La regia del matrimonio non è per tutte le spose. Forse nemmeno per te.

Quando dico che la regia del matrimonio non è per tutte le spose lo dico seriamente.

E non sto solo parlando di costi, anche se il mio servizio di coordinamento e regia del matrimonio non è il più economico della zona (ma il servizio è decisamente al di sopra della media della zona), ma proprio di approccio.

Qualche giorno fa una ragazza che mi segue su Instagram mi scrive un messaggio privato per raccontarmi della chiacchierata avuta con una sua amica.

Per comodità chiameremo la persona che mi ha scritto KATE e l’amica MEG, almeno non mi perdo e non mando te in confusione (ogni riferimento alla famiglia reale inglese è puramente casuale).

In pratica MEG (l’amica) sosteneva che chiedere alla famiglia di aiutare la sposa nel giorno del matrimonio fosse un modo per coinvolgerli, facendo intendere che non farsi aiutare equivaleva e non considerare i bisogni della famiglia.

KATE, di contro, ha calato l’asso e ha fatto sapere che, invece, dal suo punto di vista è tutto il contrario. Chiedere ai parenti di fare da facchini e assistenti personali della sposa è troppo e dice a MEG che esiste una persona che si può occupare, nel giorno del matrimonio, di tutti i dettagli pratici e organizzativi.

In questo modo parenti e amici possono fare l’unica cosa che quel giorno dovrebbero fare: festeggiare la nuova famiglia!

Immagino fosse scontato che faceva riferimento a me, alla Pink.

MEG, però, contrariamente a quello che pensava KATE, non reagisce in maniera entusiasta, anzi, continua a sostenere che chiedere ad una persona estranea di partecipare ai preparativi del matrimonio non fosse corretto.

KATE dunque mi ha scritto per chiedermi se fosse un ragionamento più comune di quello che credeva, che per lei è assolutamente senza senso.

Purtroppo sì, sono tantissime le spose convinte che chiedere aiuto alla famiglia sia il modo giusto di gestire i preparativi del matrimonio.

Sai che ti dico? Hanno le loro ragioni.

La regia del matrimonio non è per tutte le spose. Forse nemmeno per te.

Non è cattiveria ne voglio essere provocatoria. Però il servizio di regia del matrimonio non è per tutte le spose e potrebbe non essere il miglior servizio per te.

Se pensi che la tua mamma sia l’unica capace di capire i tuoi bisogni, che tua sorella sia sufficiente per portare i libretti messa in chiesa e la tua testimone sia sempre disponibile per ogni cosa di cui potresti aver bisogno, allora non mi chiamare.

Se ti fidi della fiorista che ti porta il bouquet a casa e ti basta sperare che i camerieri apparecchino la tavola e sistemino i mille dettagli che hai preparato con cura e attenzione in location, allora non mi chiamare.

Se hai scelto una location super organizzata -e un filino rigida-, che ti ha caldamente consigliato certi fornitori, che si preoccupa di fare tutto interamente, dai centrotavola a 

Se non hai budget extra, se hai già deciso quanto destinare ad ogni servizio, senza nemmeno aver letto il mio post dedicato al budget del matrimonio, quindi senza contare quel famoso varie ed eventuali di cui parlo sempre, allora non mi chiamare.

Ti confermo che il servizio di regia e coordinamento del matrimonio non fa per te.

Probabilmente la tua mamma aspettava il tuo matrimonio da sempre.

Quello che non sai è che il matrimonio dei figli per i genitori è spesso motivo di vanto con i propri parenti, l’evento sociale dell’anno.

Non per tutti, ma per tanti ti garantisco che è così.

Il matrimonio è degli sposi e i ragazzi sono liberi di scegliere quello che piace a loro, ma:

  • bisogna trovare dove mangiare bene e tanto, se no cosa dirà la gente;
  • deve essere un bel posto, più bello del ristorante dove si è sposata la cognata di tua sorella;
  • le bomboniere devono essere di un certo tipo, così non riceveremo critiche e nessuno avrà di cui sparlare;
  • bisogna invitare *amico di famiglia* che a 10 anni ti ha regalato una bambola e mi chiede sempre di te;
  • etc, etc.

Con tutte queste premesse, è più facile coinvolgere attivamente tua mamma, almeno è realisticamente convinta di avere il controllo della situazione. 

Tu ti eviti lo stress di dover contenere l’esuberanza della genitrice, siete tutti contenti.

Resterà indelebile nei miei ricordi, un aneddoto di quelli che racconterò per anni e anni, il comportamento della mamma di una ragazza.

Mi ha detto che solo lei avrebbe potuto risolvere l’insoddisfazione degli invitati, che il suo compito era che tutti stessero bene.

Mi ha detto che i preparativi del matrimonio della figlia sono da gestire in famiglia, non con persone estranee.

Mi ha ripetuto, più volte, che la mia figura non serve a nulla.

Non mi sono offesa, l’insofferenza di questa signora nei miei confronti era altissima e la situazione era anche molto delicata (il contesto in cui questo è avvenuto concede tutte le attenuanti del caso), e ho semplicemente capito che ogni persona vive il matrimonio in maniera molto diversa.

La figlia mi aveva chiamato per evitare di stressarsi e stressare la famiglia. La mamma mi ha visto come un ostacolo perchè lei non vedeva l’ora di stressarsi e lamentarsi per il matrimonio.

Sono le dinamiche strane di ogni famiglia, quelle che solo chi le vive le comprende.

Io… le lascio stare.

Però ho avuto conferma di quello che già pensavo e cioè che la regia del matrimonio non è per tutte le spose.

Hai già pensato a come gestirai il giorno del tuo matrimonio?

Cioè, dato per certo che non potrai controllare tutto nello stesso momento, perchè le cose avvengono contemporaneamente, hai già pensato come puoi fare?

Il giorno del tuo matrimonio o sei sul palco o sei dietro le quinte, non puoi essere in due posti contemporaneamente. Quando arrivi alla cerimonia sarà già tutto pronto, non potrai andare a controllare prima perchè mentre si sta allestendo, tu ti starai preparando.

Quando arrivi per l’aperitivo sarà già tutto pronto, non potrai andare a controllare prima perchè mentre si sta allestendo, tu ti stai sposando.

Quando arrivi per il taglio della torta sarà già tutto pronto, non potrai andare a controllare prima perchè mentre si sta allestendo, tu stai festeggiando.

Quindi?

Puoi mandare avanti tua mamma o la tua migliore amica, ma anche loro si perderanno momenti importanti per lavorare dietro le quinte.

Puoi affidarti ai camerieri… ma i racconti delle spose che l’hanno fatto non sono mai edificanti. D’altronde non è il loro lavoro principale e se lo fanno è solo per cortesia.

E fin qui, tutto bene.

Ma se succede qualcosa di grosso, qualche imprevisto importante? Come lo gestisci? Chi prenderà decisioni al posto suo?

Come potrà fare la tua mamma, che non conosce come funziona il mondo complesso di un matrimonio, non sa quali cose preferisci, non ha idee di  come vuoi strutturare la giornata ne di che facce hanno i fornitori che hai coinvolto?

Pensaci.

E ricorda che il tuo matrimonio non si può replicare, che deve essere tassativamente buona la prima e che, una volta che la giornata è passata, quello che è accaduto, nel bene e nel male, resterà per sempre nella tua memoria.

Sta a te decidere se è più importante coinvolgere la famiglia o avere un ricordo meraviglioso di quella giornata per tutta la vita. 

 

Se sei arrivata a questo post è perchè hai avuto il dubbio che la regia del matrimonio non è per tutte le spose. Porsi domande è sempre intelligente ed è utile per essere certa di acquistare il miglior servizio in assoluto.

Dopo aver letto questo post hai ancora qualche dubbio e vuoi scioglierlo? Compila il form qui sotto.

Riceverai direttamente nella tua casella di posta tutte le informazioni necessarie, include le risposte alle domande più frequenti e il listino prezzi dei miei servizi.

 

Foto: Unsplash

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *