Le 5 ragioni per cui è meglio fare un regalo in lista nozze

Non si parla solo di spose, ma anche di invitati.

ISTRUZIONI D’USO DI QUESTO POST:
Se sei un’invitata – leggi, leggi bene e poi condividi con gli altri amici invitati
Se sei una sposa – condividi immediatamente taggando le tue testimoni. A buon intenditor…

Le 5 ragioni per cui è meglio fare un regalo in lista nozze

Doverosa premessa: nel 2018 è considerata “lista nozze” qualunque indicazione da parte degli sposi in merito al regalo, quindi anche il semplice l’IBAN sulla partecipazione. 

Se sei invitata ad un matrimonio, è doveroso fare il regalo agli sposi.

Quasi sempre gli sposi indicano chiaramente quale regalo desiderano ricevere per festeggiare il giorno del loro matrimonio.

Se 20 anni fa si parlava di “lista nozze“, intesa come tradizionale elenco di regali tra cui scegliere in negozio di casalinghi, nel 2018 è chiaro che il concetto di lista nozze si è ampliato e sono sempre più gli sposi che preferiscono un pratico e semplice bonifico: che sia per il viaggio di nozze o per i fatti loro, poco conta.

  1. Sei certa di fare un regalo gradito

Fare un regalo è difficile. A meno che non conosci davvero bene la persona che lo riceve o hai avuto una richiesta chiara e precisa, essere certi al 100% che quello che hai comprato è sinceramente piaciuto è davvero molto difficile.

Io, poi, trovo davvero terribile ricevere e/o regalare qualcosa che non piace al 100%: li trovo soldi buttati!

Figurati quando si parla di un regalo per una coppia, un regalo che serve per iniziare la nuova vita insieme. Come fai a essere certa che quello che volevi comprare (fosse anche il nuovissimo e super figo aspirapolvere Dyson) sia effettivamente gradito?

Perché non bisogna dimenticare che è fondamentale che il regalo piaccia a chi lo riceve e non a chi lo fa!

Avere una lista nozze a cui fare riferimento è garanzia di fare un regalo gradito ed è l’unica cosa che conta davvero.

2. Scegliere qualcosa fuori lista potrebbe essere più difficile di quello che pensi

Oltre a essere certa dell’effettivo interesse della coppia di amici per quel regalo, scegliere un regalo fuori lista è anche complicato.

Devi pensare a qualcosa di davvero particolare, magari anche andare a comprarlo di persona per verificare dal vivo com’è, valutare alternative… non è più comodo “cliccare sull’iban”? 

Così sono felici gli amici che ricevono il regalo e tu non hai perso tempo!

3. La coppia potrebbe già avere tutto

Siamo nel 2018 e chi inizia una nuova vita insieme ha già tutto.

Non solo: nessuno sente più la necessità di avere un prezioso servizio di piatti da 12, bordato in oro zecchino, con tanto di zuppiera e insalatiera annessa.

Senza contare che non si usa più tenere i bicchieri belli in vetrina, che anzi le vetrine sono sparite dagli arredamenti, che lo spazio a disposizione è sempre meno e non servono cose extra!

Inoltre, Ikea, ma anche le varie vendite private su siti come Privalia & co offrono la possibilità di avere oggetti molto belli, di design a prezzi scontati senza dover aspettare per forza un occasione come il matrimonio. 

Se poi le tue amiche sono come me, che vivono da sole da quando avevano 22 anni e incontrano un uomo che viveva da solo anche lui… trovarsi con un ulteriore servizio di posate non è proprio comodo!

Alla luce di queste premesse, se i tuoi amici hanno messo un semplice IBAN sulla partecipazione, ti stanno dicendo chiaramente che non hanno bisogno di nulla di “concreto“, ma solo di un aiuto alle spese. 

Fai quello che desiderano!

4. Ci sono altri modi per stupire gli amici

Ok, il bonifico sembra essere triste e impersonale. Ne convengo con te. Ma ci sono altri modi per personalizzare il regalo e per stupire i tuoi amici sposi.

Puoi consegnare loro un biglietto speciale, con qualche parola sincera di felicitazione.

Puoi far realizzare un piccolo oggetto personalizzato, in aggiunta al regalo principale che è quello che gli sposi desiderano, scelto rigorosamente dalla lista nozze.

Non serve per forza essere originali a tutti i costi.  Se vuoi davvero stupire i tuoi amici, sii un invitato perfetto e saranno davvero contenti!

Avevo scritto qualche tempo fa il decalogo del perfetto invitato al matrimonio: rileggila e portala a termine…te ne saranno sinceramente riconoscenti.

5. Libertà sul budget

Il lavoro poco certo, spese sempre più alte e frequenti, nuovi progetti (una casa appena acquistata o ti sei lanciata nella nuova attività), periodi difficili economicamente parlando sono normali e non ti devi vergognare.

Premesso che se è un periodo di difficoltà ti basta dirlo ai tuoi amici (e se sono tali, capiranno), non è detto che ti debba svenare per fare il regalo, così come non è necessario avere un abito nuovo per andare ad un matrimonio!

Le liste nozze sono pensate proprio per poter venire incontro a tutti i tipi di budget, da chi vuole fare “un pensierino”  a chi, invece, vuole stupire. 

Sempre facendo qualcosa che piace agli sposi!!!!

… e se non hai indicazioni riguardo alla lista nozze?

BUSTA!

Signori miei, a parte qualche coppia particolare che ha comunicato chiaramente di non volere nulla ma si fida dei propri invitati… è sempre cosa buona e giusta fare la tanto commentata busta.

Un bel biglietto, qualche parola di sincero augurio e via… non ti formalizzare, niente storie sul “è brutto” o simili che tanto sono inutili e saranno tutti contenti.

Al massimo… gift card in uno dei negozi preferiti dalla coppia!

 

Mentre scrivo questo post sono in ufficio e Federico, il mio vicino di scrivania, programmatore, mi chiede perché devo scrivere un post simile.

A lui sembra strano che qualcuno voglia fare un regalo extra-lista.

Mi ha detto che per lui ricevere indicazione della lista nozze, che sia in agenzia viaggi o il semplice IBAN, è la cosa più comoda del mondo: sa di fare un regalo gradito agli sposi e non si deve nemmeno impegnare per stupire.

(Uomini, che semplicità!)

Gli ho spiegato che sono tantissime le persone che, al contrario, trovano “poco carino” fare un bonifico o regalare delle banconote e quindi si presentano con regali enormi contenenti: 
– macchine del caffè super tecnologiche (dimenticandosi che gli sposi non bevono caffè o non hanno spazio a sufficienza o magari quel tipo di macchina non è in tono con la cucina)
– l’ennesimo elettrodomestico superfluo
– un samovar in acciaio da millemila litri
– qualunque oggetto in argento, da un elefante portafortuna grande come una testa umana fino all’ennesima cornice in argento

Solo per citarne qualcuno, casualmente.

Quindi, fai un favore a tutti: se le pensi come il mio collega vicino di scrivania, condividi questo post con i tuoi amici anche loro invitati al matrimonio.

Diffondiamo il verbo!

 * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Se invece sei una sposa e hai scoperto di avere bisogno di aiuto nel giorno del tuo matrimonio, scrivimi.

[Compila il form qui sotto]

E riceverai direttamente nella tua casella di posta le info sui miei servizi, oltre a scoprire se sono ancora libera nella data del tuo matrimonio.

Ti è piaciuto il post? PINNALO

lista nozze

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *