Prenotare la data del matrimonio in comune – quando e come farlo

Prenotare la data del matrimonio in comune è una faccenda che ti sta creando un po’ di problemi, vero?

Se sei arrivata a questa pagina del blog dedicato alle spose che si stanno organizzando il matrimonio da sola, magari tramite una ricerca su Google, è perchè ti è venuto questo dubbio.

E, quasi, ti stai pentendo di aver scelto il rito civile per sposarti!

Ho già scritto diversi post sul matrimonio con rito civile, uno, ad esempio, è tra i più letti e fa un confronto se costi di più sposarsi in chiesa o in comune.

Prenotare la data del matrimonio in comune – quando e come farlo

Hai scelto di sposarti con rito civile e pensavi di essere molto fortunata perchè nella tua città il sindaco è molto disponibile, celebra matrimoni belli e permette anche ad amici e parenti di intervenire.

Non solo: la location per i matrimoni è stupenda e molto scenografica!

Quindi sei andata in all’ufficio anagrafe del tuo comune per prenotare la data, proprio come si fa per la chiesa. Però gli impiegati ti hanno detto che non puoi farlo prima di 180 giorni, cioè 6 mesi.

Mi spiace, ma è tutto vero.

Come fare a prenotare la data del matrimonio in comune se i documenti hanno valore di 180 giorni?

Non lo dico io, ma lo dice la legge. 

Per sposarsi si segue un iter ben preciso. I due sposi vanno all’ufficio anagrafe del comune (di residenza, anche solo di uno dei due) per informare della loro intenzione di sposarsi.

Quindi compileranno la richiesta ufficiale inserendo le proprie generalità e il comune in cui vorranno sposarsi.

Il comune di residenza in cui è stata fatta la richiesta chiederà ai diversi comuni i documenti per comprovare le generalità che avete compilato. Tranquilli, faranno tutto loro. 

Quando i vari documenti sono arrivati, vi chiameranno per fissare l’appuntamento per la redazione delle pubblicazioni, anche chiamata in alcune parti d’Italia PROMESSA.

La promessa è la firma delle pubblicazioni di matrimonio. Da quel giorno, all’albo pretorio del comune di nascita degli sposi e del comune di residenza saranno esposte per almeno 8 giorni consecutivi le pubblicazioni. Cioè si informa tutta la popolazione che due persone vogliono convolare a giuste nozze.

Una volta che le pubblicazioni sono state fatte e ritirate, potete fissare la data del matrimonio.

Attenzione però!

Questa è la procedura standard ma cambia spesso da comune a comune. Ad esempio, a Milano fai tutto subito senza fare la promessa e ti chiamano solo per fissare la data. 

In tanti paesi, soprattutto al sud Italia, dove la promessa è un momento importante e festeggiato, le dinamiche cambiano anche di molto.

Se ti sposi fuori dal tuo comune di residenza, prevedi un viaggio per andare a firmare alcuni documenti anche all’altro comune. 

Però, stai tranquilla: all’ufficio anagrafe ti daranno tutue le informazioni del caso e saranno loro a indicarti, di volta in volta, cosa fare.

Questo post ti serve solo per sapere cosa accadrà ma non può essere esaustivo nella risposta, essendoci moltissime piccole differenze da comune a comune.

Posso iniziare a organizzare il matrimonio anche se non ho la data?

Sì, non ti fare crucci per questa cosa che in realtà è un non-problema.

Scegli la data che preferisci per il tuo matrimonio e prenota tranquillamente la maggior parte dei servizi.

Ristornate o Villa, scegli l’abito, i vari fornitori e tutto quello che ti serve.

Con l’aumento dei matrimoni civili, sono sempre di più i comuni, soprattutto quando sono piccolini, che prendono “l’opzione” per la data del matrimonio.

Anche se in maniera non ufficiale si annotano una possibilità di data e in questo modo riescono a garantirti il matrimonio. Anzi, di solito ti sanno anche già dare informazioni sull’orario delle nozze. 

L’orario delle nozze è a discrezione dei comune.

Come faccio con le partecipazioni?

L’unica cosa che ti consiglio, magari, di fare, è di non stampare subito le partecipazioni. Scegli il modello, la carta, i dettagli e chiedi a chi te le stampa la cortesia di aspettare un po’ spiegando i motivi.

A loro, in realtà, cambia poco e una volta che hai la certezza di data e orario, il lavoro ti sarà consegnato in pochissimo tempo.

E ricorda: la consegna della partecipazione può avvenire 3/4 mesi prima del matrimonio, quindi sei perfettamente nei tempi.

Hai un po’ di ansia e temi che le persone non si ricordino o manca ancora molto tempo e non vuoi aspettare così a lungo? Fai un save the date.

Se io mi sposo nella stessa villa dove farò il ricevimento, cambia qualcosa?

Diciamo che è più facile avere la certezza della data.

La location conferma un matrimonio aiutata dal fatto che si può celebrare le nozze con valore civile al proprio interno. Se non garantisse la data, questo punto di vantaggio non avrebbe alcun valore.

Quindi, di solito, avvisa il comune che ci sarà un matrimonio per quella data, “opziona” la data anche in comune. 

Ovviamente, appena possibile, fate subito le pubblicazioni! 

Perché in chiesa, invece, posso prenotare il matrimonio con largo anticipo?

Il matrimonio che tu fai in chiesa avrà valore civile e religioso nello stesso tempo. Si chiama matrimonio concordatario, proprio per accordi tra stato e chiesa che ti evitano di rifare una procedura. In quel momento tu concedi alla chiesa la possibilità di sposarti anche per la legge italiana e i documenti che il comune dovrà fare saranno leggermente diversi rispetto a quelli per un matrimonio civile.

Riassumendo

In questo post ti ho spiegato come prenotare la data del matrimonio in comune e il perchè della situazione e spero tu abbia trovato tutte le risposte.

Non ti fare scrupoli per la data, prenota tutti i servizi e procedi serenamente con i preparativi del tuo matrimonio.

La prenotazione della data sarà una cosa da fare appena possibile, cioè entro 180 giorni dalla data che hai scelto. Vedrai che non ci saranno problemi di alcun genere.

E io, come coordinatrice e regia del matrimonio, come ti posso aiutare? 

Ad esempio, preoccupandomi che tutto vada bene, che tu non ti perda via e aiutandoti a ricordare le scadenze. Soprattutto, se hai già scelto i fornitori, penserò io a gestire loro dopo la conferma così che tu possa occuparti di altre cose in prima persona, senza doverti stressare.

Per avere informazioni sulla mia disponibilità nel giorno del matrimonio e avere tutte le informazioni sui servizi direttamente nella tua casella di posta, compila questo form:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *