La cosa impossibile per il matrimonio? Mettere tutti d’accordo!

Organizzare il giorno del tuo matrimonio sembrava impossibile. E invece hai ricevuto una proposta e ora stai pianificando le nozze.

Trovare l’abito dei tuoi sogni, al prezzo che volevi sembrava impossibile. La tenacia e un pizzico di fortuna hanno contribuito al successo della missione.

Sperare che la location per la festa delle nozze fosse ancora libera in quel particolare giorno è servito. Un piccolo pezzo organizzativo si aggiunge agli altri, dando sempre più vita e certezza al giorno del tuo matrimonio.

Sono moltissimi i casi in cui una cosa sembrava impossibile e, invece, grazie ad una particolare coincidenza astrale, non è solo diventata possibile ma addirittura certa!

Ed è bello vedere che le proprie certezze vengono smontate pian piano… con tenacia e costanza.

C’è solo una cosa su cui non potrai mai sperare che accada, che sarà matematicamente impossibile.

Mettere tutti d’accordo sulle scelte del tuo matrimonio.

Allora, te lo dico subito: mettiti l’anima in pace.

Qualunque dettaglio che sceglierai, troverà il parere contrario di qualcuno.

E no, non c’entra nulla quella teoria matematica per cui “una cosa impossibile è matematicamente certa“. Lascia stare le teorie e ascolta me, che di matrimoni ne capisco.

Anche se sarà tutto perfetto qualcuno che avrà da ridire ci sarà sempre. 

 

Partiamo da un grande classico: l’abito da sposa.

Gli abiti da sposa sono belli. MA non tutti piacciono a tutte.

Infatti, le proposte di tutti gli atelier e di tutti gli stilisti tendono all’infinito: di ogni abito ci sono mille diverse varianti in cui l’unica differenza è un piccolo, lieve e apparente insignificante dettaglio. Il pizzo più “pieno”, qualche swarovsky in meno, pizzo diverso, una lunghezza di pochi centimetri… eppure sono modifiche enormi una volta indossati.

Quindi è praticamente impossibile che a tutti possa piacere il tuo abito.

Esempio?

Se hai scelto un abito totalmente di pizzo, alla tua amica che sogna quello da principessa non potrà piacere.

Se hai scelto un abito a principessa, all’amica che aveva l’abito corto semplice non potrà piacere.

Se hai scelto un abito liscio, senza decori appariscenti e dalla forma elegante, non piacerà a quell’amica che ha già indossato un abito morbido, sbarazzino e super decorato.

Mi sembra ovvio! Infatti, la frase che sentirai più spesso dire è “non è il mio genere, ma ti sta bene”.

Ora, per diamine, perché se il MIO MATRIMONIO, dovrebbe essere IL TUO GENERE?

Ovvio che quello che piace a me non può piacere a te, è sacrosanto e spesso sono proprio le differenze a rendere salde le amicizie.

L’importante è solo che mi stia bene e che IO, IO LA SPOSA, me lo senta addosso.

A te non piace? Va beh, me ne farò una ragione.

Non lo indosseresti? Esatto, infatti hai indossato/indosserai quello che ti farà sentire più a tuo agio.

Ecco perché ti sconsiglio di mostrare le foto dell’abito a troppe persone. 

Scatta la foto in camerino, ti può servire per capire meglio quale bouquet scegliere e quali dettagli comprare, ma non mostrarla a nessuno.

Sembra quasi sciocco doverlo ripetere, ma:

  • È la peggior foto che ci possa essere
  • Spesso è fatta di fretta
  • Le luci sono terribili, le battono solo quelle dei camerini di Zara
  • L’abito non è mai della tua taglia o ha dettagli da cambiare
  • Non sei truccata, non hai i capelli fatti,  non sei in posa

Quindi se qualcuno non era con te o la mostri a qualcuno che sai già che non piacerà quello stile di abito, i commenti potrebbero non essere entusiasti.

Un “bello, sì, però io aggiungerei/modificherei *qualunque altra cosa*” potrebbero confonderti.

Chissà perché, invece, le persone che erano con te in atelier, appena ti hanno visto erano entusiaste.

Peggio ancora, se mostri un abito su cui eri indecisa ma che hai scartato.

Le possibilità che ti dicano “secondo me era meglio l’altro” sono altissime e la tua sicurezza potrebbe vacillare nuovamente.

Quindi, cara sposa, FATTI I CAZZI TUOI.

Se l’abito da sposa è un grande segreto, c’è un motivo. E no, non è solo l’effetto sorpresa.

Tanto, le critiche arriveranno comunque: meglio che siano, però, mentre tu sei al tuo massimo della forma, truccata benissimo, pettinata come una diva e con un sorriso enorme sul volto.

Un’altra cosa su cui potresti ricevere critiche è IL MENÙ.

A tuo padre piacerà tantissimo.

Tua zia, invece, mangerà mal volentieri perché per lei potrebbe essere troppo saporito (e magari è abituata a mangiare sciapo).

Per qualcuno sarà troppo, per qualcun’altro troppo poco.

Per qualcuno sarà troppo vario, per altri troppo poco vario.

Per qualcuno la pasta sarà troppo al dente, per qualcuno sarà troppo cotta.

Ecco, questo è un altro caso in cui mettere d’accordo tutti è impossibile. 

Tu puoi solo assicurarti che:

  • il cibo sia cucinato correttamente
  • che il menù venga rispettato
  • che i tempi di servizio siano adeguati
  • che tutti, più o meno, abbiano mangiato qualcosa e non siano alla fame.

Quando tutte queste voci sono in ordine, tu devi solo stare serena.

È il motivo per cui lo stesso ristorante viene valutato in maniera diversa da due persone diverse: per qualcuno è uno dei posti dove si mangia meglio, per un’altro è stato considerato un ristorante mediocre.

E sarà così per tutti gli aspetti del matrimonio.

Non fai la bomboniera? “Però io la volevo” oppure “Evviva, niente ninnoli da portare a casa”

Fai la confettata? “Ancora? Che palle, c’è sempre” oppure “Stupenda, non ho mai assaggiato questo confetto”

Fai animazione? “Io non partecipo, voglio solo stare al tavolo a parlare” oppure “Che matrimonio divertente”

Ti dirò una cosa strana:

per mettere tutti d’accordo ci sono addirittura due metodi.

Il primo metodo per mettere tutti d’accordo sull’organizzazione del tuo matrimonio è quello di organizzare un matrimonio differente per ogni invitato.

Con le amiche storiche organizzi una cosa, con i parenti un’altra, con le coppie che avete conosciuto da quando state insieme un’altra ancora.

Così per tutti sarà davvero perfetto perché farai quello che piacerà a loro.

Ma sai meglio di me che questa cosa è IMPOSSIBILE.

Il secondo metodo per mettere tutti d’accordo sull’organizzazione del tuo matrimonio è quello di fregarsene e di scegliere per davvero quello che ti piace, senza esagerare.

Come dicevo sopra per la questione menù, se il ristornate cucina bene per definizione fregatene se qualcuno non sarà accontentato.

Offri pietanze diverse che possano incontrare i gusti di tutti, metti musica che possa piacere a quante più persone possibili. Gli altri, se sono veri amici, saranno contenti di essere stati invitati a partecipare ad una giornata di festa con te, a cui vogliono bene.

Stop.

Ricorda che anche io mi sto per sposare e, come te, sto attraversando esattamente questo problema.

 * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

Se vuoi sapere come la wedding planner organizza il proprio matrimonio e avere tante altre informazioni sui servizi offerti da Colorato di Pink, compila il form e ricevi tutte le informazioni direttamente nella tua casella di posta.

 

mettere tutti d'accordo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *