Quanto tempo dedicare alle foto di coppia?

Quanto tempo dedicare alle foto di coppia in una giornata lunga e complicata come quella delle nozze? Lo so, è una domanda complicato ma ne daremo la risposta in questo post. Quindi, continua a leggere.

Sostengo da sempre che le foto, in particolare quelle di coppia, siano uno tra gli aspetti più importanti da considerare. Perché tutto passa, i ricordi sfuggono, si modificano nel tempo e quel giorno si è davvero troppo felici ed emozionati per godere appieno di una giornata piena come quella del tuo matrimonio.

Inevitabilmente, tra baci e abbracci e tante cose da fare, qualcosa sfugge!

Inoltre, Diego Linciano, fotografo con cui collaboro che è anche stato ospite del mio podcast sul matrimonio, puntata n. 19, che puoi ascoltare nella sezione Podcast, ha detto la frase definitiva sull’importanza di avere ricordi “se non è fotografato, non esiste

Quanto tempo dedicare alle foto di coppia?

La risposta è semplice: tutto il tempo che ti serve per avere il risultato che desideri.

Ti piacciono le foto ambientate, vicino al mare, in barca sul lago, in un punto panoramico o importante per te? Ovviamente bisognerà considerare del tempo per lo spostamento + almeno un’oretta per dare ai fotografi il tempo tecnico di scattare.

Vuoi belle foto di reportage, non ti interessa che siano le classiche da matrimonio e non vuoi nemmeno passare troppo tempo a sentirti dire “mettiti così/fai così”? Il tempo da prevedere sarà decisamente meno.

Quello che conta valutare quando si sceglie il fotografo, oltre allo stile, è anche pensare a che risultato vuoi ottenere.

Vuoi avere un sacco di foto tra cui scegliere per fare il quadro in camera da letto o riempire le cornici per casa? Oppure ti basta conservarle su chiavetta e riguardarle ogni tanto, se per caso ti capita in mano?

Ti ho fatto i due esempi opposti, perché nel caso di foto ambientate devi prevedere almeno un paio d’ore extra per fare tutti gli scatti che ti servono. Nel secondo caso, ti bastano 10 minuti dopo la cerimonia e circa 20/30 minuti “rubati” durante l’aperitivo.

Il timing delle foto di coppia

Credo così tanto nella pianificazione da averci costruito sopra un lavoro. Il giorno delle nozze hai degli orari ben definiti in cui devi far star dentro quante più attività possibili, senza però stressare gli ospiti (il mood villaggio vacanze ha stancato perfino nei villaggi vacanze) né lasciare il tempo di annoiarsi.

Una volta stabilita l’importanza delle foto di coppia nel tuo servizio fotografico, è bene ritagliare questi momenti.

Sappi che qualunque scelta tu faccia è giusta, basta che informi i tuoi invitati.

Lasciare gli ospiti ad aspettare l’arrivo degli sposi per due o tre ore, senza informazioni e senza sapere che succederà è quanto di più snervante possa accadere.

Devi sapere una cosa: la festa non inizia senza gli sposi.

Quindi, se vuoi fare tantissime foto al mare, un intero book fotografico in una zona un po’ distante rispetto al resto della festa, sappi che i tuoi invitati dovranno aspettare.

E, per rispetto, è bene informarli prima, così anche loro riescono ad organizzarsi nel frattempo. Magari qualcuno che abita vicino passa da casa a innaffiare le piante, a cambiarsi le scarpe o ha tempo di fare una commissione.

Diciamo che ultimamente si cercano location che abbiano anche una ambientazione per le foto, un parco molto grande o che siano molto vicine ad un laghetto suggestivo in modo che gli sposi approfittino del lungo aperitivo per poter fare gli scatti che desiderano.

In termini pratici: a fine cerimonia è normale che gli sposi si trattengano qualche minuto per le foto di rito, soprattutto se il luogo della cerimonia è particolarmente suggestivo.

Questo non solo dà modo agli invitati di arrivare tutti insieme al ristorante, ma permette agli sposi di restare un po’ da soli.

Se ti vuoi fermare in un luogo per foto ambientate, calcola quanto tempo potresti metterci. Non esagerare. Va bene che è il tuo matrimonio e hai tutto il diritto di fare quello che ti piace, ma sarebbe cortese anche non indispettire i tuoi ospiti, che sono lì per te oggi e, guarda un po’, vorrebbero stare con te.

Nel caso in cui avessi scelto di fermarti fuori:

  • avvisa gli ospiti che non li raggiungerete subito
  • se è un tempo “limitato”, chiedi al ristorante/villa di preparare un mini antipasto e di mettere a disposizione dell’acqua/bevande
  • se è un tempo più ampio, avvisa gli ospiti che in qualche modo si organizzeranno.

Hai scelto una villa che ha un grande parco, un laghetto vicino, qualche bella zona suggestiva e vuoi fare le foto lì? Trovo che sia la soluzione migliore.

In quel caso, sposta la cerimonia un po’ più tardi. I tuoi ospiti arrivano e trovano il buffet già pronto ad aspettarvi, appena entrerete anche voi farete il brindisi e darete il via ufficialmente all’aperitivo.

Tenendo conto che l’aperitivo dura almeno un paio d’ore, avete tutto il tempo per allontanarvi e per fare delle belle foto approfittando del parco.

Fai quello che ti piace

Come dico sempre, non esiste giusto o sbagliato, esiste quello che ti piace.

Se le foto per te ricoprono grande aspettativa, allora dedicagli tutto il tempo necessario. Sarà mio compito fare in modo che questi tempi si incastrino perfettamente tra loro e che tutti possano lavorare insieme.

Di solito la redazione del timing è qualcosa che facciamo sotto data, diciamo da 3 mesi prima per perfezionarlo man mano che la data si avvicina.

Tranquilla: a farlo rispettare ci penserò io.

Vuoi altri consigli su come organizzare il matrimonio da sola? Avere una raccolta completa di quello che accade durante le tue nozze e non arrivare impreparata agli appuntamenti con i fornitori?

Ho scritto “LA BIBBIA DEL WEDDING – Tutto quello che devi sapere per organizzare il tuo matrimonio” il libro che ogni futura sposa deve avere sul comodino per poterlo consultare, come una vera e propria guida, ogni volta che ha qualche dubbio!

Il libro è in vendita a € 19,00 e puoi comprarlo su labibbiadelwedding.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *