Il mese di gennaio e febbraio da inizio al periodo degli inviti e delle partecipazioni ai matrimoni. La prima domanda che ogni donna si fa non appena riceve la buona notizia è: cosa mi metto?

Il post di oggi è dedicato proprio voi, care invitate, con qualche consiglio di galateo e di stile.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, poche e semplici regole rispondono alla domanda più antica del mondo: Cosa Mi Metto?

Per Lei

abiti per matrimonio
1.  NO al total black (riservato ai funerali) e al total white (riservato alla sposa)
2.  NO agli abiti lunghi per le cerimonie al mattino
3.  NO agli abiti troppo corti: le minigonne, per un giorno, sono bandite.
4.  SI a sandali preziosi, NO a sandali esagerati e più n generale, NO al tacco, soprattutto troppo alto, se non siete abituate a portarlo (Aus, questo punto è rivolto a te!)
5.  In caso di cerimonia religiosa, le spalle devono tassativamente essere coperte: è sufficiente una leggera stola, che potete poi lasciare in macchina se fa troppo caldo.
6.  Il cappello può essere indossato dalle invitate SOLO se la madre di uno dei due sposi lo indossa. Siete autorizzate a chiedere info su questo punto ai futuri sposi.

Sulle calze… il galateo imporrebbe che siano sempre indossate, anche a luglio con 35 gradi, ma è ormai accettata la gamba e il piede nudo. Unico accorgimento: gamba colorita, abbastanza tonica e piede curato.

Ho preparato per voi una board di Pinterest ad hoc, dove potrete trovare tutte le idee che vi servono!
Per Lui

outfit per uomini al matrimonio

1. I jeans, per un giorno, possono essere lasciati a casa.
2. Se siete i testimoni dello sposo, e lo sposo indossa il tight o il mezzo tight, dovreste indossarlo anche voi.
3. La cravatta è caldamente consigliata. Se proprio non la sopportate, la togliete dopo il matrimonio. Allentare il nodo è proprio brutto da vedere.
4. Se optate per l’abito classico, che almeno sia della vostra misura e la giacca della giusta proporzione.
5. NO al gessato, NO all’abito nero e (sarebbe meglio) NO al risvolto sul pantalone: Sono tutti look da ufficio.
6. L’abito deve essere blu o grigio, la camicia bianca o azzurrina, comunque in tinta unita e immacolata.

Per quanto riguarda il galateo, invece, ricordo a tutti che l’entrata nel luogo della cerimonia segue regole ben precise.
Innanzitutto, gli ospiti dovrebbero essere puntuali e già tutti all’interno.
Quindi entra lo sposo con la madre, subito dopo il padre dello sposo con la madre della sposa, poi i paggetti e le damigelline, poi le damigelle adulte e infine la sposa con il padre. Se la sposa ha un velo molto lungo, le damigelle entrano dopo di lei per sorreggerlo.

Anche nel luogo della cerimonia la disposizione non è casuale. A sinistra gli invitati amici della sposa e a destra gli invitati amici dello sposo. Siete amici di entrambi? Mettetevi dove c’è meno gente e cercate di occupare i posti più avanti.

Non sono tante le regole da seguire, ma gli scivoloni di stile (da una parte e dell’altra, sia chiaro) ci sono sempre!
Sono curiosa di leggere i vostri conisigli e i vostri racconti in merito.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Scoprire se sono ancora libera nel giorno del tuo matrimonio è facile.

[COMPILA IL FORM QUI SOTTO]

Riceverai -senza impegno- tutte le informazioni sui servizi di Colorato di Pink, il listino prezzi (al grido di “evviva la trasparenza”) e la mia disponibilità nel giorno del tuo matrimonio.

Direttamente nella tua casella di posta!!