Marcia nuziale per matrimonio: tutto quello che devi sapere per un perfetto ingresso!

La marcia nuziale per matrimonio è l’inizio stesso del matrimonio.

Tutto inizia in quell’esatto momento, quando senti  il primo accordo.

Non è l’ingresso dello sposo, non è l’ingresso delle damigelle. È proprio l’ingresso della sposa, il tuo ingresso alla cerimonia che da ufficialmente il via al giorno del matrimonio.

Il giorno delle nozze inizia per davvero con la marcia nuziale per matrimonio. 

Sbaglio?

Non credo proprio.

Ripensa a quando giocavi da bambina e facevi sposare Barbie e Ken (o Barbie e Barbie, se il Ken non te l’avevano comprato). Mentre la sposa percorreva la corsia, tu canticchiavi con un semplice “ta tatta ta” la melodia della marcia nuziale.

È così, è insito in noi.

Ecco perché la marcia nuziale per il tuo matrimonio è fondamentale ed è bene avere tutte le informazioni per un ingresso… perfetto!

Marcia nuziale per matrimonio: tutto quello che devi sapere per un perfetto ingresso!

 

Non è il primo post che scrivo all’interno del blog dedicato all’argomento, puoi leggere anche quello di qualche anno fa cliccando qui.Partiamo dalle basi, dall’inizio e stiamo sui grandi classici.

Ma si dice repetita iuvant, quindi andiamo avanti.

1. Le marce nuziali classiche sono 4: scegli la tua preferita

Se ti impegni e canticchi le marce nuziali, te ne vengono in mente due al massimo. Giusto? 

In realtà, la marcia nuziale per matrimonio sono addirittura 4!

Marcia nuziale di Wagner, la più famosa e, secondo me, LA MARCIA NUZIALE.

Marcia nuziale di Mendelssohn, la seconda più conosciuta.

Marcia nuziale di Pachelbel, quella che non ti viene mai in mente ma che appena senti dici “ah già, c’è anche questa” (ed è molto molto bella)

Marcia solenne di Elgar, poco usata in Italia, ma altrettanto famosa in quanto è la marcia nuziale dei reali inglesi.

Se ti sposi con rito religioso, in chiesa, di solito puoi scegliere tra queste 4 (e mi sembra siano tutte stupende e molto emozionanti).

2. Se ti sposi con rito civile o simbolico in location, puoi scegliere la tua canzone preferita

Non è detto, però, che tu sia vincolata a queste scelte.

Infatti, se la marcia nuziale per matrimonio classica è caldamente consigliata per il matrimonio religioso (difficilmente i parroci accettano musiche rock, anche se suonate con l’organo), per il matrimonio civile o simbolico puoi davvero sbizzarrirti.

Musiche rock, pop, brani che non c’entrano nulla con il matrimonio… puoi davvero scegliere la marcia nuziale che più senti tua e che ti fa emozionare, che anticiperà e ti accompagnerà nella tua entrata trionfale.

Esattamente come ogni sposa merita!

3. Puoi scegliere qualunque strumento 

Il classico organo, magari accompagnato dal violino per un matrimonio religioso.

Ma anche pianoforte, trio d’archi, trio di fiati, combo di chitarra e violino… non c’è limite alcuno (forse, il budget) al modo in cui la tua marcia nuziale per matrimonio può essere riprodotta.

Non vuoi avere strumenti live? Benissimo anche il DJ (di solito scelto nel caso di matrimonio civile), l’importante è che la musica si senta bene e che venga sfumata alla fine, quando va spegnendosi.

I musicisti dal vivo sanno interrompere le canzoni in maniera perfetta, come se fosse la naturale fine del brano in pochissime note.

La musica riprodotta, invece, soffre il terribile on/off dello stereo, forse la cosa più brutta che si possa sentire. Meglio, dunque, che il DJ si organizzi con un mixer così che possa sfumare la canzone in maniera dolce.

4. Inizia quando tu stai per entrare.

Questo punto è molto importante e fa la vera differenza.

Spesso i musicisti vengono messi in posti dove non si vede mai l’ingresso della sposa.

O hanno qualcuno del loro staff che gli fa un segnale, oppure devono andare un po’ a caso. 

Facci caso di quante volte la marcia nuziale inizia proprio mentre la sposa è all’ingresso della corsia o ha già mosso i primi passi. Infatti solo in quel momento si vede chiaramente che l’ingresso è iniziato.

A volte è il fotografo che fa iniziare la marcia nuziale.

Dopo che sei scesa dalla macchina e ti sei sistemata per bene, se il fotografo è un po’ sgamato fa un cenno al musicista che inizia a suonare e, quindi, ti fa entrare verso la cerimonia.

5. Il coordinamento del matrimonio risolve tutti i problemi sopra

Non è così scontato, ma devi sapere che il coordinamento del matrimonio risolve tutti i problemi di cui sopra.

Avere una persona che:
– mentre tu stai arrivando, ha coordinato musicisti e fotografi
– ha fatto sedere tutti i tuoi ospiti così da non avere la solita folla fuori dalla chiesa che ti vuole salutare (chissà perché, poi!)
– si preoccupa di sistemarti l’abito, lo strascico, il velo, ti sistema accanto al tuo papà o al tuo accompagnatore, ti abbassa il bouquet, così che sarai perfetta per le foto
– fa il giusto cenno per far partire la marcia nuziale

è forse la cosa migliore che ti possa capitare.

La tua testimone, in quel momento sarà seduta al tuo poso.
Tua mamma, idem. Sarà in prima fila a godersi la propria figlia che diventa moglie (e tiene il posto per il tuo papà).
Le tue amiche saranno troppo emozionate per essere lucide e tranquille.

Il tuo compito è solo scegliere  la marcia nuziale per matrimonio che ti rappresenta e che vuoi sarà la colonna sonora per il tuo ingresso.

A tutte le altre ansie, ci penserò io!

 

Scoprire se sono ancora libera nel giorno del tuo matrimonio e avere tutte le informazioni sui servizi di Colorato di Pink è facile!

Compila il form qui sotto e riceverai tutte le informazioni direttamente nella tua casella di posta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *