Quanto costa un matrimonio?

La risposta più difficile alla domanda più comune è possibile.

Il matrimonio è l’unione tra due persone, è l’inizio di una nuova vita insieme, è tutto quello che credi romantico e tenero.

Ma… è anche un costo!

Definire se tanto o poco è praticamente impossibile, dipende sempre da cosa per te è considerato caro oppure economico: è tutto soggettivo.

Resta che è una spesa da affrontare, visto che in fin dei conti stai organizzando una festa, un ricevimento.

Ti faccio questo esempio: hai sicuramente organizzato una tua festa di compleanno, giusto? Che sia stata una cosa informale a casa o una serata in un locale, poco conta.

Hai invitato delle persone
Hai offerto loro qualcosa da mangiare (dalla semplice torta e spumante fino a una cena intera)
Hai fatto in modo che si divertissero
Ti sei presentata con un look adatto all’occorrenza: d’altronde, sei tu la festeggiata.

Ergo: hai speso dei soldi per una festa.

Ecco, con il matrimonio è la stessa cosa.

Sai qual è la differenza tra organizzare una festa di compleanno e il matrimonio?

La ricorrenza.

Il compleanno ricorre tutti gli anni. Se un anno non hai voglia di festeggiarlo alla grande, puoi sempre rifarlo l’anno dopo.

E le occasioni per qualcosa di più impegnativo ci sono con regolarità: i 18 anni, i 30, i 40… e così via.

Ma se per una festa di compleanno te la cavi con un numero limitato di invitati, con una pizza alla buona o una torta in casa, quando si tratta di matrimonio ti rendi conto che “è una sola volta”.

Non c’è “il prossimo anno”. Non c’è “la prossima volta”.

E se anche ci fosse, sarà esattamente come la prima: unica, irripetibile, non replicabile.

Il tuo matrimonio deve essere “BUONA LA PRIMA”. 

Ecco semplicemente spiegato perché i festeggiamenti del matrimonio sono così speciali, unici e ci si dedica così tanto tempo rispetto ad un compleanno o ad un Natale.

Per tua fortuna non esiste un range ottimale da spendere per organizzare un matrimonio.

Può costare “quasi zero” fino a costare “quanto un bilocale in provincia” (cit.).

Ma entriamo nel dettaglio.

Quanto costa un matrimonio?

Questa è sicuramente la domanda che mi è stata fatta più volte nella mia carriera.

Mi piace sempre ricordare Don Mauro, parroco del paese in cui sono cresciuta. Queste parole sono quelle che ha rivolto a mia sorella quando, tanti anni fa, ha chiesto di battezzare la sua bimba, mia nipote.

Loro convivevano e il matrimonio non era nei loro progetti; quando Don Mauro ha -giustamente- chiesto a quando le nozze, mia sorella ha risposto con un semplice “per adesso no, non abbiamo soldi”.

Lui, di contro, le ha risposto che per sposarsi non servono grandi soldi.

Per sposarsi ci vogliono due persone che abbiano la volontà di diventare una famiglia, due testimoni a confermare l’unione, qualcuno a cui rivolgere le proprie promesse e un pasticcino da festeggiare.

Io non posso che essere più d’accordo di così!

Quando dico matrimonio “quasi a zero” intendo: marca da bollo da circa € 17,00 per avviare le pratiche comunali.

Stop. Davvero, in teoria non serve altro.

Ma stiamo parlando di un evento esclusivo, unico, irripetibile, emozionante e speciale.

È normale aver voglia di festeggiare in grande con tutte le persone che ci vogliono bene.

Non potendo stilare un budget standard per tutto (e diffida a quelle app o da quei siti che ti creano un budget un po’ a casaccio), preferisco spiegarti come calcolare le spese, quali sono i fattori che incidono nel conteggio, così da darti gli strumenti per capire quanto potresti spendere in base a quello che desideri.

Numero degli invitati

Questa è la voce principale da tenere presente quando pensi a quanto costa un matrimonio.

Organizzare un matrimonio per 10 invitati è comune meno dispendioso, sotto ogni punto di vista, rispetto ad un evento per più di 100.

Prima di iniziare anche solo a pensare a cosa ti piacerebbe fare, fai la lista degli invitati al tuo matrimonio.

Ricevimento

Dopo aver fatto il conto del numero delle persone, bisogna pensare a come festeggiare: pranzo, cena o aperitivo?

Questa è la voce più importante di tutto il budget. È una semplice moltiplicazione:

costo a persona del pranzo x numero degli invitati = costo del ricevimento

Il costo a persona dipende da tantissimi fattori: stagione, numero di portate, svolgimento della giornata, tipologia di pietanze offerte, varietà di cibo, tipo di servizio, zona d’Italia, stile del ristorante.

Penso sia scontato che un pranzo, in un giorno infrasettimanale, in un agriturismo semplice e di gestione famigliare in campagna costi meno rispetto ad un catering prestigioso, con un menù a base di pesce, in una Villa esclusiva sul Lago di Como.

Forse è un’ovvietà quella che ti ho appena detto, ma le cose stanno così.

Non esiste giusto o sbagliato, non c’è bello o brutto. C’è quello che ti piace, quello che vuoi per te. Io ho fatto due esempi abbastanza estremi per essere chiara.

Se proprio mi devo sbilanciare, posso dirti che un ricevimento di nozze ha un costo medio e variabile tra le € 80,00 e le € 100,00 a persona.

Nota: questo dato però è stato rilevato in base alla mia personalissima esperienza, in Lombardia, per un ricevimento con 100 invitati, ad oggi febbraio 2018.

Sempre in Lombardia ho trovato agriturismi con menù a € 40,00 e location con menù da € 150,00. Come dicevo, il range può essere davvero ampio. Puoi però immaginare come servizio e stile siano completamente diversi, anzi, diametralmente opposti.

Servizio fotografico, fiori, abiti

Queste sono altre tre voci che possono avere un certo peso nel determinare il budget del matrimonio.

Non esiste qualcosa per cui vale assolutamente spendere. C’è quello che a te piace.

Faccio sempre l’esempio di una mia amica, quando ancora ero una semplice invitata, molto giovane, che sognava di fare la wedding planner.

Lei ha speso più di € 3.000,00 per il suo abito da sposa MA si è accontentata dei centrotavola di fiori secchi offerti dalla location. A lei è fiori proprio non interessavano.

Sei inorridita? Posso immaginare, ma come ti dicevo la voce di spesa è molto soggettiva.

Se ti è anche solo passato per la testa di risparmiare sull’abito da sposa comprandolo on line su qualche sito cinese, ti lascio questo link, in cui parlo in dettaglio di come fare e di quali dettagli ti devi preoccupare.

Una cosa sulla quale mi sento di darti un consiglio, riguarda il fotografo.

So che i primi preventivi possono sembrarti alti, folli, esagerati. Ma le foto saranno l’unico ricordo che ti resterà di questa giornata unica e irripetibile.

Avere le foto sbagliate, brutte, senza personalità è la cosa di cui più ti pentirai successivamente.

Come vedi, determinare quanto costa un matrimonio è molto difficile, se non impossibile senza sapere cosa ti piace e su quali voci vuoi puntare.

Puoi davvero risparmiare molto, semplicemente stando attenta a piccoli dettagli.

Ma, alla fine, quello che conta è che tu stia davvero organizzando il matrimonio dei tuoi sogni.

Devi svegliarti il giorno dopo e pensare “voglio rifarlo”.

Tieni traccia di tutte le spese

Questo è un consiglio importante.

Fai un foglio in cui tieni traccia delle spese che sostieni. Infatti il matrimonio si inizia ad organizzare a suon di piccoli acconti, acquisti collettivi e qualche aiuto provvidenziale.

Prenotare il ristorante richiede forse l’investimento più alto, circa il 30% del totale previsto.

Ma per confermare abito da sposa, fotografo, fiorista, etc etc ti bastano acconti di poche centinaia di euro e piccoli saldi che si possono spalmare durante tutto l’anno di preparativi.

Ad esempio: per fermare l’abito devi lasciare un acconto. Un’altra parte la paghi quando fai la prima prova, poi quando fai la seconda e il saldo al ritiro dell’abito.

La stessa cosa avviene per tutti gli altri fornitori: piccolo acconto da subito, altro acconto a metà preparativi, saldo alla consegna del lavoro (o il giorno prima.

Attenzione: nel wedding è usanza saldare prima tutti i fornitori, al più tardi il giorno stesso. 

Tenere traccia dei conti ti permette di sapere quanto stai spendendo in totale e di ricordarti quanto ancora devi pagare!

Tornando all’esempio del compleanno, se la sua organizzazione dura qualche settimana al massimo, in un matrimonio si parla di molti mesi, se non addirittura più di un anno.

In un tempo così lungo è facile, quasi scontato, dimenticare gli accordi o gli acconti.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Gestire tutte queste cose da sola, tenere traccia di quanto costa un matrimonio non è impossibile, ma può diventare molto stancante.

Ecco perchè mi sono specializzata nel servizio di Coordinamento di Matrimonio.

Tu sei libera di organizzare il tuo matrimonio come meglio credi, prendendo la parte divertente della questione: la scelta dei fornitori, la richiesta di preventivi, la trattativa e la scelta dei dettagli.

Mentre fai tutte queste cose, hai la mia disponibilità totale, consulenza costante per tutti i mesi che precedono il tuo matrimonio. Consigli, tips, trucchi e informazioni utili.

Poi, quando le cose si fanno più intense, il tempo diventa sempre meno e le domande dei fornitori si fanno sempre più tecniche e complicate, passi la palla a me.

Tu continuerai a decidere i dettagli del tuo look e i tuoi invitati, mente le informazioni su carico/scarico, timing e pianificazione varia, sarà compito mio.

Infine, quel giorno, io sarò al tuo fianco per risolvere ogni piccolo intoppo, per esserti d’aiuto, per supervisionare che tutto sia esattamente come hai sempre desiderato in questi mesi.

[Scopri il servizio di coordinamento del matrimonio!]

Compila il form qui sotto e scoprirai subito se sono libera per il giorno del tuo matrimonio e riceverai tutte le informazioni utili per conoscere questo servizio.

Non sei ancora convinta? Leggi le recensioni che hanno lasciato le mie clienti su Facebook a questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *