Dafne ha portato le fedi al mio matrimonio

Parlare di cane al matrimonio, quando si tratta di Dafne, è un po’ un’eresia.

Dafne non è un cane qualunque.
Dafne è la mia chihuahua a pelo lungo, la mia compagna inseparabile, la mia socia, la mia certezza.

Quando Luca mi ha fatto la proposta, io sono corsa da Dafne, che stava sonnecchiando sul letto e le ho detto “amore ci sposiamo”.
Solo dopo ho fatto la foto all’anello e l’ho mandata a mia sorella e alla mia migliore amica (le mie testimoni).

Se mi leggi da poco tempo forse questo post potrà sembrarti un po’ delirante (ed effettivamente un po’ lo è), ma se mi conosci sai perfettamente come siamo io e Dafne, quindi tutto assume un’aria più normale. 

Parlando di organizzazione, avevo poche certezze nella vita: la data e il fatto che il mio cane, al matrimonio, ci sarebbe stato.

La cosa divertente è stata annunciare del matrimonio agli amici.

Noi: “Ci sposiamo”
Amici: “Oh ma che bello, congratulazioni davvero. E Dafne?”
Noi: “Lei fa la damigella e porta le fedi”
Amici: “Oh, ma davvero?” sospiro tenero a seguire.

Ecco, è andata più o meno così. 

Tanto che, per molti mesi dalla proposta, l’unica cosa che avevo deciso e comprato è stato il collare di Dafne.

Non sapevamo nemmeno dove ci saremmo sposati, ma già avevo deciso cosa lei avrebbe indossato.

cani al matrimonio

D’altronde, quando ho chiamato Luciana Ognibene, l’unica fotografa che avrei voluto con me quel giorno, mi ha detto che non sarebbe venuta se non ci fosse stata anche Dafne.

E il giorno del matrimonio, dopo settordicimila foto, mi ha anche detto “sai, vero, che avrai più foto di Dafne che di tutti gli altri?”

Dafne ha portato le fedi al mio matrimonio

L’ha fatto per davvero, non l’ho detto tanto per caso.

Ero sicura che Dafne sarebbe stata con me nel giorno del mio matrimonio. 

Per un attimo ho valutato anche di affidare Dafne ad una dogsitter, ma non so perché la cosa non mi ha convinta fino in fondo.

Devo fare una promessa doverosa: ritengo il servizio di dog sitter ai matrimoni davvero fondamentale per tutti quegli sposi che desiderano avere con se il loro grande amore peloso, ma non possono gestirlo perché impegnati a essere i protagonisti. 

Se il tuo desiderio è avere con te il tuo cane nel giorno del tuo matrimonio, io ti capisco perfettamente.

Il benessere del cane è la prima cosa a cui pensare e lasciarlo in mano a personale qualificato, con cui possa passare del tempo senza rimanere a casa da solo, è fondamentale.

Ma Dafne non è una cagnolina qualunque.

Dafne è… Dafne, la canetta!

È davvero sempre con me: in ufficio, in viaggio. È persino venuta con noi a Barcellona, in aereo, è entrata a visitare Casa Batllò e ha mangiato patanegra vista Sagrada Familia. 
Dafne ha girato l’Italia, siamo state ovunque sempre insieme, da poco siamo tornate da Firenze.
Lei… è la mia cagnolina e io la conosco come le mie tasche. Conosco ogni pelo, ogni movimento del suo corpo, capisco come sta solo con uno sguardo.

Per farti capire cosa intendo, una notte mi sono svegliata di soprassalto perché ho sentito che Dafne non stava bene.
Da cosa mi sono accorta? Da come è scesa dal letto.
E sia chiaro, Dafne ha accesso al mio letto sempre tramite una scaletta, so per certo che di notte si sposta e va in giro per la casa, ma quella notte mi sono svegliata (e ho svegliato Luca, che mi prendeva per pazza, fino a quando non ha iniziato a vomitare).

Dafne, la mia viziatissima chihuahua a pelo lungo, quando è in un ambiente nuovo, diverso da casa, è tranquilla e serena ma solo se sta con me.

Esempio? Se siamo a casa, in ufficio, a casa dei miei o al parchetto, tutti posti che conosce benissimo, ci ignoriamo. Io faccio quello che voglio, lei pure.

Se siamo in un posto nuovo, ad esempio siamo in visita in una città o in un ristorante e io, banalmente, vado in bagno e lascio Dafne in braccio a Luca, accadono scene di abbandono grave, come se l’avessi mollata in autostrada in pieno agosto.

Conosco il mio cane e per lei stare con persone che non conosce, sarebbe stato molto più stressante del matrimonio stesso.

Inoltre, sono talmente abituata ad averla con me che mi sarei sentita strana.

Ammetto che per lei la settimana del matrimonio è stata stressante: anche se io ero apparentemente tranquilla, lei sentiva che qualcosa non quadrava e che c’era qualcosa di strano nell’aria.

Il giorno del matrimonio, poi, è stata oggetto di mille attenzioni.

Però… eravamo insieme. Ed era giusto così.

Mi ha accompagnata all’ingresso.

Al collarino aveva le nostre fedi.

La cerimonia che ha scritto Claudia Carbonara era stata personalizzata tenendo conto della presenza di Dafne.

Così Luca ha adottato Dafne e, quale segno di questa unione, Luca avrebbe preso le fedi dal suo collare.

(PS: tre anni insieme e ancora ha difficoltà con il collarino…)

dafne

Solo tu sai cosa è meglio per il tuo cane.

Tante mie clienti hanno un peloso, qualcuno ha ritenuto opportuno lasciarlo a casa in compagnia di una brava dogsitter, qualcun’altro l’ha mandato in pensione.

Non c’è giusto e sbagliato, c’è solo quello che sta bene al cane.

E io, sapevo che per me e Dafne era necessario stare insieme.

Per te, invece, è bene avere me al tuo matrimonio.

[COMPILA IL FORM]

e ricevi tutte le informazioni direttamente nella tua casella di posta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *