Tableau mariage e segnatavoli

Oggi ti voglio parlare degli aspetti più creativi del matrimonio. D’altronde, il giovedì è dedicato ai tutorial…

Il Tableau Mariage è ormai una presenza fissa ai matrimoni.
Ha iniziato a vedersi ai ricevimenti da quando si è sviluppata la moda dei tavoli rotondi. Si è sentita quindi la necessità di organizzare i tavoli e creare gruppi omogenei al fine di evitare che gli ospiti si sentano a disagio.

L’esempio classico è immaginare tua zia, magari un po’ bisbetica, che capita al tavolo con il tuo capo… oppure quegli amici che si sono appena lasciati o che proprio non si prendono e, invece, sono costretti a condividere il tavolo!
Vedila anche così: un tavolo composto da persone “omogenee” lascia un ricordo del matrimonio agli invitati ancora più positivo e l’invito a fare un po’ di casino animando la festa è garantito!

Come organizzare i tavoli sta alla tua sensibilità. Unire le persone per età, per affinità, per gruppo o compagnia, per famiglia… sta solo a te e non c’è assolutamente una regola fissa che la fa da padrone, se non quella di rispettare le indicazioni del ristorante. I tavoli sono quasi sempre da 8/10 persone per poter garantire loro spazio e comodità una volta seduti a tavola.

Ovviamente in qualche modo le persone dovranno riconoscere il loro posto. Ecco perchè si da’ un nome ad ogni tavolo, in genere legato ad un argomento comune che in qualche modo richiama il tema del matrimonio o, più in generale, gli interessi degli sposi.
Non c’è limite alla fantasia: i fiori sono un grande classico, ma un bel tema può anche essere la musica (i gruppi, le canzoni del proprio artista preferito), i libri, i modi di dire, le piante aromatiche e le spezie… veramente, lasciati ispirare da quello che più ti piace. In rete troverai l’imbarazzo della scelta.

In termini concreti, alla fine, dovrai realizzare una struttura che contenga il nome del tavolo e l’elenco delle persone che si siederanno li. Sui tavoli, di rimando, dovrai indicare in maniera chiara il nome relativo.

tableau mariage tema peperoncino
Il metodo classico per realizzarlo è usare una base di compensato, di solito nelle misure 50×70 cm, da coprire con della carta e decorare come più ti piace.
I nomi delle persone si stampano a computer il minuto prima di consegnare tutto il materiale al ristorante (mettiti il cuore in pace, la lista degli invitati e della disposizione dei tavoli cambierà frequentemente, purtroppo!!)
Una cornice, anche di Ikea, può bastare per indicare quale tavolo occupare.
Ogni versione più elaborata è sempre gradita.

In rete e su Pinterest, fonti inesauribili di idee, si sono visti tableau molto più leggeri, appoggiati a dei rami, sugli alberi o a strutture molto flessibili… di sicuro impatto estetico!!

Credit fotografico: RICCARDO FANI, matrimonio di Claudia e Enrico di luglio 2013.

_____________________________

Vuoi ricevere GRATIS nella tua casella di posta l'EBOOK - "I 10 MOTIVI PER CUI TUA MADRE E LA TUA MIGLIORE AMICA STANNO ROVINANDO IL TUO MATRIMONIO"?

Iscriviti alla newsletter: lascia la tua email e riceverai direttamente l'ebook gratuito.

In più, ogni lunedì, riceverai gli aggiornamenti sulle tendenze wedding e la selezione dei post che non puoi assolutamente perdere!

Image and video hosting by TinyPic

P.S.: don't worry, non daremo a nessuno il tuo indirizzo email perchè anche noi odiamo lo spam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *