vinca e non arrivi in finale, che quasi sicuramente si svolgerà una domenica nei primi 10/15 giorni di luglio.

Come fare a gestire questo imprevisto sportivo nella data del matrimonio?

Cara mia, se sei così sfortunata e, come me, detesti il calcio ma un importante avvenimento calcistico accade nella data del matrimonio, non puoi fare altro che accontentare il nemico.

Eh già, l’ostruzionismo non serve a nulla, la storia insegna.

E vale più il detto se non puoi attaccarlo, fattelo amico.

Devi fare buon viso a cattivo gioco e dare ai leoni quello che vogliono: la partita.

Ho già gestito matrimoni durante le partite dei mondiali e la soluzione vincente, che salva capra e cavoli, è stata quella di montare un maxi schermo/mega TV per trasmettere la partita e continuare con l’animazione per tutti gli altri ospiti

Così, chi voleva, poteva seguire la partita e per gli altri invece restava disponibile l’intrattenimento musicale.

Anzi, rendere fruibile a tutti un avvenimento sportivo importante toglie anche quel senso di divieto che tanto piace.

Che gusto c’è a guardare con calma la partita su un maxischermo, quando si può far finta di nulla con il cellulare nascosto sotto il tovagliolo, nemmeno fossimo tornati a scuola e invece delle urla della prof ci sono quelle della sposa?

In ogni caso, cara la mia sposa, se non sei stata così lungimirante e sei a rischio partita di pallone, chiamami.

Il coordinamento del matrimonio diventerà fondamentale, anzi, imprescindibile per un grande successo del giorno del tuo matrimonio.

[COMPILA IL FORM QUI SOTTO]

E riceverai tutte le notizie direttamente nella tua casella di posta, inclusa la mia disponibilità per il tuo matrimonio e i costi dei servizi offerti da Colorato di Pink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *