Hai davvero bisogno di aiuto il giorno del matrimonio?

Coordinamento del matrimonio, questo sconosciuto.

Cioè, parliamoci seriamente: hai davvero bisogno del mio aiuto nel giorno del tuo matrimonio?

Probabilmente mi risponderai che no, non hai bisogno di nulla perchè tutto organizzato così bene che non ci saranno problemi!

E, al massimo, ci pensa la mia mamma (oppure la sorella, oppure l’amica che sogna di fare la wedding planner)

Mi piace la sicurezza, mi piacciono le certezze.
Mi piace ancora di più quando, nei giorni dopo il matrimonio, da sola ti rendi conto di quante cose sarebbero potute andare dritte, quante piccole cose che eri certa sarebbero andate in un modo, per qualche strano motivo, invece, sono andate all’esatto contrario.

Ma ormai, è troppo tardi. Il matrimonio è “buona la prima”, non esiste la replica, non esiste il “la prossima volta”.
Il giorno del matrimonio è andato e tu non hai potuto controllare tutto.

Le persone che ti dovevano aiutare non l’hanno fatto come volevi tu e la responsabile della location si è preoccupata più del suo personale che dei tuoi invitati.
Il fotografo aveva detto che sarebbe arrivato ad una certa ora,  e invece poi ha fatto come voleva. Peccato che hai realizzato tutto dopo!

Ok, non vorrei dirtelo ma… non riesco a trattenermi: te l’avevo detto.

Ecco, se sei arrivata a leggere fino qua facciamo in modo che non mi trovi a dirtelo per davvero perchè comunque non mi piace fare l’antipatica!

Ma andiamo per ordine.

Io so perfettamente che tu credi, realmente, di poter controllare tutto nel giorno del tuo matrimonio. Hai scelto dei fornitori che sei convinti siano dei professionisti del matrimonio, perchè avrebbero bisogno di qualcuno che li coordini?

Ti faccio un esempio semplice: hai presente l’orchestra? Sono tantissimi strumenti, tutti suonati da bravissimi professionisti con una lunga gavetta alle spalle, che hanno -letteralmente- sputato sangue per arrivare a suonare dove sono ora, che hanno uno spartito davanti a se.

Eppure, a dirigerli c’è un direttore d’orchestra. Quando qualcosa non va, ci pensa il direttore d’orchestra a risolverli.

Te ne faccio un’altro.
Stai ristrutturando casa e un architetto ha seguito e realizzato il tuo progetto, hai scelto tu i fornitori ma lui si occupa di dirigerli. Perchè, se il muratore ha le indicazioni e conosce il suo lavoro, se l’elettricista sa come si fa un impianto e l’idraulico pure? Eppure, l’architetto fa il direttore dei lavori e pensa lui a far lavorare tutti insieme le persone.

Nel caso di problemi o di ritardi, tu ti rapporti con l’architetto senza chiamare singolarmente i singoli operai.

Pensa alla coordinatrice del tuo matrimonio proprio come a qualcuno che orchestra e dirige i fornitori nel giorno del tuo matrimonio.

Quindi, la domanda é:

Hai davvero bisogno di aiuto il giorno del matrimonio?

La risposta è solo una: SI’!

Coordinare non è solo: chiamare tutti i fornitori e dirgli a che ora fare cosa, redigere un timing e farlo rispettare.

Vuol dire fornire un supporto costante e continuo, fare da tramite per piccoli problemi, controllare e supervisionare ogni situazione nell’ottica di un obiettivo comune, cioè rendere il tuo matrimonio perfetto e sgravarti da ogni singolo problema.

Sai cosa? Il problema, oggettivamente, non è nei lunghi mesi prima del matrimonio. Sei stata bravissima a scegliere i fornitori e ad organizzarli, ma adesso il lavoro da fare è diverso, è più preciso, è essere sempre presente. E tu, oggettivamnete, non puoi farlo.

Non puoi esserci nemmeno quel giorno perchè sei la sposa, sei la persona più importante, la vera protagonista e ti devi godere tutti i preparativi.

Avere una coordinatrice al tuo fianco vuol dire avere una persona di cui ti fidi ciecamente, che gestirà il matrimonio e gli imprevisti come se fossi tu, ma senza che tu le dica -almeno, quel giorno- cosa fare.

Perchè poi io lo so come finisce: sei l’unica che conosce il progetto matrimoniale, l’unica che sa come devono andare le cose e quindi sarai più preoccupata di controllare che tutto vada bene piuttosto che goderti la giornata.

Dai, dimmi la verità: quante volte ti capiterà di dire “chiedi a Claudia” oppure “dillo a Claudia, ci pensa lei” mentre tu continui a sorseggiare il tuo spritz mentre chiacchieri con le tue amiche.

Ecco, non perdere l’occasione e prenota subito il coordinamento per il giorno del tuo matrimonio.

Scrivi a claudia@imatrimonidipink.it e controlla subito se la data che hai scelto è libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *