Wedding coordinator: perchè averlo!

Oggi ti spiego nel dettaglio il servizio di COORDINAMENTO DEL MATRIMONIO.

Forse non ne hai mai sentito parlare o, più probabilmente, non hai ben capito cosa sia, a cosa serve e quale differenza c’è rispetto al più comune servizio di wedding planning.

Partiamo dalla più semplice analisi del nome:

WEDDING PLANNING vuol dire ORGANIZZARE IL MATRIMONIO
WEDDING COORDINATOR vuol dire COORDINARE IL MATRIMONIO

E fino a qui siamo tutti d’accordo.

Quindi, una wedding planner (per favore, non abbreviatelo in “la wedding”) aiuta gli sposi nella pianificazione e nell’organizzazione del matrimonio.
Supporta e aiuta (non sceglie!! -repetita juvant-) la coppia a gestire le rotture di scatole che derivano da una organizzazione lunga come quella del matrimonio. Fa da intermediario con i fornitori, consiglia e suggerisce, a richiesta prende in mano tutta l’organizzazione (se gli sposi, magari, hanno tanti impegni). Alla fine di tutta questa operazione, sarà anche presente per coordinare il matrimonio ed essere di supporto tra gli sposi e i fornitori.

La wedding coordinator, quindi colei che dovrà coordinare il matrimonio, lascia agli sposi tutta la parte organizzativa più impegnativa. Non per sadismo, ma perchè spesso gli sposi sono molto organizzati e preferiscono “fare da soli”. Purtroppo, però, più si avvicina il giorno del matrimonio più le cose da fare sono tantissime: bisogna richiamare tutti i fornitori, confermare i vari orari di arrivo dei fornitori alla location, definire gli ultimi dettagli. Senza dimenticare il proprio lavoro quotidiano, gli impegni personali e famigliari, i normali stress di tutti i giorni.
E’ esattamente a quel punto subentro io, la wedding coordinator (coordinamento del matrimonio) per prendere letteralmente in mano la situazione e sgravare gli sposi da questo peso. Si parla circa di due/tre mesi prima.

Come funziona il coordinamento?
Se sei interessata a conoscere meglio questo servizio, ti racconto come funziona.
Circa due o tre mesi prima del matrimonio incontro gli sposi e mi raccontano cosa hanno organizzato finora. Poi mi passano la lista dei fornitori, facciamo insieme un check di quello che manca e di quello che è stato fatto.
A questo punto loro avranno come unica preoccupazione quella di aggiornarmi su ogni novità. Io, invece, contatterò i fornitori e con loro prenderò accordi per permettere a tutti di lavorare bene realizzando esattamente il progetto matrimoniali che gli sposi hanno immaginato in questi mesi di preparativi.
Questo precede la preparazione della timeline, ovvero il programma preciso della giornata del matrimonio, il fondamento del coordinamento. Lo invio sia alla coppia (e certo, devono sapere cosa accadrà) e ai vari fornitori con le indicazioni importanti e le note da non dimenticare, ricordando ogni singolo dettaglio (anche gli indirizzi…).
Quel giorno, infine, sarò presente per controllare che tutto funzioni. Sarò di supporto agli sposi per ogni dubbio, domanda o bisogno e di supporto a tutti i fornitori che non dovranno impazzire tra di loro per coordinarsi e gestire le tempistiche e i piccoli imprevisti dei matrimoni.

Ti sembra una cosa da poco?

Wedding coordinator: perchè averlo!

Dai, ti dico una cosa: se ti sposi a dicembre, sei ancora in tempo per prenotare il coordinamento del matrimonio.
Tu mi chiami, ci vediamo per un caffè e, se sono la persona giusta per te, iniziamo a lavorare insieme.
email a: claudia@imatrimonidipink.it

Che quel giorno devi fare la sposa e non l’organizzatrice. Quello, fallo fare a me che mi viene bene.

 

Credit fotografico: Riccardo Fani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *