La differenza tra catering e banqueting – cose da sapere sul matrimonio

I professionisti dei vari settori hanno un grande problema.

Non importa che siano avvocati, medici, tecnici informatici, persone che lavorano nell’edilizia o appassionate di maglia e punto croce. Quando tutte queste persone sono insieme, parlano una sola lingua, che li accomuna: il “professionese”.

Anche tu ne conoscerai una.

Pensa al tuo hobby, al tuo lavoro o a qualche passione. Ti verranno subito in mente termini tecnici, specifici, dettagliati o delle abbreviazioni che stanno ad indicare qualcosa.

Ecco, nel wedding accade la stessa cosa.

Non solo tra fornitori e quindi tra addetti ai lavori si usano termini tecnici/specifici, ma pure quando si parla con i clienti si usano gli stessi termini, dimenticando che se ti stai per sposare certe cose ancora non le conosci.

Parliamo “difficile”. 

Di solito quando inizi a organizzare il matrimonio ti scontri subito con termini nuovi, spesso confusi pure da chi si occupa di quel servizio: la differenza tra catering e banqueting.

La differenza tra catering e banqueting

Hai subito incontrato questi termini se hai scelto una location senza ristorazione interna.

Non hai voluto il classico ristorante o agriturimo con la cucina interna, ma la soluzione di luogo esterno a cui però bisogna abbinare qualcuno che provveda alla ristorazione.

Una Villa sul lago, un Castello, una residenza in città: qualunque sia il posto in cui festeggerai, ti sei resa conto che ha un costo di affitto per avere l’esclusiva del posto.

Ora, ti sei scontrata con alcune società che offrono catering e con alcune che offrono banqueting.

Ti dico subito che i due sono utilizzati come sinonimi, sono strettamente legati l’uno all’altro e la differenza è molto sottile.

Allora, facciamo subito chiarezza.

IL CATERING 

Con la parola catering si intende la sola fornitura di cibo e bevande.

Il nome deriva dal verbo inglese “to cater”, letteralmente provvede a dare cibo e bevande ad un numero elevato di persone.

Riportato al mondo italiano, può essere considerato “servizio di catering” anche la pasticceria o la panetteria che prepara vassoi di pizzette e panini per le ricorrenze. 

IL BANQUETING

Se si parla di banqueting, invece, si intende anche qualcuno che provvede alla fornitura di allestimenti.

Il termine inglese dal quale deriva è “to banquet”, letteralmente banchettare, creare banchetti.

Riportato al mondo italiano, tutti i catering sono banqueting perché tutte le società che forniscono cibo ai matrimoni si occupano anche di provvedere agli allestimenti. 

Infatti, nei menù di nozze sono incluse anche la tipologie di sedie tra cui scegliere, i piatti, i tipi di tavoli, le tovaglie e tutto quanto serve a creare un ricevimento di nozze secondo le regole. 

 

Come vedi la differenza è davvero sottile, impercettibile e non ti devi ansiare.

Anche se il fornitore che hai scelto per il menù di nozze si chiama “NomeQualunque Catering”, ti fornirà tutto l’occorrente per realizzare il tuo matrimonio da favola. Qualcuno, i più “evoluti”, scrive entrambe le specializzazioni specificando “AltroNome Catering & Banqueting”.

Superfluo, ma apprezzabile.

In ogni caso non ti devi preoccupare: quello che conta è il preventivo che hai in mano, che dettagli tutto quello incluso e quello escluso dal costo a persona.

 

Ti voglio però raccontare un fatto, una curiosità da “insider”

Tra giugno 2012 e giugno 2014 ho collaborato con un catering. Oltre all’attività di wedding planner più tradizionale, per loro mi occupavo di organizzare e coordinare i banchetti, sia per la parte aziendale che per i matrimoni.

Un giorno, durante l’ordine ad un fornitore di attrezzature per migliorare e rinnovare gli allestimenti e le proposte agli sposi, mi è venuta una curiosità: quanto costa, a persona, apparecchiare un tavolo?

Cioè: se ad un matrimonio per 100 persone di caricano in furgone circa 350 bicchieri solo per l’acqua, 

Quindi mi sono messa e ho calcolato di quanta attrezzatura ha bisogno ogni invitato: tovaglioli, bicchieri, posate, piatti, tovaglia, sedie, etc etc etc. 

Così facendo, senza esagerare, ogni posto a sedere costava dalle € 12 alle € 15… mica spicci!

So che a te in teoria non interessa saperlo, ma mi piaceva poterti dare informazioni non scontate, sia per capire meglio il costo del matrimonio, sia per rivenderti l’informazione in un futuro ^_^

 * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

Nel mondo del wedding spesso si ha bisogno di una mano, di aiuto per capire e tradurre la strana lingua che parlano i fornitori.

Il Coordinamento del Matrimonio non consiste solo nella mia presenza nel giorno del tuo matrimonio, prevede anche consulenza e aiuto per tutti i preparativi.

Risposta a domande su linguaggio strano parlato dai fornitori, su chiarimenti in merito ai preventivi e informazioni confidenziali da “insider”.

Per avere più informazioni sui servizi e sapere se sono disponibile nel giorno del tuo matrimonio, compila il form.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *