Vuoi sapere come una spazzola zebrata ti salverà il matrimonio?

Questa storia è vera, accaduta realmente sabato scorso.

Sono passati pochissimi giorni, ma l’aneddoto è talmente divertente da non poterlo evitare.

Se mi segui su Facebook, alla pagina Colorato di Pink  -e se non lo fai, metti mi piace adesso- probabilmente hai già letto un piccolo estratto e quindi sai di cosa sto parlando, ma continua a leggere per avere il quadro completo della giornata e della vicenda.

Sabato si sono sposati B. e S. ed è stato l’ultimo matrimonio della stagione per me.
Hanno scelto di fare una cerimonia celebrativa nella stessa location dove poi si è tenuto il ricevimento.

Questa è una scelta sempre molto azzeccata in qualunque stagione: zero tempi morti, nessun problema per gli invitati di spostarsi da un posto all’altro, ottimizzazione del timing e comodità!

Leggi anche: 4 motivi per scegliere di fare un matrimonio invernale

Essendo un matrimonio invernale, la sposa, al suo arrivo in location, indossava un pellicciotto bianco col cappuccio che ha tolto poco prima di mostrarsi agli invitati.

Inizia la celebrazione e, come sempre accade quando la cerimonia è personalizzata, tutti piangevano. Le damigelle hanno avuto bisogno di fazzolettini extra e anche la mamma dello sposo era sinceramente provata!

Lancio dei petali, baci e abbracci e… il buffet viene aperto. Gli sposi anticipano l’ingresso in sala, fanno il classico brindisi, spizzicano qualcosa e quindi approfittano del sole per uscire a fare qualche scatto col fotografo.

Lo sposo affronta la giornata invernale con l’abito e la sposa indossa la pelliccetta pelosa che aveva appena arrivata in sala.

Purtroppo, però, la pelliccetta… perdeva peli.

Nelle foto di coppia gli sposi si sono abbracciati e quando sono rientrati in sala lui era completamente bianco e pieno di pelucchi.

Cosa avresti fatto?
O meglio, la domanda che devi porti è: cosa avrebbe fatto tua mamma/la tua migliore amica/tua cugina?

E qui arriva il momento di riscatto della spazzola rosa e zebrata

La situazione l’hai ben chiara: lo sposo aveva davanti ancora tutta la giornata di festeggiamenti, avrebbe fatto ancora mille foto anche con gli invitati e si trovava con la giacca piena di peli.

Probabilmente, avresti fatto una di queste tre cose:

Opzione 1
Tua mamma/la tua migliore amica/tua cugina avrebbero iniziato a dare pacche sulla giacca della sposo, cercando di far volare via la maggior parte dei peli. Ma sai meglio di me che il risultato non sarebbe stato comunque accettabile.

Opzione 2
Visto il fallimento dell’opzione 1, la tua mamma/la tua migliore amica/tua cugina avrebbero preso un tovagliolo, l’avrebbero bagnato con l’acqua sperando di spazzare via i fastidiosi peletti, rischiando però di macchiare l’abito delicato e/o di peggiorare la situazione.

Opzione 3
Sperare che qualcuno del catering o dello staff sia così lungimirante e organizzato da avere una spazzola adesiva, o almeno dello scotch, per ripristinare la situazione (ricorda che non sono tenuti ad averla, il loro compito è fare da mangiare)

Ora dimmi se davvero la pena perdere tempo, agitarsi e preoccuparsi per tutto nel giorno del tuo matrimonio?

Pensaci bene: quanto tempo avresti perso a cercare una soluzione in quel frangente?
Già la giornata delle nozze vola, passa in un lampo… se devi pure perdere tempo per risolvere problemi sciocchi e piccoli imprevisti, stai sbagliando qualcosa.

Ecco come è andata alla fine:

B. e S. hanno scelto di assumermi come coordinatore del matrimonio, quindi la mamma dello sposo è venuta da me chiedendomi una spazzola adesiva per togliere i peletti dall’abito.
Io, senza battere ciglio, mi giro verso il mio tavolo e dalla pochette magica tiro fuori una piccola spazzola adesiva. Ok, forse potevo averla “normale”, invece l’ho scelta zebrata bianca e rosa. Ma poco conta e dopo l’imbarazzo iniziale per la fantasia (in negozio mi sembra meno appariscente), ha fatto egregiamente il suo dovere e in pochi minuti l’abito dello sposo è tornato perfetto!

Nessuno stress, nessun pensiero di come risolvere un problema perchè non solo gli sposi, ma anche le persone vicino a loro, sapevano di potersi affidare alla persona che stava coordinando in quel momento il matrimonio.

Quando dico che una professionista non può essere sostituita dalle doti organizzative, per quanto encomiabili, delle persone a te care… non lo dico per cattiveria o per spocchia, ma semplicemente perchè, nel giorno del tuo matrimonio, io sarò l’unica persona lucida.

Mamma, sorelle, amiche e cugine sono emotivamente coinvolte, forse anche più emozionate di te.
Tu che hai organizzato tutto conosci lo svolgimento di quella giornata a memoria, ma loro, anche se ti sono state vicine in tutti i preparativi e anche se pensi di aver dato loro quante più informazioni possibili, non sapranno mai come approcciare la situazione, a chi rivolgersi (non hanno mai conosciuto il responsabile del catering o della location, quindi perderebbero tempo a cercare la persona giusta).

Inoltre, quel giorno, sono anche le invitate: sono vestite bene, eleganti e composte, hanno con loro una pochette piccola che contiene il minimo sindacale -cellulare, rossetto per il ritocco, chiavi di casa e della macchina, fazzoletti-.

Se hanno una borsetta di emergenza, quasi sicuramente l’hanno preparata perchè tu hai condiviso il link di qualche blog e probabilmente contiene poche cose essenziali. Sono certa che il 90% delle persone, soprattutto ad un matrimonio, non gira con la spazzola adesiva nella borsa.

Tua mamma è una che gira sempre con la borsa di mary poppins? Non puoi dare per scontato che la porti anche quel giorno, sarà più agitata di te e potrebbe anche -ragionevolmente- dimenticarsela.

Coordinare il matrimonio vuol dire anche essere d’aiuto agli sposi

Forse questo punto esce poco dai racconti sul blog.

Hai capito che avere il coordinatore del matrimonio è utile per poterti evitare problemi. Nei due mesi precedenti il matrimonio, quando le cose “si fanno serie”, perderai tanto tempo a rispondere alle domande di tutti i fornitori e delegare questa parte ti aiuterà parecchio.

Tanto, a te, resta da gestire tutta la parte degli invitati, delle conferme, dell’assegnazione dei posti e del tuo outfit! Oltre a vivere normalmente la tua vita.

Ma quel giorno ti assicuri anche una persona professionale pronta ad intervenire per qualunque imprevisto e a essere sempre disponibile di qualunque cosa avessi bisogno.

Come nel caso di B. e S.

Diciamo che la presenza o meno della spazzola rosa e zebrata non avrebbe di sicuro rovinato il matrimonio, ma avrebbe creato un piccolo fastidio in una giornata che invece tu hai lavorato per rendere perfetta.

Loro si sono assicurati la presenza di una professionista di fiducia, pronta per ogni piccola emergenza! Questa volta è stata solo una spazzola, ma ad un altro matrimonio sarebbe potuto essere un intervento più massiccio.

Conoscendo bene la giornata, conoscendo i dettagli, è più facile lavorare. Per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *