Le 7 cose da non fare durante la festa del tuo matrimonio

Le cerimonia è andata, ormai siete marito e moglie.

È stata emozionante come l’hai immaginata, dall’ingresso fino al bacio al tuo neo maritino.

Anche il pranzo è andato molto bene, tutto era buono, il tempo ha tenuto o non ha dato problemi… insomma, il matrimonio è quasi finito ed è giunto il momento di lasciarti andare.

A conti fatti, probabilmente, sei in quel momento della giornata in cui il trucco è un po’ più sciolto a causa delle lacrime di felicità e dai tanti baci ricevuti, i capelli sono un po’ meno laccati e fermi ma tu hai l’espressione beata e serena di chi sta passando una giornata fantastica e davvero indimenticabile.

Ed è così che deve essere.

Ma fai attenzione: questo momento della festa, anche se alla fine, non è da trascurare. Ti basta poco per rovinare un matrimonio davvero perfetto e tu non vuoi che accada.

Forse non ci hai pensato, forse davvero vuoi lasciarti andare e mettere da parte tutta l’emozione, quella che non ti ha fatto sentire fame-pipì-freddo per tutta la giornata.

Lo capisco bene, ma essendo la tua consigliera fidata e essendo anche colei che tiene al tuo matrimonio tanto quanto te, è bene metterti di fronte ad alcune possibili eventualità.

Le 7 cose da non fare durante la festa del tuo matrimonio 

Segnati queste cose proprio oggi, che sei ancora lucida, organizzata e focalizzata.

Se ci pensi, sicuramente qualcuna delle tue amiche che si è già sposata ha fatto questi errori e, se ci pensi, non ti sono molto piaciuti.

Ti sto dando l’occasione di evitare gli stessi scivoloni. Quindi, leggi con attenzione e prendi nota.

1.Suonare musica offensiva

Da una parte sei fortunata: nessuno conosce le parole delle canzoni inglese e, anche se sono offensive o anticipate da quella famosa dicitura “explicit lyrics”, passeranno in secondo piano.

Ma attenzione se ti piace la musica trap o pezzi italiani: in quel caso, evita – o riduce- canzone con troppe parolacce o frasi poco carine.

Probabilmente in sala sono rimasti parenti non proprio giovani ed è meglio evitare per non disturbare la loro sensibilità.

Siete in tanti invitati, tutti molto diversi, e anche se è giusto che sia la musica che piace a te, ricordati che si tratta in ogni caso di un matrimonio.

Siete rimasti in una ventina di persone, tutte giovane e a tutti piace la stessa musica? DJ, let the music play!

2. Sparire per troppe ore

Penso che sia una delle abitudini delle spose che non sono mai tollerate.

Scomparire dai tuoi ospiti e non farti trovare per lunghe ore è un atteggiamento maleducato in generale.

Ricordati che sei la sposa, in certo senso la padrona di casa che ha invitato gli amici, è normale e consigliato passare del tempo con loro.

Tenendo anche conto che non ti capiterà mai più di avere tutte insieme, tutte nella stessa stanza, persone per te importanti e che nella maggior parte dei casi non si conoscono tra loro.

Certo, prenderti del tempo per le foto è consigliato da me in prima persona, ma c’è modo e modo per farlo. Da invitata ho visto coppie sparire anche per due o tre ore e di contro gli invitati annoiati perché non sapevano che fare.

La soluzione in questo caso è un timing realistico e ben organizzato, coordinato  dalla wedding planner in appoggio al catering, al fotografo e al DJ: se tutti gli operatori sanno che vi assenterete mezz’oretta per delle foto di coppia (tempo più che sufficiente) si organizzeranno per rendere il tempo degli invitati divertente e non far sentire la vostra assenza.

3. Ubriacarsi

In generale è una cosa che tollero poco, pure durante le uscite con gli amici il sabato sera.

Capisco che sia la tua festa, che hai pagato caro per l’open bar, che i preparativi sono stati lunghi e che sia giunto finalmente il momento del relax.

La tensione se ne è andata, pure il tuo capo è andato e sono rimasti gli amici di sempre. Ma ubriacarti (e vale pure per tuo marito), perdere il controllo e diventare molesti è maleducato e poco elegante.

4. Litigare con i fornitori

Non sempre il fornitore che hai scelto è una persona piacevole o con cui hai stretto subito un legame.

Non sempre, nonostante i mille accordi, le cose vanno come sarebbero dovute andare. Per un disguido, una incomprensione o un problema organizzativo il servizio che hai avuto non è quello per cui avevi pagato.

Se, malauguratamente, dovesse capitare, fai che a gestire il conflitto o il problema sia la tua wedding planner.

Lei ha seguito i preparativi, conosce gli accordi presi e, spesso, è stata presente mentre si prendevano accordi e decisioni.

Anzi, controllare che tutto vada secondo i piani e gli accordi e, eventualmente, intervenire tempestivamente è parte del suo lavoro.

Se non hai una wedding planner (ahia!), allora lascia a tua madre o alla tua testimone il compito di risolvere eventuali problemi che ci possono essere stati.

Tu finiresti solo per rovinarti il matrimonio e comunque non si può più tornare indietro. Potrai nei giorni successivi, con più lucidità, affrontare il problema che si è creato.

5. Litigare con gli ospiti

Ti devo davvero dire perché non è una buona idea o un buon comportamento?

Ricorda che i tuoi ospiti sono come dei clienti e vale l’adagio per cui “il cliente ha sempre ragione”.

Certo, non è detto che proprio i tuoi ospiti si comportino come si deve o siano attenti alle buone maniere: basta una parola e un drink di troppo, magari sfruttando vecchi rancori con altri invitati, e la tragedia è dietro l’angolo.

Se dovesse succedere, tu non devi intervenire. Non c’è niente di peggio di una sposa che si arrabbia nel giorno delle nozze.

Manda avanti tua madre o la tua migliore amica, meglio ancora se interviene la wedding planner. Allontana l’ospite maleducato, cerca di capire cosa è successo. Se è un piccolo inconveniente con il catering (esempio: il menù dedicato non è stato soddisfacente), si può subito sistemare.

Se, invece, si tratta di altri problemi tra le persone… non è un tuo problema. Soprattutto non nel giorno del matrimonio.

PS: se proprio lo vuoi sapere, sì, mi è capitato di dover sedare una rissa nel giorno del matrimonio perchè tra gli invitati è scappata qualche parola e qualche drink di troppo.

Mentre io allontanavo gli sposi, distraendoli, in sala succedeva il finimondo, sedato solo da un mio sguardo incattivito e con relativo consiglio a prendere una boccata d’aria.

6. Aprire i regali e le buste

La festa del tuo matrimonio non è il momento migliore per aprire buste e regali. Già è poco elegante farlo alle feste di compleanno (anche se normale), figurati durante un evento importante come il matrimonio.

Raccogli tutti i regali in un posto unico: se ne aspetti, puoi creare un tavolo dedicato mentre le buste puoi affidarle a qualcuno (es: mamma o amica).

In alternativa, puoi raccogliere le buste con i contanti in un porta-buste da usare anche come decoro per il tavolo dei dolci o delle bomboniere.

Fai solo attenzione a controllare che su ogni dono ci sia il bigliettino del mittente, per poterlo poi ringraziare -come da galateo- nei giorni successivi.

Aprire i regali a casa proprio è anche più divertente: potrete divertirvi a contare le buste e commentare i regali ricevuti.

7. Andartene troppo presto

È la tua festa ed è bene che tu ci sia: arrivare troppo tardi (vedi sopra) o andartene troppo presto è proprio da maleducati. I tuoi amici sono lì per te, per voi e senza di voi… non c’è party.

No sposa, no party… ricorda!

La festa inizia proprio con l’arrivo della sposa e termina quando se ne va. Tienilo a mente quando pianifichi la giornata e ricordati anche di passare del tempo con tutti.

Se ti assenti per troppo tempo, poi non potrai dedicare il giusto tempo a tutte quelle persone che sono lì per te in una volta sola!

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Le cose a cui pensare sono davvero tante, e non si limitano solo a scegliere la location giusta o il catering migliore.

Anzi, se ci pensi -e sei abbastanza avanti con i preparativi- ti rendi conto che sono aspetti marginali che si risolvono quasi subito.

Devi essere una buona padrona di casa, chiacchierare con tutti e fare in modo che sia indimenticabile il tuo matrimonio anche per i tuoi ospiti.

Come è possibile riuscire a fare tutto?

[Hai bisogno del mio aiuto]

Coordinamento del matrimonio sono le paroline che risolvono per te tanti problemi e crucci.

Ad esempio, i 7 punti del post sono facilmente controllabili e delegabili a me, con il servizio del coordinamento. Tu devi fare la sposa: se ti assenti troppo o ci sono problemi, ci penso io ad aiutarti!

Per saperne di più, compila il form qui sotto.
Riceverai subito una mail con:

  • listino prezzi 2018
  • tutte le risposte alle domande più frequenti
  • la mia disponibilità per il giorno del tuo matrimonio

Se tutto va bene, ci incontriamo per una merenda e discutiamo di come posso esserti d’aiuto!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *