Galateo – La perfetta padrona di casa

Anche oggi parliamo di galateo, argomento leggero ma sempre attuale prima di lasciarvi al relax del weekend.

Ma, nonostante il mio lavoro e l’argomento principe di questo blog, niente che riguardi il matrimonio.

O meglio… riguarda la coppia e la vita matrimoniale perchè  oggi parliamo di come si dovrebbe comportare, secondo il galateo, la perfetta padrona di casa nell’organizzazione di una cena (o di un pranzo)

Le cene tra amici sono, forse, le mie attività preferite. Sia organizzarle che parteciparvi. A tavola si parla sempre tanto e bene, buon vino e buon cibo sono poi elementi essenziali.
Io poi che, forse un po’ per deformazione professionale, sono sempre attenta ai piccoli dettagli, presto sempre molta attenzione all’apparecchiatura della tavola, mentre delego sempre volentieri la preparazione della cena. Come cuoca non sono niente male ma… se posso evitare, meglio!

Ad esempio… la tovaglia, ad una cena, ci vuole sempre. Dovrebbe essere di tessuto, pulita, di un colore neutro e senza pieghe, quindi stirata. Si chiederebbe, in teoria, anche di stirarla direttamente sul tavolo per rimediare alle normali pieghe… ma forse si esagera un po’.

Il mollettone sotto la tovaglia da un tocco in più, rende più morbido il contatto di piatti e bicchieri sul tavolo evitando il fastidioso rumore di stoviglie su legno o cristallo.
Immancabili i tovaglioli, che dovrebbero essere in tessuto e coordinati e messo a sinistra del piatto.

Evitate che i piatti siano troppo vicini tra loro, se possibile allungate il tavolo per far star comodi tutti. Nella ristorazione si contano circa 50/60cm a posto tavola.
Il posto della padrona di casa sarà quello più vicino alla cucina ed, eventualmente, il più scomodo. Se avete una sedia particolarmente bruttina, è destinata a voi. I vostri ospiti devono stare bene e avranno sempre la precedenza.

C’è un’usanza che mi ha sempre colpito: se un ospite, dopo aver mangiato, si serve un’altra porzione di cibo, la padrona di casa deve servirsene a sua volta per non lasciare solo l’ospite.
E poi… si può sempre fare il bis, tranne dell’insalata, della minestra e dei formaggi.

il galateo della perfetta padrona di casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *