A chi chiedere aiuto al matrimonio?

I preparativi per il tuo matrimonio immagino che procedano a gonfie vele.

Hai già deciso tutto: data e ristorante, bomboniere e confetti, abito e partecipazioni.

Hai anche fatto diversi acquisti on line, magari anche da Aliexpress seguendo i miei consigli per comprare bene e senza fregature.

E ora che la data si avvicina e che la #listapink è quasi completata, ti stai rendendo conto che hai bisogno di una mano ma non sai a chi chiedere aiuto al matrimonio

Perché le cose da fare sotto data sono tante e anche se tu sei perfettamente organizzata e sempre precisa, ti rendi conto che quel giorno o fai la sposa, o fai la wedding planner.

 

Dico sempre che la mie cliente ideale è la sposa organizzata e precisa, che sa cosa c’è dietro un evento ben riuscito.

E proprio perché sai esattamente come si svolge un evento, che sia la festa di compleanno organizzata per l’amica o un piccolo evento aziendale, sai che non puoi essere sul palco e nel frattempo coordinare i lavori dietro le quinte.

È impossibile. Le cose si fanno mentre qualcos’altro sta iniziando. Si anticipa sempre di molto il normale svolgimento.

Ad un matrimonio, mentre avete iniziato l’aperitivo o siete appena seduti per il pranzo/cena, wedding planner, fotografo e catering stanno già lavorando per preparare il taglio della torta.

Ecco perché è necessario avere qualcuno che ti fornisca aiuto al matrimonio.

La vera domanda è:

A chi chiedere aiuto al matrimonio?

Io stessa, nel giorno del mio matrimonio, chiederò aiuto a tutto lo staff di Colorato di Pink, promuovendo Alessia a wedding planner responsabile.

Di aiuto al matrimonio ne ho parlato anche qui.

Dopo 7 anni insieme e tanti matrimoni, ha tutte le carte in regola per gestire un evento interamente da sola e sia per me, che per lei, è ora di crescere.

D’altronde, io al mio stesso servizio di coordinamento del matrimonio non rinuncio. 

Perché è davvero figo.

Io sono una maniaca dell’organizzazione, odio le sorprese e non sapere cosa accadrà in un determinato momento.

Ma quel giorno non potrò essere la mia wedding planner.

Io, che lo faccio di lavoro, mi rendo perfettamente conto che non potrò essere la mia wedding planner.

Ti faccio un esempio pratico: prima delle cerimonia sarò nella stanza che la location mi lascia a disposizione per prepararmi. Con la truccatrice e la parrucchiera abbiamo contato che ci vorranno circa 2 ore di preparazione. 

In termini pratici, dalle 15 alle 17, quando inizia la cerimonia, io non sarò reperibile.

In quel momento sarò semi nuda, con una vestaglietta addosso e dovrò stare ferma mentre due professioniste si muovono intorno a me per rendermi ancora più bella del solito.

Con me le mie testimoni, anche loro sottoposte a trucco e parrucco e al cambio d’abito. Ci saranno poi le foto con la fotografa, etc etc etc.

Come posso pensare di andare al piano inferiore a dare indicazioni alla fiorista e all’allestitore per realizzare il matrimonio che avevo nella mia testa?

Mica posso correre giù, coi bigodini in testa e il trucco a metà, per dare indicazioni precise, giusto?

E io sono dannatamente fortunata perché tutti i fornitori che lavoreranno al mio matrimonio quel giorno sono davvero wow, tra i più bravi, con cui lavoro bene e che mi conoscono, quindi sanno perfettamente cosa voglio.

Non so se tu puoi dire la stessa cosa.

Inoltre: alle 16 arriva la pianista, bisognerà accoglierla, spiegarle dove mettersi e ripetere insieme la cerimonia. La celebrante dovrà interfacciarsi con la persona del comune, rivedere insieme alcuni dettagli e gli stessi fornitori potrebbero avere domande o dubbi. 

Mica mi possono telefonare! E il responsabile della location ha già abbastanza lavoro da fare.

Mi sembra davvero ovvio che ci sia qualcuno che di lavoro si occupi di coordinare tutti i fornitori, alleggerendoli del peso di prendere decisioni.

Alessia, nel mio caso, saprà cosa voglio e come realizzarlo, quindi lavorerà per conto mio.

Ma andiamo avanti che ho altre esempi pratici da mostrarti.

Mettiamo che la cerimonia è già iniziata, io ho percorso la corsia e sono seduta a fianco all’uomo che tra poco diventerà mio marito e sta andando tutto bene.

Dopo la cerimonia ho voluto subito fare il taglio della torta… vuol dire che tutta la coreografia che ho pensato per il taglio della torta dovrà essere completata mentre la cerimonia è in corso.

E io non posso mica distrarmi: sto per sposare l’amore della mia vita, quello vero, e non mi voglio perdere nemmeno un attimo del momento.

Vuol dire che qualcun’altro dovrà rispondere alle domande del catering e della fiorista su dove va messo, come allestire, cosa fare.

Tutto chiaro?

Ecco perché è bene pensare a chi chiedere aiuto al matrimonio. Non puoi pretendere che amiche e mamma facciano il lavoro della wedding planner. Non sono titolate per farlo e non saprebbero da che parte iniziare.

Non puoi nemmeno obbligare catering, fotografo e fiorista a fare di più di quello che li compete. Non è il loro lavoro, non saprebbero nemmeno come gestire la questione e mettere in difficoltà dei professionisti chiedendo loro di fare altro non è giusto.

Prevedere l’aiuto al matrimonio è davvero importante e mi chiedo come tu possa pensare di sposarti senza.

Ti assicura che tutto sarà come hai sempre desiderato, ti rilassa perché ti permette di interfacciarti con una persona sola dando a lei tutte le indicazioni necessarie. Sarò poi compito suo delegare i compiti a chi di competenza.

Una cosa che dico sempre alle mie clienti è che non ti devi preoccupare di come le cose vengono fatte.

Tu fai una richiesta.

Se questa viene accettata, non importa se per realizzarla devono fare i salti mortali. Se ti hanno garantito che ci sarà, bisogna realizzarla. E l’aiuto della wedding planner permette di controllare che tutto sia effettivamente realizzato come hai sempre desiderato.

Aiuto al matrimonio è la parola magica a cui devi pensare. Forse adesso sei ancora troppo in alto con i preparativi, ma non devi attardarti a prenotare il coordinamento del matrimonio.

Le date più calde del 2019 sono occupate, ne restano libere altre ma ancora per poco.

 * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

Vuoi chiedere aiuto al matrimonio?

Vuoi sapere come fare ad avere il migliore coordinamento del matrimonio possibile, avere tutte le info -prezzi inclusi- direttamente nella tua casella di posta?

Compila il form:

In foto: io al lavoro, grazie alla foto di Paolo Lamperti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *