Come realizzare la confettata perfetta e in linea con lo stile del tuo matrimonio

La confettata riesce sempre  a scatenare grande interesse sia nelle spose che negli invitati.

Passano gli anni, ma nessuno si è ancora stancato di questa che era stata inizialmente bollata come “una moda”. Anzi la confettata è cresciuta, si è migliorata fino a diventare un vero e proprio angolo del buffet dei dolci, magari travestita da candy-bar.

Se sei convinta che sia la solita americanata, devi completamente ricrederti. La tradizione di offrire i confetti dopo il taglio della torta agli invitati è molto antica.

E’ (era) infatti consuetudine che, dopo il rito della torta nuziale, gli sposi distribuiscano i confetti agli invitati: sempre in numero dispari, raccolti con un cucchiaio d’argento da una coppa d’argento o di cristallo. Lo sposo regge la coppa, la sposa porge i confetti.

Ripenso alle prime volte in cui la confettata è comparsa ai matrimoni: era il periodo tra il 2009 e il 2010, gli anni in cui ho iniziato la mia gavetta come wedding planner.

Ripenso anche a come le location erano completamente sfornite di allestimenti: se la volevi, dovevi organizzartela completamente da zero, acquistando tutto il materiale (che poi provavi a rivendere a qualche altra sposa).

La confettata è stata una bella sorpresa per gli invitati, che abituati a scegliere solo tra confetti al cioccolato o alla mandorla facevano fatica a realizzare di trovarsi davanti una scelta di gusti così varia e sfiziosa.

Adesso è sempre presente, un grande classico al quale non si rinuncia.

A cosa serve la confettata

Facciamo un po’ di chiarezza.

La confettata è una “coccola golosa” nei confronti dei tuoi invitati, che SI AGGIUNGE al buffet di dolci e segue la torta nuziale.

Come detto prima, sostituisce e reinventa la tradizionale consegna dei confetti ma NON SOSTITUISCE i classici 5 confetti alla mandorla legati alla bomboniera.

Per realizzarla, occorre:

 

  • confetti di gusti diversi (ovviamente!)
  • contenitori in linea con lo stile del matrimonio
  • cucchiai per prendere i confetti
  • sacchettini per dare modo agli ospiti di portarsi via i confetti
  • decorazioni

Confetti: quanti e quali?

I confetti si dividono in due gruppi: industriali e artigianali.

In entrambi i casi ci sono prodotti di alta qualità e altri di qualità inferiore e saperli riconoscere è un passo fondamentale per garantirsi una confettata di successo.

  1. RICONOSCERE UN CONFETTO BUONO

Innanzitutto, dal sapore. Se quando lo mangi percepisci in maniera chiara il sapore, addirittura lo riconosci anche senza leggere la scatola, allora è qualcosa di davvero buono che vale la pena acquistare.

Assaggiandone un altro subito dopo, riesci comunque a sentire la differenza del sapore.

Se, invece, dopo averne mangiati due o tre ti sembrano tutti uguali o addirittura fai fatica a percepire il gusto (anche se l’hai letto), allora non sono proprio i migliori confetti che potresti offrire ai tuoi invitati.

Non solo.

Parlando dei confetti industriali, che trovi facilmente in tutti i negozi di spose, negli spacci dolciari o anche on line, la quantità di zucchero e la durezza influiscono ugualmente.

Lo strato di zucchero più spesso, non aderente alla mandorla e duro è sintomo di un prodotto di bassa qualità.

Ok, i confetti sono duri per definizione, ma un conto è avere la sensazione di spezzarsi un dente, l’altra è apprezzare la consistenza

       2. QUALI GUSTI SCEGLIERE? 

Una volta trovata la marca giusta, arriva il momento difficile della scelta dei gusti. 

Posso solo darti alcuni consigli, tutti basati sull’esperienza.

I gusti: caffè, cappuccino, moka, crema di caffè, tiramisù alla fine sanno di caffè

Così come cioccolato al latte, fondente, nutella, doppio cioccolato,torta sacher, torta paesana sanno tutti di cioccolato.

Limone/limoncello, mela verde/torta di mele… e così via.

          3.  QUANTI CHILI DI CONFETTI DEVO COMPRARE?

La regola vuole circa 100 gr / per persona.

Per 100 invitati, quindi, in teoria ne servono 10 kg.

Almeno un chilo deve essere alla mandorla (di buona qualità, mi raccomando!) e gli altri divisi in massimo 6 gusti.

Così facendo c’è abbastanza quantità di confetti per tutti e non si confondono troppo le idee (e i sapori).

Come si prepara la confettata?

Una volta recuperato tutto il materiale si mettono i confetti nei contenitori, che possono essere di vetro, di juta, di raso o del materiale che preferisci.

Ogni contenitore avrà un cucchiaio che servirà a raccoglierli (evitiamo di far mettere le mani all’interno, per questioni di igiene!) e sarà segnalato con una paletta o un cartoncino che indica il gusto.

A disposizione degli ospiti è bene mettere dei sacchettini o delle scatoline per fare in modo che possano portarsi via i confetti senza sporcarsi.

Dove verrà posizionata e quando sarà servita?

E’ necessario prendere accordi con la location, perchè la disposizione del tavolo dei confetti dipende dalla location stessa.

Di solito viene posizionato vicino al buffet di dolci oppure su un tavolo a fianco di quello delle bomboniere. Quando saluterete gli ospiti, consegnerete loro la bomboniera e li inviterete a prendere un sacchettino di confetti.

I confetti soffrono il caldo e il sole diretto, quindi se tutto il matrimonio è stato pensato all’aperto andranno preparati prima nei contenitori e esposti solo all’ultimo.

Chi si occupa di prepararla?

La confettata spesso viene proposta dal catering o dal ristorante stesso, che ormai ha già tutti i materiali per un allestimento scenico.

Se, invece, vuoi pensarci tu in prima persona, puoi chiedere alla fiorista se ti noleggia dei vasi (comprarli da zero è un impegno economico importante) o comprare dei contenitore di qualunque altro genere.

Ma se tu sei impegnata in chiesa, e la confettata va preparata poco prima, chi se ne occuperà?

Di solito i camerieri che già preparano tutti gli altri tavoli, in altri casi la responsabile della location.

Come puoi aiutarmi tu con la preparazione della confettata perfetta?

Durante il servizio di coordinamento, la mia presenza può assicurare il corretto allestimento della confettata secondo i tuoi gusti.

Posso controllare e, se del caso, intervenire per fare in modo che il tavolo venga preparato esattamente come desideri tu, venga posizionato nel punto esatto in cui te lo sei immaginato e mi impegnerò a valutare disposizioni alternative sempre però tenendo presente il tuo desiderio (e solo se realmente necessario).

Posso portare in location gli allestimenti, prendermene cura e riconsegnarteli a fine giornata.

Come vedi non mi sostituisco a nessuno ne voglio fare il lavoro di altri, ma il coordinamento serve proprio a toglierti pensieri. So che desideri tanto la confettata (e le foto che mi hai mandato testimoniano quanto desideri che lo stile del tuo matrimonio venga rispettato) ed è giusto che venga realizzata esattamente come piace a te.

Mentre tu sei impegnata a promettere amore al tuo futuro marito, dopo aver coordinato il corteo d’ingresso durante la cerimonia, io sarò già in location per controllare gli ultimi dettagli, rassicurare anche tutti gli altri fornitori e rendere un grande colpo d’occhio al tuo arrivo.

*******************************************************

La scelta del confetto ti preoccupa e vuoi avere consigli riservati e personalizzati?

[Vuoi assicurarti la confettata perfetta?]

Compila il form! Riceverai IMMEDIATAMENTE il listino prezzi, le info sul servizio di coordinamento e la mia disponibilità per la data del tuo matrimonio.

********************************************************

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *