3 idee per il testimone di nozze che non può firmare

Chi è il testimone di nozze?

Il testimone di nozze è quella figura che sarà di supporto agli sposi durante la loro vita matrimoniale.

Se, legalmente, il testimone serve solo a convalidare l’atto che i due innamorati stanno stipulando, nella realtà è un ruolo estremamente importante, che bisogna accogliere con grande onore.

La persona che viene nominata testimone sa di essere una figura di valore per quella persona, per quella famiglia. 

D’altronde, il testimone di nozze viene scelto tra le persone più importanti per la coppia. 

Come fare a scegliere il testimone?

Pensa alla persona che “testimonierebbe in tuo favore” durante un grave problema… ecco, il nome che ti viene in mente è la persona più giusta per essere al tuo fianco mentre pronunci il famoso “Sì”.

Ora fai bene attenzione.

Nella cerimonia religiosa concordataria, cioè quella classica che fai in chiesa, i testimoni possono 4 in totale, cioè due a testa.
Se ne vuoi 3 non dovrebbero esserci problemi, ma chiedi al parroco se per lui va bene e se è possibile.

Nella cerimonia civile, cioè nel matrimonio in comune, i testimoni sono solo 2 in totale, cioè 1 a testa. 
Ovviamente al tuo fianco possono essercene anche più di uno, ma solo 1 a testa, per la legge, sarà quello che firma il registro ufficiale.
Non c’è alcuna possibilità di eccezione. 

In realtà, anche in chiesa accade qualcosa di simile.
Mi spiego meglio: nella cerimonia concordataria, per ogni sposo, un testimone firmerà due registri (civile e religioso), mentre l’altro firmerà solo quello religioso.

Provo a fare un riepilogo

Cerimonia religiosa concordataria:
Fino a 3 testimoni per la sposa, uno firma il registro civile e quello religioso, gli altri solo quello religioso
Fino a 3 testimoni per lo sposo, uno firma il registro civile e quello religioso, gli altri solo quello religioso

Cerimonia civile:
Solo 1 testimone per la sposa, che firma il registro civile
Solo 1 testimoni per lo sposo, che firma il registro civile.

Se ti sposi in comune e hai due amiche, due fratelli, insomma, due persone importanti e ti sembra ingiusto che a firmare sia solo uno.

Non ti disperare, perché anche in questo caso c’è la soluzione.

3 idee per il testimone di nozze che non può firmare

Ti ricordi quello che ho scritto sopra?

Il ruolo del testimone di nozze è per lo più affettivo, è il simbolo di qualcuno che sai ti aiuterà in qualunque momento o difficoltà della vita, una persona di cui ti fidi e su cui puoi sempre contare.

Detto ciò, la firma sul registro è solo “formale” e visto che tocca a un solo testimone per parte… come si fa a evitare che l’altro testimone si senta meno importante?

Facendogli fare un’altra firma.

A dir la verità, se ci pensi bene, a voi sposi non resta nulla. Avete firmato un atto di cui non c’è copia, tra l’altro l’atto del comune è un fogli enorme, giallino, scritto fitto fitto e pure bruttarello. 

Perché dunque non realizzare qualche altro documento da firmare tutti insieme e conservare per ricordo?

1. Pergamena

Prepara una pergamena che sia un attestato della giornata. 

Una pergamena grande, in formato A3, decorata con il tema del matrimonio che riporti il nome del celebrante, il luogo e la data della celebrazione, i nomi degli sposi che si sono uniti in matrimonio e i nomi delle persone che firmano l’unione con ovviamente tutti gli spazi per poter firmare.

Fanne pure una a testa, così il momento delle firme è un po’ lungo e il fotografo ha tutto il tempo per scattare delle belle foto.

Non correre, è un bel momento!

2. Libretto della cerimonia

Questa opzione può essere interessante se hai una cerimonia simbolica e civile scritta ad hoc.

Un bel testo, lungo, organizzato, chiaro e intenso, che gli invitati possano avere un bel ricordo da conservare di una cerimonia non banale e non scontata.

Fate stampare tre o quattro copie per i testimoni con una pagina finale in più e lo spazio per le firme.

Visto che io ho pensato a te, se fossi interessata ad avere un testo bello, emozionante, romantico e solenne allo stesso tempo, puoi trovare più informazioni al post “e se la tua cerimonia simbolica fosse un incubo?“.

Quello è esattamente ciò che intendo per un bel testo che può essere trascritto su dei libretti. E se vuoi sapere come fare a stampare i libretti in casa, puoi seguire il link che trovi al post “come stampare il libretto della cerimonia”

Anche in questo caso, prendetevi del tempo per apporre tutte le firme ufficiali.

3. Registro del celebrante

Spero tu abbia seguito i miei consigli dei post precedenti su come organizzare al meglio una cerimonia simbolica e sugli errori da non fare (li puoi leggere tutti raccolti in questo link).

Il miglior consiglio che ti posso dare è quello di rivolgerti a un celebrante di cerimonie professionista, che sappia creare la cerimonia migliore per te, personalizzata per davvero e unica nel vero senso della parola. 

Perché alla fine il matrimonio vero e proprio è l’unione, sono quei minuti in cui vi promettete amore eterno davanti a tutti i vostri amici.

Una cerimonia triste, veloce, approssimativa lascerà i vostri invitati smarriti ed è bene dedicargli tutto il tempo che serve.

Assumere un celebrante è forse la cosa migliore che possiate fare.

Anche perché un celebrante serio dovrebbe avere un registro che si può far firmare, per un ricordo personale e per dare un senso ancora più vero al momento delle firme.

Chiamami per gestire gli imprevisti nella tua cerimonia simbolica

Come vedi i modi per poter far firmare i tuoi testimoni sono tanti e diversi e tutti possibili senza che sembrino “accampati” o, peggio, “casuali”.

Le cose non cambiano se la tua è una cerimonia simbolica senza valore legale (cioè sei andata in comune pochi giorni prima con tuo marito e i testimoni firmanti e poi hai rifatto la cerimonia nel prato della villa in cui ti sposi). 

L’importante è che tutto funzioni bene, che il celebrante sia pronto e il fotografo sappia del momento delle firme.

Il coordinamento del matrimonio è l’unico servizi che permette di aiutarti a gestire il giorno del matrimonio senza intrusioni.

A te il divertimento puro di organizzare il matrimonio, di richiedere i preventivi e di scegliere ogni singolo dettaglio.
A me il compito di fare in modo che tutti lavorino contemporaneamente, senza intralciarsi e sapendo esattamente cosa devono fare.

Vuoi saperne di più?

Ecco il form da compilare per ricevere tutte le informazioni direttamente nella tua casella di posta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *