Matrimonio: 3 dettagli da non dimenticare e 3 che puoi anche trascurare

Non so se ci hai mai fatto caso, ma in diversi ambiti della vita ci sono alcune cose che se fatte non si notano, se non fatte diventano subito visibili.

Quel concetto che può essere riassunto con “assenza ingombrante”, concetto strano che capisci solo quando ti capita di viverlo.

Mi spiego meglio, perché così non ha molto senso e provo a farti un esempio.

Quando esci di casa e sei in ordine, anche senza essere super appariscente, non si nota e nessuno dice nulla. Ma se già esci senza accessori e coi capelli di due giorni, anche se legati in una bella coda, l’effetto è subito, immediatamente, diverso.

Non sto insinuando di essere trasandata o sciatta, la coda con i capelli da “due giorni” è la normalità e proprio oggi io ce l’ho, ma si nota che “manca qualcosa”.

Lo so, ripeto, è un concetto strano.

Quindi lasciamo perdere gli esempi e parliamo in maniera concreta di matrimonio, che forse è più semplice.

D’altronde, se leggi il mio blog, è perché vuoi sapere come organizzare il tuo matrimonio senza stress, giusto?

Stai iniziando ai preparativi e ci sono delle cose che sono FONDAMENTALI, senza le quali la festa che stai immaginando per inaugurare questo nuovo grande inizio è praticamente inutile.

Un bel posto che faccia da sfondo ai festeggiamenti, dell’ottimo cibo e l’abito adatto, ad esempio.

Ti ricordo che LOCATION-DATA-CERIMONIA sono La Sacra Triade delle cose che devi cercare quando stai iniziando ad organizzare il matrimonio.

Un bel post da leggere per sapere come iniziare i preparativi, lo trovi qui!

Dicevamo.

Ci sono alcune cose di cui i tuoi invitati non si accorgeranno praticamente mai. Le guarderanno, passeranno sotto i loro occhi, ma non le registreranno come super importanti o fondamentali.

Sono le stesse cose che, se non fatte, però, faranno sentire di molto la mancanza.

I 3 dettagli del matrimonio di cui i tuoi invitati non si accorgeranno mai

Quando inizi ad organizzare un matrimonio pensi che sarà facile.

Pensi che questo evento è sempre stato fatto negli anni, che tutti sono sopravvissuti ad un anno di preparativi e che, insomma, cosa ci vorrà mai?

Poi scopri che le cose sono molto più complicate di quello che pensavi, che ci sono mille dettagli ai quali devi pensare e che, inizialmente, non avevi proprio considerato.

Di tutti questi dettagli, ce ne sono ben 10 che i tuoi invitati non ricorderanno. Sono tutte cose che passeranno in secondo piano, che danno per scontate.

Ma sono proprio le stesse cose che, se non fatte, faranno dire “oh, ma perché non l’hai fatto?”

Ti scrivo questo elenco per aiutarti.

“Ma come Claudia, proprio tu che lavori nei matrimoni dovresti aiutarmi a non dimenticare nulla, dovresti insistere dicendo che tutto è fondamentale e che senza non sarebbe un bell’evento”.

In teoria hai ragione e so che tante mie colleghe fanno così. Ma non è il mio modo di lavorare. Se ti piace una cosa, la facciamo e la facciamo stupenda. Se trovi che un aspetto sia “superfluo” o, meglio, “non ti rispecchia”, quasi sicuramente è un dettaglio non fondamentale.

Inoltre, sapere che alcune cose verranno considerate normali, ti permette anche di decidere se investire o meno nella spesa.

Il budget è un problema costante… se si può “limare” da qualche parte per destinare più soldini a qualcosa a cui tieni davvero, è giusto farlo.

Potresti anche obiettare che “Ma dove sta il tuo guadagno, se mi dici che posso risparmiare su alcuni aspetti”?

Domanda lecita, che riguarda sempre il mio modo di lavoro. Io non prendo provvigioni da nessuno, non emetto parcella in percentuale su quanto tu spendi, ho un listino prezzi fisso e trasparente che puoi avere senza alcun timore semplicemente compilando il form che trovi in fondo a questo post.

Ma arriviamo a questo elenco, così potrai leggere le 10 cose che i tuoi invitati non noteranno.

1.Partecipazioni

Mi dispiace dirtelo, ma la partecipazione per alcuni è solo un pezzo di carta che finirà nel dimenticatoio entro breve.

Anzi, moltissimi nemmeno la leggono e ti faranno domande sciocche come “quindi, in che data ti sposi” oppure “dove farai il ricevimento”? E tu ti tratterrai dal rispondere male, risponderai invece con educazione aggiungendo un sorriso di circostanza.

Nota della Pink: impara a sorridere in maniera convincente, perché i preparativi del matrimonio sono la fase della tua vita in cui sentirai più banalità insieme.

Nei blog e nei manuali di bon ton, si dice che “la partecipazione anticipa lo stile del matrimonio” e in teoria è così:  uno sguardo attento, farà capire alcuni dettagli, dal colore guida, al tema, allo stile che vogliono gli sposi.

Però, anche se la voglia di risolvere il problema inviando una mail è molto forte, ti tratterrai.

Quindi, non ti crucciare troppo per le partecipazioni. Falle che piacciono a voi e, se il budget è limitato, vai pure di negozi on line o di stile semplice.

Solo attenzione: se scegli il fai-da-te, ti prego, fai che sia veramente bello e non troppo casalingo. Se vuoi un consiglio sul risultato (no, tua mamma e la tua migliore amica non sono pareri validi), sentiti libera di anticiparmi le foto…

2. Guestbook

On line ne hai visti alcuni fantastici.

L’albero della vita fatta con le impronti digitali che poi ognuno firma, l’angolo delle polaroid, i cuori di legno da inserire in una bacheca… sono tutte idee magnifiche e già ti immagini la sera di leggere commenti teneri e divertenti dei tuoi amici.

Tutte bellissime idee, la maggior parte di loro più complicate da realizzare di quello che pensi. Senza indicazioni chiare e ripetute, gli invitati potrebbero fare pasticci, ignorare la tua richiesta e addio all’effetto che ti eri immaginata.

Pensa bene all’organizzazione della giornata, valuta concretamente la presenza del coordinatore, e decidi se limitarti ad un semplice album o osare con qualcosa di più creativo.

Ti assicuro che, se deciderai di non fare il guest book, nessuno se ne accorgerà.

 

3. I fiori

Non fraintendermi: i fiori sono importanti per creare la giusta atmosfera e dare quel tocco personale ad una location che, se no, sarebbe uguale per tutti.

Inoltre, come per la partecipazione (leggi al punto 1) se mancano la loro assenza si nota clamorosamente.

Ma non è necessario esagerare e scegliere fiori non di stagione, fiori strani o composizioni assurde.

I tuoi invitati si ricorderanno che c’erano i fiori, i più attenti si ricorderanno di che colore erano, ma NESSUNO saprà quali tipologie di fiori erano nei centrotavola, tanto meno la varietà di rose usate.

Quindi sì ai centrotavola, sì alle decorazioni ma non ti crucciare troppo sul dettaglio e sulla sfumatura.

Unica attenzione, invece, al bouquet. Quello sarà davvero indimenticabile, sarà in tutte le foto e si noterà più di quello che credi.

Finora, ne sono usciti che gli invitati sono dei distrattoni, che vengono più per abitudini e forse è passato il messaggio che i tuoi sforzi per rendere tutto stupendo e meraviglioso saranno vani.

Invece non è proprio così e ci sono alcuni aspetti che li renderanno particolarmente attenti e dei quali, se fatti bene, si ricorderanno per sempre.

Le 3 cose che, invece, tutti gli invitati ricorderanno

 

Per qualcosa che nessuno ricorda (ma del quale si nota l’assenza), ci sono tante altre cose di cui tutti parleranno.

Oh, eccome se ne parleranno. Ognuno avrà un pensiero particolare. Diciamo che accontentare tutti è praticamente impossibile, soprattutto perché non tutti hanno la capacità di scindere i gusti personali da quelli oggettivi (se un piatto di pasta è cucinato bene, è buono a prescindere dal tuo gusto personale).

Valuta anche da chi arrivano i commenti.

1. La cerimonia

Ormai il matrimonio non è più solo quello religioso, in chiesa.

Posso parlare solo per me, ma la personalissima statistica dice che nel 2017 i matrimoni religiosi curati da Colorato di Pink sono stati solo il 35%.

Nel 2018, per ora, ne ho solo uno religioso e per il 2019… nessuno religioso e ben due civili già prenotati.

Ho un’altra personale statistica: durante i matrimoni civili o simbolici, piange il 90% degli invitati. A quelli religiosi, molti molti meno.

La mia amica, collega e omonima Claudia Carbonara, celebrante professionista molto molto brava (cercala come Wedding Officiant) dice che i momenti più emozionati di una cerimonia sono l’ingresso della sposa, lo scambio delle promesse e lo scambio degli anelli, tutte cose che hanno poco a che fare con la religione.

Ecco perché sempre più coppie scelgono di personalizzare la loro unione civile o simbolica: ti garantisco che l’attenzione che metterai nella scelta del rito più importante della tua vita sarà ampiamente ripagata.

Tutti gli invitati si ricorderanno del momento, si ricorderanno le belle parole che vi siete scambiati e che vi hanno dedicato e si emozioneranno come poche altre volte.

Quindi, mi raccomando: non lesinare su questo aspetto!

2. Cibo e bevande

Niente da fare, siamo italiani e siamo cresciuti con la cultura dell’ottimo cibo.

Anche prima dei vari Masterchef e programmi di cucina vari, l’attenzione a quello che era nel piatto è sempre stata altissima. Poi, diciamocelo chiaro e tondo: che in Italia si mangi benissimo non è un luogo comune, ma la vera verità.

Ecco perché si è tutti molto esigenti sul cibo.

Un mio caro amico mi dice sempre che ci si ricorda di un evento per come si è mangiato. Magari l’evento poteva essere super figo, ma se il cibo era pessimo, il commento generale sarà negativo.

E non ha tutti i torti.

Trovare un catering di qualità, che sappia lavorare bene (e ormai gli standard qualitativi di un catering sono pari a quelli di un ristorante) o un ristorante che sia ottimo sono fondamentali rispetto alla sola bella location.

Sentirsi dire “ho mangiato benissimo” equivale ad un “il tuo matrimonio è stato stupendo”. Fidati!

Poi, non possiamo stare dietro a tutti i gusti: se la tua migliore amica ha le abitudini alimentari di un bambino di 10 anni medio, che preferisce hamburger e patatine ad un risotto particolare e fatto bene, capisci meglio di me che il suo commento non potrà mai essere “di peso”.

Ricordati solo di garantire varietà di cibo e di prestare attenzione a chi ha allergie o intolleranze o credenze. Non ti fare scrupoli: ormai nel mondo della ristorazione sono abituati  gestire menù diversi. Anzi, sarà proprio il titolare del catering o del ristorante a chiederti se devono preparare alternative particolari.

3. Musica e evento in generale.

Stesso discorso per il ristorante, vale per l’evento generale.

Ottima musica, un gruppo bravo che sappia coinvolgere, un DJ con un djset fatto “come Dio comanda” svoltano completamente la giornata.

Se pensi che questo non sia un aspetto da curare, sbagli di grosso. Vedere i tuoi amici ballare, divertirsi e muoversi è fondamentale per fare in modo che tutti ricordino la giornata come molto divertente.

Quindi, l’amico che mette spotify è un “bene ma non benissimo”. Può essere una scelta sufficiente per il momento del pranzo o della cena, ma decisamente non per un dopocena come si deve.

Anche la musica deve essere “quella giusta”. Se, come me, hai gusti estremamente particolari, lasciati guidare da chi ne capisce e punta a pezzi musicali per tutti. Per un giorno, metti da parte la metallara o la supertamarra che è in te e, per il bene della festa, scegli lo stile revival fa ballare davvero ogni singolo invitato, dalla tua cuginetta di 10 anni al tuo papà, perché sono musiche che tutti conosco e che piacciono a tutti.

Tanto, per mettere i tuoi pezzi preferiti hai tanti momenti.

La marcia d’ingresso (in un matrimonio civile o simbolico), l’arrivo in location, l’entrata in sala, il primo ballo e il taglio della torta. Ecco… qui, invece, scegli pure pezzi poco tradizionali che per voi sono molto importanti!!!

Attenzione: quando si parla di musica non devi dimenticarti della SIAE, la tassa sul diritto d’autore. Ho scritto un post dettagliato a 4 mani con Marco Racchella, DJ e titolare di SilverMusic Radio.

Leggi: la guida sulla SIAE

* * * * * * * * * * * * * * * * *

Esiste un gruppo chiuso dove le spose possono fare domande e raccontare i preparativi del matrimonio. Vuoi aderire?
Ecco il link per partecipare! Clicca sulla foto e verrai indirizzata subito al gruppo segreto!

* * * * * * * * * * * * * * * * *

 

Se vuoi essere certa che qualunque tua scelta venga gestita come tu hai immaginato, seguita e realizzata proprio come hai sempre pensato, allora hai bisogno di me.

[Il coordinamento del matrimonio è il servizio di cui ha bisogno]

Compila il form qui sotto per scoprire se sono libera nel giorno del tuo matrimonio e ricevere tutte le informazioni sull’unico servizio che conta davvero nel giorno del tuo matrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *