Ti racconto come ho fatto a diventare esperta del coordinamento del matrimonio

Le grandi idee, di solito, nascono dal bisogno di soddisfare un’esigenza.

Più o meno, quello che leggerai adesso è il processo di nascita di un nuovo prodotto:

  • Ho un problema
  • Cerco una soluzione tra quelle disponibili, ma non trovo nulla di già pronto che vada bene per me
  • Me ne invento una tutta mia
  • Scopro che funziona
  • La propongo a chiunque si trova nella mia situazione, al fine di aiutarlo.

Ti racconto come ho fatto a diventare esperta del coordinamento del matrimonio

Il servizio del coordinamento del matrimonio nasce dal bisogno di risolvere un problema. Un mio problema.

Prima però di spiegarti perché il coordinamento del matrimonio è il servizio migliore che potrai mai scegliere, ti racconto un aneddoto molto personale.

In amore non sono mai stata fortunata e prima di trovare il mio principe azzurro ho dovuto baciare molti rospi. A mia discolpa posso dire che apparentemente sembravano tutti principi e ho dovuto frequentarli un po’ per capire che di regale in loro non c’era proprio nulla.

Però, con ognuno, in un modo o nell’altro ho sempre parlato di matrimonio.

Beninteso che si parlava di matrimonio nel senso di “organizzazione della festa” e non come lo intendo io, cioè “programmi di vita a lunghissimo termine”.

D’altronde con il lavoro che faccio era normale affrontare il discorso in maniera superficiale e ludica.

Di solito partiva tutto con una mia esclamazione davanti al PC del tipo “uh che bella soluzione” oppure “finalmente riesco a lavorare in questa Villa che mi piace tanto”. La risposta del rospo di turno era “fammi vedere” che portava al commento personale. Dal mi piace/non mi piace si passava ad immaginare un eventuale matrimonio: numero di ospiti previsti, tipo di location preferita, periodo dell’anno.

Inoltre, ammetto che una volta (ma taaaaaaaanto tempo fa, correva l’anno 2008) me lo sono pure organizzata per davvero.

(PS: Oggi, quasi 10 anni dopo, se mi chiedi di matrimonio ti dico che non ho la più pallida idea. Solo una cosa è sicura: se capiterà, sarà in un mese molto freddo)

Arriviamo però al punto della questione.

Con il lavoro che faccio è stupido che sia un’altra wedding planner ad organizzarmi il matrimonio. Non mi serve contattarla per la consulenza, per avere prezzi migliori, per trattare al posto mio con i fornitori, per scoprire i mille dettagli che compongono un matrimonio del 2017.

Infine, sono una persona con un sacco di hobby creativi, ho tante amiche pronte a darmi una mano pratica nella creazione dei dettagli e la notte ormai dormo pochissimo.

Però.

So cosa accade quel giorno, so come vanno le cose, quanti sono gli aspetti a cui bisogna pensare, quindi so che vorrò assolutamente il servizio di coordinamento nel giorno del mio (molto futuro ed eventuale) matrimonio.

Non solo.

Non voglio affidarmi a mamma, sorelle, amiche.

La mia mamma, da cui ho preso l’animo organizzativo e creativo e della quale mi fido, ha grossi problemi di salute e non può fisicamente aiutarmi.

Mia sorella, che è la mia migliore amica, detesta cordialmente l’organizzazione di ogni tipo di evento… pure di una cena a casa sua! Capisci che chiederle di aiutarmi nel giorno del mio matrimonio è una tortura alla quale non voglio sottoporla perché non è assolutamente nelle sue corde. Lo farebbe solo per amore mio, ma non la farei felice.

 

Certo, ho mia zia, mia cugina e poi tutte le mie splendide amiche che sono molto più propense all’organizzazione e che, ne sono sicura, saranno contente di fare tutto quello che gli chiederò.

Però… vorrei che si godessero il matrimonio.

Che abbiano tempo di prepararsi con calma a casa loro, di andare dalla parrucchiera e di farsi truccare per essere stupende così da trovarci tutti fuori per la cerimonia, e non che vadano prima in location per sistemare i centrotavola, ordinare il tableau, preparare la confettata controllare che il catering stia facendo esattamente quello che ho chiesto.

Che siano lì con me mentre prometto amore eterno e non che siano chissà dove a controllare che il riso sia sistemato o che tutto sia in ordine, che stiano chiamando la location per sapere se la fiorista è arrivata e se la torta è stata consegnata.

Che ballino insieme a me e non che siano in giro a cercare il cameriere per organizzare il taglio della torta, per preparare il set con il fotografo per il lancio del bouquet o che stiano ricontrollando la scaletta con il DJ.

Che siano invitate e non coordinatrici.

Perché è questo quello che faccio mentre tu non mi vedi, mentre ti stanno pettinando, mentre stai promettendo amore eterno e mentre balli e ti diverti, ormai più rilassata.

Inoltre, prima di poter fare quello che mi serve, glielo devo spiegare. Quindi si devono sorbire un pippone su: chi fa cosa, cosa fare quando, come fare cosa, cosa non fare in caso di, quali eccezioni si possono contemplare. E io so di diventare precisina al limite dell’insopportabile.

Siamo serie: davvero vuoi istruire le tue amiche come tue collaboratici?

Penso che loro sono mie invitate, voglio che stiano con me e si divertano e che tutti insieme, negli anni, ricordiamo il giorno del matrimonio come una grande e divertente festa.

Non vuol dire escluderle dal matrimonio. Ci sono tanti momenti in cui ti possono aiutare: nella scelta dell’abito, nella creazione delle bomboniere o di tutti quegli aspetti che farai da te, in casa. Tisana, chiacchiere e tanti confetti da impacchettare.

Quindi è giusto che anche loro si emozionino e si divertano dopo le fatiche dei preparativi.

Avere una persona che si occupa del coordinamento del matrimonio garantisce meno stress per tutti.

Meno stress per la sposa, cioè tu.
Per la tua mamma e le tue amiche, che anche loro hanno qualcuno a cui far riferimento.

È proprio pensando a questa eventualità che ho deciso di specializzarmi nel coordinamento del matrimonio.

Il servizio “finale”. Tu ti diverti ad organizzare tutti i dettagli e i preparativi.

Io, invece, metterò insieme i pezzi di questo grande puzzle, mi preoccuperò degli aspetti organizzativi e logistici, di quelli ansiogeni e degli eventuali problemi che potrebbero derivare.

Quando toccherà a me avrò le ragazze del #teampink al mio fianco (dopo il quale si licenzieranno per essere state maltrattate) , ma per ora non ci pensiamo.

Adesso tocca a te, il tuo grande giorno sta per arrivare, quindi valuta bene di avere Claudia + il #teampink per il coordinamento del tuo matrimonio.

***********************************************************+

Scopri quando è facile avere il #teampink al completo nel giorno del tuo matrimonio.

Compila il form qui sotto per ricevere subito il Listino Prezzi 2018.

e riceverai nella tua casella di posta il Listino Prezzi di Colorato di Pink.

Scoprirai che avere la wedding planner al tuo fianco nel giorno del tuo matrimonio è più semplice di quello che pensi.

In più, ogni lunedì, riceverai gli aggiornamenti sulle tendenze wedding e la selezione dei post che non puoi assolutamente perdere!

Image and video hosting by TinyPic

P.S.: don't worry, non daremo a nessuno il tuo indirizzo email perchè anche noi odiamo lo spam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *