Tanto c’è tempo. Quante volte ve lo siete detti? Quante volte lo avete pensato? Quante volte ve lo hanno detto?

Il countdown che hai scaricato sul cellulare indica qualcosa come 500 o 600 giorni, quando annunci le nozze e ti chiedono “quando” e rispondi “l’anno prossimo” ti dicono “ah, va beh, tanto c’è tempo”.

Se il tuo matrimonio è tra 18 o addirittura 24 mesi, cioè ti sposi l’anno prossimo o tra due anni, effettivamente c’è ancora tanto tempo.

Vero?

Ma tu non stai nella pelle e hai già iniziato i preparativi. Quanto meno, hai iniziato a guardarti intorno per capire come si organizza un matrimonio.

Brava.

Che le cose non fossero facili come ai tempi di tua mamma, dovresti averlo già capito da sola. Ti è bastato arrivare alla mia newsletter e scaricare la #checklist del tuo matrimonio (se non l’hai fatto, clicca e scarica la lista delle cose da fare per il tuo matrimonio): non pensavi che avresti dovuto pensare a così tanti dettagli.

Ecco un buon motivo per cui cominciare il prima possibile: farsi le idee più chiare possibile e poi, al momento opportuno, confermarle. 

Tanto c’è tempo, o forse no?

In realtà non c’è mai abbastanza tempo e rimandare facendosi convincere che “tanto c’è tempo” si rischia di arrivare molto sotto data con ancora troppe cose a cui pensare.

Posso essere sincera? Secondo me muoversi con molta calma è un ottimo modo per affrontare i preparativi.

Dico sempre che i preparativi del matrimonio si inseriscono nella vita di tutti i giorni, tra il lavoro normale, magari su turni, le vacanze, gli eventi di famiglia, la palestra e gli hobby e il calcetto e l’uscita con le amiche.

Sono un impegno in più che, per un periodo di tempo limitato, renderà la vostra vita più caotica del solito.

Iniziare per tempo e avere del tempo a disposizione, è sicuramente il modo migliore per non trovarsi a dover concentrare troppi impegni in pochissimo tempo.

Programmare la visita delle ville e dei ristoranti

Se ne avete la possibilità, la cosa ideale è poter visionare ville e ristoranti dei matrimoni durante gli open day. Tra ottobre e marzo ne organizzano diversi, ti basterà cercare gli annunci sulle pagine Facebook/Instagram della struttura o guardare i siti internet.

In quei giorni prepareranno la villa come se fosse il giorno del matrimonio e quindi capirai in maniera concreta com’è lo stile, come funziona il catering o la cucina, come si mangia e quali sono gli spazi utilizzati.

Ovviamente questi giri sono possibili solo se avete abbastanza tempo e potete fare le valutazioni con la dovuta calma.

Anche perchè gli open day sono interessanti e divertenti, ma farne più di uno a weekend o doverli concentrare in pochi giorni perchè non c’è più tempo, rende tutto molto stressante.

Farti idea precisa sullo stile del tuo matrimonio

Prenditi del tempo per capire cosa ti piacerebbe organizzare per quel giorno, cosa ti immagini, cosa vorresti ci fosse e cosa, invece, assolutamente non vuoi avere.

Guarda on line, guarda su Pinterest, su Instagram. Fatti ispirare e concediti il lusso di cambiare idea.

Ripensa ai matrimoni delle tue amiche, partecipa ai matrimoni delle altre e fai i confronti.

Partecipare negli anni precedenti a diversi matrimoni da invitata, con Luca, è servito per far capire a lui cosa gli piace e cosa no.

Ricordo perfettamente un matrimonio, in cui lui mi ha guardato e ha detto “noi questa cosa non la facciamo, vero?” 

Mi ha fatto piacere, perché senza volerlo aveva appena confermato una proposta che gli avevo fatto qualche giorno prima e che lui non aveva voluto valutare, ritenendola eccessiva.

Il rischio, al contrario, è che ti piacciano troppe cose e poi scegliere sarà difficile, ma è anche vero che potrai trovare lo stile migliore per te, per voi, per rendere tutto perfetto e indimenticabile.

Se ti piace lo stile shabby o rustic-chic cercherai una location che sia in tono, non una villa moderna.

Se eri indecisa tra due ville, lo stile che più ti convince per gli allestimenti potrebbe giocare un ruolo importante per scegliere quella più giusta per voi.

Inoltre, puoi fare tutto questo senza stress e senza fretta, senza “doverti muovere” perché non hai più tempo.

Avere disponibilità di date

Muoversi con tanto anticipo ti permette di essere sicura di poter scegliere la data che preferisci.

Certi ristornati, certe ville, sono molto richieste e i sabati sono sicuramente le date più richieste, le prime che vanno.

Contattare le ville con largo anticipo, dai 18 ai 24 mesi prima, ti permette di avere disponibilità di data libera, di avere tutto il tempo che ti serve per controllare se chiesa o comune siano altrettanto disponibili e scegliere quella che più ti piace senza sentirti vincolata.

Tempo a disposizione per gestire i conti

Arriviamo anche all’aspetto economico della faccenda. Prenotando con largo anticipo potrai cominciare ad abituarti al budget che dovrai destinare al tuo matrimonio.

Ad oggi, per un matrimonio a settembre 2021, pensare di pagare 100€ a persona ti sembrerà tantissimo, ma pensa che hai tutto il tempo per far quadrare i conti e potrai anche spuntare ottimi prezzi in generale.

Infatti puoi partecipare a fiere di settore per qualche sconto, approfittare di promo particolari, di saldi in atelier (qualcuno li fa) o avere tempo di cercare la soluzione migliore per le tue finanze.

Queste sono cose che si possono fare per contenere i costi e per iniziare ad abituarti al budget finale.

Tempo a disposizione per il fai da te

Non so come sei messa a livello di manualità ne se sei una fan del fai da te.

A me piace molto quando le spose creano con le loro mani alcuni dettagli del matrimonio. 

Devono purtroppo esserci due aspetti:
_ bisogna essere molto brave (se no il rischio “lavoretto dell’asilo” è dietro l’angolo)
_ bisogna avere tempo.

Iniziare a organizzare il matrimonio con largo anticipo permette anche di portarsi avanti con alcuni lavori hand-made.

Tirarsi troppo sotto data vuol dire non avere più un momento libero e vedrai che, nonostante tutta la tua ottimizzazione, ti ridurrai a fare le cose “sotto data” comunque.

Quindi, almeno per alcuni aspetti, meglio muoversi con largo anticipo.

Contattami

Dico sempre che il coordinamento del matrimonio è l’unica cosa che non puoi gestire, nemmeno se inizi a organizzare le tue nozze 18 mesi prima.

Anzi, proprio perché ti muovi con così tanto anticipo, potrai sfruttare di più tutta la parte di consulenza sempre inclusa nel pacchetto.

Sai che bello potersi rivolgere a me per ogni dubbio che ti viene? 

Se vuoi saperne di più, se vuoi sapere come il coordinamento del matrimonio sia un servizio al quale non devi assolutamente rinunciare, compila il form qui sotto.