Prova trucco sposa: quello che nessuno ti ha mai detto!

La prova trucco sposa è un momento strano.

Se pensavi che l’impegno per il tuo outfit terminasse con la scelta dell’abito da sposa, hai fatto male i conti.

L’abito, infatti, è solo il 50% del tuo look.

Un look da sposa completo è composto da tantissime parti, del quale l’abito (e i suoi accessori) sono solo la parte visibile. Ci sono tantissime cose a cui pensare che… non si vedono ma senza le quali l’effetto finale non sarebbe lo stesso.

Immagino che nel giorno del tuo matrimonio vorrai essere perfetta: l’abito che ti dona di più in assoluto e un look da “wow”.

La triste verità è che potrai avere un abito meraviglioso, ma senza un aspetto nell’insieme curato e attento, tutti i soldi spesi saranno stati vani.

Il trucco sposa è una parte fondamentale del processo del look ed è la cosa di cui voglio parlarti oggi.

Prova trucco sposa: quello che nessuno ti ha mai detto!

Partiamo da un semplice concetto. Se non sei abituata a truccarti, il trucco sposa ti sembrerà futile e inutile.

Ma, in realtà, ha il suo motivo di esistere.

Sono convinta che il trucco sia una grande forza di noi donne. Se fatto a regola d’arte è una vera e propria benedizione.

Non è vero che invecchia, che appesantisce l’aspetto o che cambia i lineamenti. 

Cioè, volendo si possono anche cambiare i lineamenti, ma stiamo parlando di tecniche molto complesse e di solito usate dalle star, che devono essere sempre al massimo e sempre migliori -esteticamente parlando- di come sono in realtà.

Per me e te, donne normali, un trucco fatto bene è un alleato prezioso.

Il trucco può tirare fuori il meglio della tua fisionomia, mettere in evidenza punti di forza e mimetizzare i punti deboli.

Occhi con una bella forma, con un bel colore, labbra carnose, zigomi alti: sono tutti dettagli che vanno messi in luce.

Mentre è meglio mimetizzare (non nascondere, sia chiaro) imperfezioni della pelle, brufoletti, discromie, occhiaie.

Si può essere sempre la versione migliore di se stesse e secondo me è questo l’obiettivo che la make-up artist che sceglierai per il trucco sposa del tuo matrimonio deve tenere a mente.

Le prove, come puoi immaginare, sono fondamentali per trovare il trucco adatto a te. 

Di solito chi è scettico o rifiuta il concetto di trucco è solo perché non è abituata a truccarsi e quindi percepisce l’effetto finale come “finto” e non si riconosce allo specchio.

Posso capire, ma sinceramente non concordo.

Ora ti racconto perché dovresti comunque valutare di chiamare una brava make-up artist per il trucco del tuo matrimonio e come fare ad approcciarti alle prove.

Scegli la truccatrice in base all’effetto finale che vuoi avere.

Pensa a quanto ti trucchi di solito. Ti trucchi anche per andare a buttare la spazzatura o sei la classica che non mette nemmeno il mascara? 

Se un giro in profumeria ti piace e ti diverte, se ti piace anche sperimentare o osare… sarà meglio cercare qualcuno di molto bravo, una make-up artist esperta. Magari qualcuno che padroneggi tecniche difficili come il contouring o sappia fare uno smokey eyes alla perfezione.

Al contrario, meglio prediligere chi fa trucchi più soft, più leggeri anche se molto belli nel complesso.

Ricorda: il trucco naturale esiste, ma è frutto di un grande lavoro. 

Le prove dunque sono necessarie per capire come lavora la make-up artist scelta, che tipo di mano ha e che effetto finale avrai quel giorno.

Per decidere il trucco del matrimonio si parte dal tuo trucco quotidiano.

Una brava make-up artist, prima di farti le prove, ti chiederà come ti trucchi normalmente, che prodotti usi, che colori usi o quali ti piacciono. Sono domande basilari, per capire da che punto partire. 

Se la professionista che hai scelto è molto brava ma per te troppo decisa, avrai una brutta impressione generale.

Pensa allo stile del tuo abito.

Sembra scontato dirlo ma non bisogna dimenticare che l’abito che hai scelto in qualche modo influenzerà un po’ il trucco che farai.

Se hai deciso per un abito romantico, morbido, con tanto pizzo e movimento, probabilmente ti immagini con un trucco dai colori tenuti, caldi. 

Difficilmente se il tuo abito è da principessa ti immagini con un trucco grafico, definito e “aggressivo”.

Rischi che l’effetto finale sia “stonato”, come se le cose non quadrassero.

Parti da una base leggera: a scurire si fa sempre in tempo!

Regola d’oro. 

Se non sai come ti vuoi vedere, è bene partire da qualcosa di “leggero”. 

Colori soft, trucco non calcato… insomma, una brava make-up artist procederà per gradi fino ad ottenere quello che vuoi.

Se hai degli esempi è sempre bene mostrarli: che siano su Pinterest o su Instagram, una foto può spiegare meglio di tante parole l’effetto finale.

Attenzione solo a non farti trarre in inganno: difficilmente le modelle hanno i tuoi stessi colori o la tua stessa forma del viso, quindi non è detto che il trucco che su di loro è wow su di te lo sia altrettanto.

Hai mai fatto caso che lo smokey eyes viene quasi sempre fatto a modelle che hanno gli occhi chiari?

I trattamenti dall’estetista si fanno almeno una settimana prima del matrimonio

Altra regola d’oro da non dimenticare.

Baffetti, regolazione delle sopracciglia, pulizia del viso e altri trattamenti estetici vanno fatti necessariamente una settimana prima del matrimonio.

Infatti questi interventi lasciano spesso la pelle irritata: potrebbero comparire piccoli brufoli o leggeri arrossamenti. Sono normalissimi, soprattutto se non sei assidua a questi trattamenti e non sono nulla di grave.

Fai tutte le prove trucco sposa che servono

Non ti far influenzare da chi ti dice il contrario e non ti sentire mai sotto pressione.

Se la prima prova non ti ha convinto, esigi che si continui fino a che non trovi il giusto effetto. 

In ogni pacchetto sposa è inclusa sempre una prova: per renderla davvero proficua, è consigliabile partire da un trucco soft fino a scurirlo all’occorrenza. Così si ottimizza tempo e soluzioni. 

E, ad ogni step, sii sincera e dì sempre quello che ti piace o non ti piace. Se una particolare sfumatura ti sembra mettere in evidenza qualche difetto (colorito spento, occhiaie, etc.) dillo e cercate insieme una soluzione.

Fai le prove trucco di mattina.

Le prove trucco è bene farle durante la mattina o comunque nella prima parte della giornata.

Il trucco sposa è sempre un trucco da giorno: farti truccare da sposa e poi uscire vestita per una serata creerà un effetto finale strano e non è detto che l’insieme ti convinca. 

Farlo di mattina ti permette di controllare due aspetti fondamentali: la durata, la resa sulla tua pelle e eventuali piccole allergie.

Fatti truccare e poi vivi la giornata: toccati la faccia, i capelli, bacia e abbraccia e la sera fai il resoconto. È resistito bene? È colato? È schiarito? Ti ha dato fastidio? 

Prendi nota e segnala alla make-up artist.

Tutte le informazioni qui sopra te le riporto perché sono reduce dalla mia prova trucco.

Io mi trucco tutti i giorni. Non in maniera pesante, ma per me fondotinta/terra/ombretto/mascara/matita fanno parte del set base. Mi alzo, faccio colazione e mi trucco. Tutti i giorni.

Per le occasioni particolari mi piace sperimentare qualcosa di nuovo, di speciale. Non ho la manualità e non ho le competenze per un lavoro fatto ad arte, e nemmeno mi importa acquisirle, ma un trucco ben fatto e anche un po’ esagerato mi piace molto.

Inoltre, tanti anni fa, mi è capitato prestarmi a fare qualche sfilata. Quindi sono abituata a essere truccata e pettinata e a vedermi diversa. Mi piace anche.

Quando la mia make-up artist è venuta a casa e mi ha chiesto come mi trucco e cosa volevo ottenere, ho parlato subito di smokey eyes, un trucco che amo ma che a me non riesce.

Mi ha messo in guardia, dicendo che è un trucco estremo, che chiedono in tante ma poi non piace perché appunto esagerato.

Siamo dunque partite da un trucco più leggero. Mi ha fatto vedere allo specchio e io ogni volta dicevo “di più”.

Lo smokey è stato rivisto e rivisitato più volte nei toni del colore, nelle sfumature. Una particolare sfumatura mi sembrava che evidenziasse le occhiaie, dopo aver fatto la base abbiamo deciso per un tono più caldo, che illuminasse maggiormente la pelle.

Alla fine, dopo quasi un’ora e mezza di prove, alle 13, ero molto soddisfatta dell’effetto ottenuto. 

Ho tenuto il trucco tutto il giorno ed ha resistito benissimo fino a sera. Unica nota negativa è data dalla matita utilizzata, ma io già lo sapevo.

Porto le lenti a contatto e negli anni ho sviluppato allergia ad alcune matite per occhi. Come previsto, ora di sera avevo un leggero prurito all’occhio e il giorno dopo un po’ di congiuntivite. Questo mi capita anche con matite di marchi famosi e, al contrario, ho trovato pace solo con una matita super economica o con l’uso dell’eye liner.

Ho fatto presente subito questa cosa e abbiamo deciso che quel giorno useremo la mia matita. Anche questa è una cosa normale: se con un prodotto ti trovi particolarmente bene, la make up artist sarà felice di usarlo per garantirti una tenuta perfetta e l’effetto che volevi tu.

Con questo post sulla prova trucco sposa volevo solo farti sapere che affidarti ad una professionista è sempre la soluzione migliore e darti qualche consiglio dopo essermi sottoposta alla prova in prima persona.

Nel mio lavoro di wedding planner consiglio e ti racconto come è davvero l’organizzazione del matrimonio, non impongo mai nulla a nessuno e, anzi, sono sempre felice di lavorare con i fornitori con cui tu ti trovi bene.

Se invece vuoi sapere come funziona il coordinamento del matrimonio, compila il form qui sotto.

[COMPILA IL FORM QUI SOTTO]

Riceverai nella tua casella di posta:

  • tutte le info sul servizio di coordinamento
  • la mia disponibilità nel giorno del tuo matrimonio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *