7 errori di pianificazione che farai anche tu!

Ringrazio la conversazione di due ragazze in metropolitana per il post di oggi dedicato agli errori di pianificazioni che si commettono sempre e che puoi invece evitare con una brava coordinatrice (me).

Il mio operatore telefonico è una brutta bestia: quando scendo nella metropolitana lilla a Milano, smette di funzionare. E con lui, anche il mio amato Spotify.

Sono una di quelle che quando è in giro con i mezzi pubblici ha spesso la musica nelle orecchie. Che tipo di musica dipende dall’umore. Ma trovo che sia un buon modo per “occupare” il tempo durante gli spostamenti quando mi muovo per la città in compagnia di Dafne.

Nella mia fissa per l’organizzazione e dei diagrammi di flusso (un giorno ti racconterò anche di questa mania), infatti, cosa faccio quando sono coi mezzi dipende dalla presenza o meno di Dafne, la mia chihuahua a pelo lungo.

Quando sono in giro da sola, mi piace leggere un libro o una rivista. Se, invece, sono con Canetta (nickname di Dafne), preferisco ascoltare la musica. E’ più una questione di praticità: Dafne sui mezzi pubblici sta sempre nella borsa o in braccio a me. Per questione di praticità, quindi, preferisco avere le mani libere: un libro + la borsa + il cane diventano poco pratici da gestire e io detesto sentirmi impacciata o scomoda.

Ero con Dafne e ascoltavo musica, ma il mio operatore telefonico non prende nella metropolitana lilla, quindi durante questo viaggio ho tenuto le cuffie (sempre questione di praticità) ma non funzionavano.

Mi sono permessa di ascoltare la conversazione di due ragazze sedute vicino a me: giuro, non sono una pettegola, ma si sono messe a guardare la cana, hanno fatto qualche complimento e poi sono tornate a parlare del matrimonio di una delle due e io… ho subito trovato come occupare il tempo.

La futura sposa, che si sarebbe sposata dopo poche settimane, si stava lamentando con l’amica dei tempi organizzativi: non pensava che sarebbe dovuta andare dal parrucchiere così presto e questo nuovo orario l’ha costretta a ri-coordinare la make up artist e anche le testimoni che si sarebbero preparate a casa con lei. Inoltre, ha dovuto chiedere ad un altro parrucchiere di venire a casa per occuparsi delle acconciature di mamma e sorelle.

Mi sono trattenuta dal commentare, non mi sembrava il caso e comunque sono scese poco dopo, però ho sorriso perchè questo è un aspetto che le future spose non considerano mai.

Infatti, a nessuna sposa viene in mente quanto tempo ci vuole a fare cosa.

Ma non è un errore solo delle spose: anche il mio fidanzato non si rende mai conto di quanto ci vuole a fare determinate cose.

Ti faccio un esempio di un errore che si fa spesso nella vita normale, che però permette più possibilità di correzione e che se va male una volta si può sempre rifare.
Le nostre giornate sono frenetiche e spesso dobbiamo incastrare gli impegni di entrambi e fare in modo che tutto sia il più fluido possibile. Ma mentre definiamo il timing -quello che faccio al tuo matrimonio lo faccio regolarmente nella mia vita privata… praticamente sono più che specializzata!- mi rendo conto che spesso lui non tiene conto di variabili come il traffico, le persone con cui ha a che fare (es: incontro di lavoro con qualcuno di prolisso) e che quindi gli orari che mi da non sono esatti.
Ma stiamo parlando di una normale giornata, in cui il ritardo o un orario sballato crea problemi davvero minimi.

Purtroppo, nel matrimonio, non si può “rifare” o dire “sarà per la prossima volta”.

In un matrimonio, deve essere come a teatro “BUONA LA PRIMA”.

Anche tu, come futura sposa, potresti fare alcuni errori dovuti all’errato calcolo dei tempi.

Non ne devi fare una colpa, è normale. Non ti sei mai sposata e non puoi conoscere come funziona il coordinamento del giorno del matrimonio.

Ho evidenziato i 7 errori di pianificazione che si fanno più frequentemente. Errori che potrebbero rallentare o addirittura inceppare la tua giornata perfetta.

Pianificare prima le piccole cose

Organizzare un matrimonio vuol dire fare le cose con un certo ordine. Se scrivo spesso che, come prima cosa, bisogna pianificare la “sacra triade” composta da cerimonia-data-location, non lo dico a caso.

So che la felicità delle nozze ti porta a guardare subito i siti dedicati per capire come vuoi il tuo matrimonio, ma procedere con ordine è fondamentale per la perfetta riuscita della giornata.

Quindi, purtroppo, frena gli entusiasmi e prima di preoccuparti su chi allestirà la confettata o su cosa mangiare al buffet dell’aperitivo preoccupati di non fare l’errore numero due.

Aspettare a prenotare i servizi principali

Le location più belle sono prenotate con oltre un anno di anticipo. I sabati di giugno e luglio sono i primi a riempirsi. I catering migliori non seguono mai più di un paio di matrimoni al giorno, quindi anche loro occupano in fretta alcune date.

Ma lo stesso discorso vale per il fotografo, il fiorista e la coordinatrice del matrimonio. Sono servizi importanti e, se vuoi lavorare con i migliori del mercato, devi aggiudicarteli per tempo.

Non vorrai renderti conto, sotto data, che ti manca un fornitore importante e quindi accontentarti, rischiando di restare delusa, vero?

Certo, la wp fornita dalla location dice che ti aiuterà, ma ormai sai già che non è la stessa cosa.

Leggi anche: Coordinatore del matrimonio o wedding planner della location?

Consegnare le partecipazioni sotto data

Lo so, hai già detto a tutti quelli a cui tieni del tuo matrimonio e questo per te indica quasi un invito ufficiale, ma spesso c’è bisogno di un invito formale. Soprattutto se alcune persone le frequenti meno spesso di quanto vorresti.

Il dubbio del “ma mi ha invitato davvero” resta fino a che non ricevono la busta ufficiale. Roba che nemmeno da Maria De Filippi!

Che ci posso fare se le persone sono particolari?

Non solo. E’ bene inviare per tempo la partecipazione così che i tuoi invitati possano organizzarsi per qualunque cosa.

Sbagliare i tempi di trucco e parrucco

Esattamente come la ragazza del racconto che ha ispirato questo post, sbagliare le previsioni per il trucco e parrucco possono ritardare di molto il tuo arrivo alla cerimonia. Prete (o sindaco, o celebrante) potrebbero avere impegni successivi o semplicemente potrebbero annoiarsi ad aspettarti perchè non hai saputo tenere conto di quanto ci vuole a fare l’acconciatura oppure le tue damigelle hanno insisto per farsi fare una piega “veloce”.

Non pianificare le foto di famiglia (o foto importanti)

Questo è un errore che fanno praticamente tutte le spose. Anche se ripeto spesso di dire al fotografo quali foto deve assolutamente fare (es: foto di gruppo fuori dalla chiesa, foto con le famiglie, foto con le testimoni, replicare una foto carina trovata su Pinterest), ancora più spesso, presa dalle mille cose a cui pensare, ti dimentichi questo aspetto e il fotografo, altrettanto concitato dalla giornata, potrebbe non pensarci.

Puoi risolvere segnandoti questa cosa appena confermi il fotografo ma, soprattutto, avendo la coordinatrice al tuo matrimonio.

 

Nella redazione del timing, infatti, una professionista tiene conto anche di questi aspetti, cioè del tempo che può servire per alcune foto e quando inserirlo. Pensa, ad esempio, se tutta la tua famiglia si trattiene un po’ troppo per le foto e il catering inizia a servire un piatto, che verrà mangiato freddo e non è carino!

Non prevedere momenti “di coppia”

Sembra un controsenso: è il giorno del vostro matrimonio e passerete tanto tempo insieme, giusto?

Sbagliato!!!!!

Senti i racconti delle neo spose e tutte, ma dico TUTTE, sono concordi nel dire che è stata la giornata più bella della loro vita ma che è passata troppo velocemente. Ed è vero: quel giorno volerà, quasi non ti renderai conto di esserti davvero sposata fino a quando non vi troverete a letto insieme, con gli abiti lasciati sulla sedia e la fede luccicante al dito.

Inoltre passerete molto tempo “divisi” o almeno mai da sola, troppo presi a divertirsi con i rispettivi amici o a salutare le famiglie e i parenti… invece, è bene prevedere del tempo “a due”. Per delle foto romantiche, per delle coccole, semplicemente per trovarsi insieme e vivere pienamente le mille emozioni di quel momento che, ripeto, sarà una volta sola.

Foto di coppia, ballo di coppia, un momento dopo la cerimonia… sarete voi a deciderlo nei giorni prima e, con una buona pianificazione, si inserirà perfettamente nel timing della giornata.

Io so perfettamente che queste sono cose a cui non pensi, e sono qui per spiegartele, ma l’unico modo per evitare tutti questi errori è solo uno: chiamarmi.

La coordinatrice, infatti, sarà al tuo fianco proprio per evitare tutti questi ritardi, queste imprecisioni nel timing che potrebbero poi rovinare/sballare/rallentare una organizzazione perfetta.

Purtroppo non potrai dire “andrà meglio la prossima volta”, quindi è bene che tutto sia davvero perfetto.

——————————————————————————————————————————–

Vuoi evitare di fare questi 7 errori?
Scrivimi: claudia@imatrimonidipink.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *