Matrimonio senza bambini, è possibile?

Potrete non crederci, ma non tutti amano avere intorno i bambini nel giorno del loro matrimonio.

Questo aneddoto è capitato ad un matrimonio a cui ho partecipato come invitata e te ne voglio parlare, perchè merita attenzione.

“Ecco, io vorrei dire ai miei amici di non portare con se i loro figli il giorno del mio matrimonio. Posso farlo o sono una brutta persona?”

Io non ho figli (ho solo una splendida chihuahua che, a volte, si comporta allo stesso modo) ma appena ho sentito che gli sposi non volevano che i loro amici portassero i bambini al matrimonio, sono -inizialmente- rimasta male.
E credo che anche tu, come me, hai inizialmente reagito male, già accusando gli sposi di essere dei novelli Erode.

Devi però sapere che la coppia del racconto… ha un figlio!
Vivono già insieme, sono due professionisti affermati con più di 40 anni, hanno un figlio che amano alla follia.
Ma il giorno del loro matrimonio hanno voluto divertirsi, hanno voluto organizzare una festa, tornare ad essere spensierati per un giorno, circondati da tutti gli amici.

La loro richiesta di non portare i bambini era dovuta proprio al volere gli amici presenti al 100%, liberi da preoccupazioni e della responsabilità di un figlio, cioè senza preoccuparsi di dover cambiare un pannolino, di stare attenta a cosa combina il bambino, di tornare a casa presto perchè la piccola è stanca e sta facendo i capricci.

Essendo genitori sanno che non è sempre possibile lasciare il bimbo da qualcuno, la loro era una richiesta motivata non una imposizione, quindi hanno rassicurato gli amici che sarebbe stato presente un servizio di animazione e di babysitter.

I bambini hanno bisogno di attenzioni

Questo è sacrosanto e normale. I bimbi hanno bisogno di attenzioni, di sapere che la mamma c’è e quando qualcosa non va bene o si sentono a disagio, si appoggiano alle loro rocce, i genitori.

Le mamme e papà conoscono perfettamente i ritmi dei loro bambini e ovviamente, quando li portano con loro in giro, fanno di tutto per rispettarli… ma per un giorno è così sbagliato dimenticarsi di fare i genitori e essere solo due sposi innamorati e felici, essere degli invitati pronti a festeggiare l’amore di una coppia di amici?

Come ti dicevo prima, hanno quindi cominciato lanciare la proposta agli invitati spiegando le motivazioni “vi vogliamo con noi quel giorno, solo come amici, per divertirci”. Si sono preoccupati di rassicurare tutti che, se per qualsiasi motivo non riuscissero a venire senza bimbi, sarà previsto un servizio di animazione e babysitting per tutto il matrimonio.

Forse puoi non immaginare che la risposta degli amici è stata… più che positiva! Tutti hanno accolto la proposta in maniera entusiasta e, con il giusto preavviso, hanno potuto lasciare i bambini dai nonni o con le tate.

I bambini al matrimonio portano gioia e felicità, su questo non c’è dubbio. Ma richiedono che i genitori siano impegnati praticamente sempre e capita che una giornata allegra si trasformi in un incubo.

Vuoi sapere come è andata a finire?

Gli sposi hanno avuto con loro il figlio per la cerimonia e per la prima parte della festa, poi il piccolo è andato via con i nonni e… diciamo che si sono divertiti tutti moltissimo, tornando per una sera ragazzini!

Matrimonio riuscitissimo, ricordato ancora come uno dei più divertenti. I bambini presenti erano davvero pochi, le ragazze dell’animazione hanno offerto un servizio ottimo dedicandosi con molta attenzione a tutti. Inoltre erano in una zona della location abbastanza lontana da dove si è tenuta la cena e io, che di solito ho un occhio più allenato per queste cose, dovuto ovviamente all’esperienza e alla deformazione professionale, li ho visti gironzolare solo dopo il taglio della torta.

Ti sto raccontando questo aneddoto per rassicurarti dell’esito di una scelta che può apparire, inizialmente, contraddittoria e poco felice, ma è una variazione che potresti valutare.

E’ provato che gli amici con i figli, dopo il taglio della torta, tendono ad andarsene più in fretta rispetto a quelli senza figli. I bimbi sono decisamente stanchi, sono “noiosi”, i genitori perdono più tempo dopo a metterli a letto, si scombussolano i ritmi, etc etc.

Quindi valutare questa possibilità se la maggior parte dei bambini sono grandicelli non ti farebbe sentire Erode o cattiva o poco comprensiva.

Senza bambini aiuti anche il budget del matrimonio

Visto che stiamo analizzando i benefici del non avere i bambini il giorno del matrimonio, non perchè siamo Erode, ma perchè è bello che tutti i tuoi amici, per una sera, possano essere liberi di divertirsi, il budget è un aspetto da considerare.

Certo, non ti salva completamente il matrimonio e non devi pensare di risparmiare chissà quale cifra, ma se avevi escluso il photobooth o il candy bar, puoi rivalutarlo.

Se non hai ancora pensato al budget del matrimonio, non hai idea di come strutturarlo e speri solo di non spendere troppo, allora devi assolutamente iscriverti alla Newsletter Pink e scaricare GRATIS e subito il file “Budget del Matrimonio”, lo strumento fondamentale per tenere sotto controllo le spese e non dimenticare nulla!

Come? Clicca qui: La Newsletter Pink

Innanzitutto, i bambini con più di 1 anno pagano. Poco rispetto al prezzo del menù per adulti, ma pagano.

La cifra è estremamente variabile e dipende dalla politica del singolo catering. Può essere un semplice 50% di risparmio rispetto al costo a persona adulta, oppure un cifra che può variare dalle € 30,00 alle € 50,00 a singolo bambino (attenzione: prezzi in Lombardia. Se hai altri riferimenti, scrivili nei commenti)
Quindi, se tra gli invitati hai più di 10 bambini… fai i conti della serva abbastanza in fretta.

Anche il servizio di animazione costerà meno. Di solito le professioniste serie che fanno animazione ai matrimoni mettono a disposizione un numero di animatrici in rapporto ai bambini presenti e alle diverse fasce di età.
Si sa che quelli di 2 o 3 anni, non giocano come quelli di 6 o 7 e hanno anche bisogno di una supervisione più stretta rispetto agli altri, quindi in base a questi riferimenti potreste avere un numero considerevole di animatrici che influiscono sul preventivo finale.

Per la mia personale esperienza, ti consiglio di diffidare da quelle agenzie che vi offrono due sole animatrici per 20 bambini di età molto diverse tra loro… mi chiedo davvero come riescano a gestirli, in sicurezza, facendoli divertire tutti insieme.

Quindi un matrimonio senza bambini, è possibile?

Certo! Non è giusto o sbagliato, ma è possibile.

Lo dico sempre alle coppie che lavorano con me, spesso più preoccupate di fare tutto giusto dimenticandosi di cosa vogliono loro.

Non esiste giusto o sbagliato nel matrimonio.

Esiste il galateo e il buon senso da una parte ma soprattutto, alla fine, esiste quello che ti piace e quello che non ti piace.

Se una cosa non è per te, se non ti fa sentire a tuo agio, se non ti rende felice ma rende felice qualcun’altro oppure “è perchè si deve fare”, allora è sbagliata.

Mi sento noiosa a ripeterlo, ma mi hanno sempre detto che repetita iuvant. E’ il giorno del tuo matrimonio, non esiste una seconda possibilità o un “la prossima volta”.

Il giorno è uno solo e deve essere “buona la prima”. Con qualche contrattempo, con piccoli imprevisti, ma comunque perfetto nella sua interezza.

Ricorda che non stai dicendo “non voglio bambini il giorno del mio matrimonio”, che suona un po’ come Erode. Stai dicendo “voglio avere i miei amici liberi di divertirsi con noi, di fare festa e di lasciarsi andare con un tocco di leggerezza. Se non potete lasciarli a casa, però, ho pensato anche a questo problema così siete comunque più rilassati”. E’ molto diverso, non trovi?

Come fare a far andare tutto bene? Ho ideato il servizio di coordinamento, ambito nel quale mi sono specializzata negli ultimi anni.

Vuoi saperne di più? Cerca tutte le risposte nella sezione e poi… scrivimi: claudia@imatrimonidipink.it

Leggi anche: Coordinamento del tuo matrimonio

 

Credit ph. http://www.napavalleynanny.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *