Come godersi il giorno del matrimonio? Essendo te stessa!

Sono tante le spose che si chiedono come godersi il giorno del matrimonio.

Ho pensato tanto se scrivere o no questo post, perché il titolo molto efficace mi sembrava la peggio banalità possibile.

E io sto combattendo con tutta me stessa la banalità che aleggia intorno al mondo del matrimonio.

Però… è anche vero che da brava wedding planner appena sposa, ti devo dire come stanno le cose per davvero.

E, purtroppo, ogni tanto mi tocca scadere nella (apparente) banalità.

Come godersi il giorno del matrimonio? Essendo te stessa

E lo ripeterò fino allo stremo.

Il giorno del matrimonio è stupendo, bellissimo, ricco di emozioni e di momenti entusiasmanti.

Sarai felice, emozionata, agitata, commossa, rilassata e tesa tutto insieme nello stesso momento. Riderai, piangerai, gioirai, ti sentirai scoppiare il cuore di felicità. E tutto questo in un solo giorno tutto insieme.

Come godersi il giorno del matrimonio, dunque, è forse la domanda più normale che ogni sposa è portata a farsi.

Devi sapere che:

  • il giorno del matrimonio vola e in un lampo ti ritrovi già a sera, a salutare tutti i tuoi cari;
  • vivrai tantissime emozioni tutte insieme;
  • sarà impossibile viverle tutte al 100%.

Credo che se il giorno del matrimonio venga considerato “il giorno più bello della vita”, sia esattamente per questi motivi.

Capisci da sola che snaturarti e organizzare qualcosa che non ti rappresenta non è mai una buona idea.

In generale nella vita non lo è, ancora di più quando si tratta di organizzare un giorno che capita una volta, che non ha possibilità di replica, che deve essere “buona la prima”.

Durante i preparativi sarai assalita da mille consigli, detti sempre in totale buona fede (almeno, voglio sperare sia così) da chi ti vuole aiutare.

Sentirai mille volte frasi come queste:

  • Si fa così
  • Si è sempre fatto così
  • *nome qualunque* ha fatto così
  • Non si è mai visto fare una cosa del genere 

Bene, ora prendi tutte queste frasi e IGNORALE.

Perché a me il “si fa così” quando si parla di organizzare il giorno del tuo matrimonio fa salire il crimine.

Praticamente sono la paladina che veste di Pink e difende le spose!

Devi tenere conto che tu stai organizzando il tuo matrimonio del 2019 (se non 2020) e che l’organizzazione è cambiata rispetto a quella tua cugina che si è sposata qualche anno fa.

Quindi procedi per la tua strada e fai tutto quello che ti piace, che siano le wedding bag, il tavolo imperiale o le bomboniere già presenti al tavolo. 

Non vuoi fare qualcosa? Va bene lo stesso!

Ti dico tutto questo perché solo facendo quello che vuoi, solo essendo te stessa potrai goderti il matrimonio.

A te non piace il lancio del bouquet? Non farlo!
Tu vuoi che la tua cerimonia sia civile? Falla così!
Volete che non ci siano bambini al matrimonio? Ditelo, senza problemi!

E sai su cosa ho insistito io per godermi il matrimonio?

Avere Dafne con me.
Poterla curare e gestirla.
Avevo detto che sarei stata io, in abito da sposa, a raccogliere la cacca che avrebbe certamente fatto nel prato della location… e così è stato. 

La prova fotografica è stata scatta da Luciana Ognibene ed è il completamente perfetto di questo post.

Quindi, oggi la chiudo in fretta senza tante altre parole.

Se io mi sono chinata a raccogliere la cacca del mio cane, perché è quello che faccio sempre e che ormai è parte di me da 4 anni e mezzo, prima ancora che Luca entrasse nella nostra vita, tu puoi fare qualunque cosa ti faccia stare bene e ti faccia sentire a tuo agio.

Chiaro, no?

Per essere certa che davvero tutto fili come hai sempre desiderato… chiamami.

[COMPILA IL FORM QUI SOTTO]

E ricevi direttamente nella tua casella di posta tutte le informazioni sui servizi offerti da Colorato di Pink, coordinamento del matrimonio incluso!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *