Ti sposi? Ecco 4 cose su cui non avrai controllo

Quando pensi al tuo matrimonio in maniera astratta, senza la proposta ma solo come progetto futuro, ti trovi a essere una persona molto tollerante e pensi che gli ospiti potranno fare tutto quello che vorranno, che a te conta solo divertirti, che ti starà bene tutto.

Peccato che questa tua tranquillità svanirà gradualmente, proprio come il make-up durante la giornata. Parti che sei super positiva e carichissima fino ad arrivare a essere stanca e molto suscettibile.

Ti parlo da esperta, da chi nel matrimonio ormai ci bazzica da qualche anno.
Rilassati e sappi che il giorno delle tue nozze ci saranno delle cose su cui non avrai alcun controllo e che dovrai accettare così come sono, approfittandone per farti quattro risate.

Ma quali sono queste fantomatiche cose che dovrai mettere in conto, che dovrai farti andar bene senza possibilità di controllo?

Per tua fortuna sono solo 4.

Ma ho una buona notizia: una di queste è più controllabile delle altre, anche se ti serve un trucchetto che ti svelerò più avanti.

Ti sposi? Ecco 4 cose su cui non avrai controllo

Dicevamo che durante i preparativi del tuo matrimonio ci saranno alcuni aspetti su cui non avrai alcun controllo. Inizialmente quasi non ti daranno fastidio, anzi, ti sembreranno anche simpatici, ma pian piano che nella tua testa il ricevimento si fa sempre più concreto e hai ben chiaro quale stile dare alla giornata, cercherai in tutti i modi di arginare e controllare questi imprevisti.

Notizia cattiva: da sola non avrai alcun controllo su nessuno degli aspetti elencati qui sotto

Notizia buona: se ti affidi a me, la prima organizzatrice di matrimoni esperta nel servizio di coordinamento del giorno delle nozze, almeno su due aspetti puoi avere più sicurezza.

Consigli non richiesti

Mi spiace, su questa voce non posso aiutarti.

“Dare consigli non richiesti” è lo sport nazionale più in voga da sempre.

Tutti hanno il consiglio della vita, il trucco che non puoi non sapere, quello che ti cambierà la vita.
Tutti hanno un cugggggggino, un amico, un parente che ha fatto qualcosa/risolto qualcos’altro in maniera talmente perfetta che si sentono in dovere di condividerlo con te.

Peccato che, quasi mai, tengono conto delle tue inclinazioni, conoscono a dovere la situazione, sanno cosa ti piace davvero.

E tu, a volte in imbarazzo altre piuttosto scocciata, ti trovi a dover rimbalzare il consiglio facendo finta di essere interessata e devi pure ringraziare.

Che sia il  fiorista imperdibile, il musicista amico di che sembra essere il non plus ultra, l’atelier che ti farà il prezzo migliore, posso solo dirti una cosa: IGNORA ogni consiglio.

O meglio: ascolta, seleziona e ignora.
Ascolta quello che ti dicono, seleziona in maniera molto critica se è un consiglio che davvero puoi seguire o se è l’ennesima cosa inutile che ti dicono, nella seconda ipotesi ignora caldamente.

Regali orribili

Su questo punto potrei scrivere un intero libro.

Eri seriamente convinta che ormai, del 2017, i soprammobili in porcellana o in argento, i servizi da the e caffè e altri ninnoli per la casa fossero ormai superati.

D’altronde sanno tutti che vivi da sola da anni, che prima di sposarvi avete anche convissuto e di sicuro casa vostra non può ospitare più di 10 persone alla volta.
Che Ikea, Maison du Monde, Zodio e Privalia hanno risolto egregiamente il problema dell’arredo casa!

E questi, tra l’altro gente che non sai nemmeno chi sia, ti arrivano con un terribile servizio da caffè, uno da the e un elefante grande come la tua testa in argento. Non solo brutti in generale, ma soprattutto in totale dissonanza con la tua casa!

La lista nozze in agenzia di viaggio, la buona e cara tradizione della busta (forse poco elegante ma molto, molto comoda!) restano i modi migliori per farti un regalo.

Forse la vicina di casa o l’amica della mamma che ti ha visto crescere pensano di non essere abbastanza importanti per accedere ai canali ufficiali dei regali e quindi ripiegano in questo modo.

Hai solo un modo per provare a risolvere il problema dei regali non voluti: chiedere alla tua mamma e alla suocera di “indirizzare” i regali verso la lista ufficiale, che ormai avete già tutto.

Invitati vestiti male

Il dress code alla fine della partecipazione non funziona, o almeno non per tutti.

Uno zoccolo duro di invitati non saprà cosa è conveniente indossare un matrimonio.

Anche se qui sul blog, per cercare di aiutarti, ho trattato più volte il tema del look degli invitati, devi rilassarti e accettare che qualcuno sarà vestito come ad una serata di gala, con un abito stupendo ma eccessivamente elegante per il tuo matrimonio rustic chic in campagna. Qualcun’altro si convincerà di essere a carnevale, indossando qualcosa di troppo colorante, troppo sgargiante, troppo stretto e sarà troppo truccato e troppo vistoso.
Di contro, ci sarà anche qualcuno convinto che jeans e camicia siano sufficienti per definirsi eleganti o che il prendisole e le infradito siano sufficienti per un matrimonio.

Non puoi farci davvero nulla e soprattutto non puoi obbligare nessuno.

O fai un dress code rigido e molto chiaro, esempio richiedendo che tutti siano vestiti di bianco, se no ti consiglio di farti una risata e di segnalare questo come un aneddoto molto divertente.

Leggi anche: I 5 outfit sbagliati per gli invitati

 

 

Imprevisti

Esatto, ci saranno anche degli imprevisti.

Un temporale estivo improvviso, il ritardo della testimone, qualcosa che non funziona al momento giusto.

Fatti una risata e ricorda che sono tutti aneddoti che potrai raccontare quando, anni dopo, ricorderete il giorno del vostro matrimonio. Quando farai vedere l’album di nozze ai tuoi bimbi o, addirittura, ai nipoti, e vedendo una determinata foto racconterai di cosa è accaduto.

Sono imprevisti, letteralmente “non prevedibili” e se non hai una figura predisposta a intervenire tempestivamente, resteranno tali e si farà il possibile per sistemare.

Assumere un coordinatore del matrimonio non evita l’imprevisto (anche se nella costruzione del timing si è pensato davvero ad ogni eventualità possibile e alle 5 soluzioni possibili con tutte le dovute variazioni del caso), ma permette che sposi e invitati non si accorgano quasi del problema.

Tutto ciò è possibile perchè, iniziando a lavorare al coordinamento del matrimonio ben due mesi prima dell’evento a stretto contatto con gli sposi, da brava coordinatrice riesco a capire esattamente che stile e che atmosfera dovrà avere il tuo matrimonio. Conosco i fornitori, conosco la struttura, conosco eventuali limiti e punti di forza.
Se ci sono io a coordinare, i fornitori mi contatteranno per trovare insieme una soluzione.
Se non ci sarò io, i fornitori ti chiameranno 5 minuti prima del tuo ingresso in chiesa per trovare una soluzione.

Pensi che stia esagerando?
Leggi qui: Matrimonio fai da te? No coordinatore? Ahi ahi ahi…

Quindi, ti conviene farmi uno squillo o mandarmi una email.
Ti rispondo entro 24 ore, il più delle volte rispondo entro pochissime ore.

Mi racconti un po’ del tuo matrimonio e poi ci prendiamo un caffè insieme. Ti racconto del servizio di coordinamento, ti dico come posso aiutarti a rendere davvero più divertente (per te!) e più rilassante (per il tuo seguito) le tue nozze…

La mail è: claudia@imatrimonidipink.it

Scrivimi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *