Hai bisogno di aiuto per il matrimonio?

Il post di oggi è gentilmente regalato da Anna, una delle mie prossime spose.

Le ho chiesto il permesso di pubblicare parte della sua email, perchè la domanda posta sul servizio e le sue relative obiezioni sono, secondo me, anche le tue.

Anna inizia la mail mi scrive che ha bisogno di un consiglio in merito al servizio di coordinamento per il suo matrimonio.

Lei e il fidanzato hanno pianificato tutto da soli, si sono divertiti a realizzare a mano alcuni dettagli come i segnaposto ma, a poco più di due mesi dal grande giorno, un evento con più di 100 invitati, si rende conto che non si vuole preoccupare troppo del catering e di tutti gli altri fornitori che lavoreranno quel giorno.

Mi chiede, in maniera molto trasparente, se io posso essere la persona che si occupa di quel ruolo. Lei e il fidanzato si chiedono anche se hanno davvero bisogno di un coordinatore.

Il suo fidanzato preferirebbe che sia la madre di un loro amico, che reputa molto organizzata e precisa, ma Anna, invece, non vuole coinvolgere persone conosciute, sia per non rovinare a loro la giornata impegnandoli più del dovuto, sia per non rovinare amicizie e rapporti nel caso le cose dovessero andare male.

Forse anche tu ti sei fatta queste domande e spero che nel post di oggi di rispondere alla maggior parte di essere.

Per quelle a cui non ho dato risposta -o vuoi maggiori chiarimenti- ti invito sempre di scrivermi: claudia@imatrimonidipink.it

 

Ho davvero bisogno di aiuto?

Lo so che ti stai chiedendo se tu hai bisogno di aiuto per il tuo matrimonio, se hai davvero bisogno di tutto questo.

Ti stai anche chiedendo se puoi affidare alla tua amica, a tua suocera o a tua sorella il compito di controllare che la fiorista sistemi la composizione di fiori esattamente davanti all’ingresso della chiesa.

Certo che puoi, anzi potrebbe essere una alternativa.

Se ami il rischio e detesti le tue amiche (o tua suocera o tua sorella).

Il rischio di affidare il coordinamento a qualcuno che non lo fa di lavoro sottopone te e il tuo matrimonio a ulteriori rischi e, se le cose dovessero andare comunque storte, il rischio di rovinare un rapporto è molto alto.

Come fai a dire a tua suocera, in maniera educata, che ha fatto un gran pasticcio e che non doveva gestire quell’imprevisto in quel modo?
Lei potrebbe -giustamente- risponderti che non lo fa di lavoro e che ha fatto il meglio che poteva.

Ma io lo so, a te non basta “il meglio che si poteva fare”. Tu vuoi solo il meglio.

Coordinatore = organizzazione fluida e senza pensieri

Il trucco numero uno per un matrimonio che fili liscio sta nella creazione della timeline, del famoso timing che spesso nomino nei post.

Praticamente è una tabella di marcia, creata tenendo conto delle esigenze di tutti i fornitori che prevede cosa fare in vari scenari.

La timeline creata da una coordinatrice esperta permette di avere un matrimonio che, agli occhi dei tuoi invitati, fila lascio, senza sforzo, sereno e fluido.

Essere un punto di riferimento non solo per te, che sei la sposa, ma anche per i fornitori è il vero segreto per riuscire a dare aiuto nel giorno del matrimonio.

Capita spesso che i fornitori prendono più matrimoni nello stesso giorno.
Non è così raro che i catering più famosi facciano due o tre matrimoni in location diverse.
Così come la fiorista può prendere incarichi per diversi eventi e il DJ gestire un matrimonio a pranzo e uno a cena.

Avere una figura professionale che sia sempre presente, che conosca prima i fornitori e che sia per loro un punto di riferimento riduce di moltissimo il rischio di qualunque confusione o imprecisione.

Il rischio è (sempre) dietro l’angolo

Devo darti una brutta notizia: non conta quanto bene hai pianificato il matrimonio e confermato ogni singolo servizio, durante il giorno del matrimonio qualcosa di traballante potrebbe sempre esserci.

Ad esempio, prendi le vacanze: anche se hai pianificato al massimo ogni spostamento, qualcosa può sempre andare storto. Dal traffico per l’aeroporto, alle valigie disperse, alle prenotazione non chiara in albergo. Eppure, avevi ricontrollato.

Pensa se capita nel giorno del tuo matrimonio: cosa fai?

La coordinatrice del matrimonio, infatti, ha tre frecce al suo arco:
– l’esperienza pregressa
– il sangue freddo di chi non è sentimentalmente coinvolto
– la perfetta conoscenza dell’intero evento e delle persone che ci lavorano.

Solo quando si conosce per intero l’evento si può intervenire prontamente.

E se qualcosa dovesse andare male comunque… saprai a chi dare la colpa.

Cosa che con tua suocera o con una tua amica non potresti fare.

Questo è bastato ad Anna per prenotare il servizio di coordinamento nel giorno del matrimonio.

 

Puoi prenotare anche tu il servizio mandando una mail a claudia@imatrimonidipink.it indicando i dati del tuo matrimonio.

La tua amica, tua suocera o tua sorella saranno così libere di rilassarsi, di divertirsi e di mangiare una seconda fetta di torta in santa pace!!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *