Movimento per la salvaguardia delle amiche della sposa

Il MOVIMENTO PER LA SALVAGUARDIA DELLE AMICHE DELLA SPOSA è stato fondato da me pochi giorni fa dopo aver raccolto l’ennesima testimonianza di una ragazza, testimone della sposa, che il giorno delle nozze della sua amica si è trovata a dover eseguire una serie di compiti, sicuramente con entusiasmo ma senza avere alcuna sicurezza di star facendo bene e non potendo godersi la festa.

Non è la prima volta che sento di queste storie.
La sposa, fondamentalmente, inizia ad organizzare il proprio matrimonio e coinvolge le amiche (ma anche le mamme e le sorelle) per avere un consiglio e un supporto. Quando arriva sotto data, quando mancano poco meno di un paio di mesi, si rende conto che le cose che ha organizzato e pensato sono troppe e che avrà bisogno di una mano.

Fondamentalmente realizza quello che io dico da un po’, ormai. Cioè:

PUOI ESSERE LA TUA WEDDING PLANNER MA NON PUOI ESSERE LA TUA COORDINATRICE

Nessuno meglio di te sa cosa vuoi per le tue nozze, ma quel giorno hai bisogno di qualcuno che supervisioni e controlli che tutto venga fatto. Hai bisogno di aiuto.

Alcune volte è la location stessa a metterti a disposizione del personale, anche se il loro lavoro, in quanto -diciamola brutta- stipendiate appunto dalla location è fare gli interessi del posto che vi ospita.
Ti fai attirare dal fatto che questo servizio è “gratuito” (certo, non è pagato da te e quindi non hanno alcun reale dovere nei tuoi confronti se non quello di svolgere al meglio il loro lavoro, cioè curare gli interessi della villa) e pensi che questo sia a posto.
Certo, ti aiuteranno nel caso di piccoli problemi, potrebbero anche prendersi cura dell’allestimento della confettata o dello sweet table, ma forse non sai che questo è già parte del loro lavoro, quindi chiamano “wedding planner” un lavoro che fanno già di default.

Quando non hai nemmeno l’illusione della wedding planner della location, chiedi aiuto alle tue amiche.

E’ ovvio che saranno entusiaste di aiutarti, sembra divertente aiutare ad organizzare il matrimonio e controllare una o due cose… peccato che, alla fine, si troveranno in una situazione simile a quella raccontata qui:
Leggi anche: il servizio che ti cambierà il matrimonio

In cui la sposa, che è l’unica che ha la visione completa dell’evento, dà ordini e indicazioni a tutto il suo entourage, che si troveranno agitate alla sola idea di dover eseguire un ordine, senza sapere esattamente cosa fare o chi cercare.

Con il MOVIMENTO PER LA SALVAGUARDIA DELLE AMICHE DELLA SPOSA voglio dire BASTA a chi obbliga le persone ad aiutarti quel giorno. Inizialmente molto felici del ruolo che hai dato loro, si troveranno travolte dall’ansia che trasmetterai e dalle numerose indicazioni che ti troverai ad impartire.

Magari dovranno pure andare in location nei giorni prima o prima della cerimonia per supervisionare o portare alcuni allestimenti, oltre a “starti dietro” per tutto il matrimonio.

Hai affidato a loro il famoso Kit della Sposa? Ecco, non potranno allontanarsi per visitare la villa perchè in quel momento potresti avere bisogno del lucidalabbra per il ritocco prima delle foto.

Hai chiesto alla tua testimone di organizzare il lancio del bouquet? Quindi vuol dire che la poverina deve coordinare musicisti-fiorista-fotografo e location senza sapere nemmeno come fare ma semplicemente riportando a questi professionisti il tuo desiderio e sperando che tutti sappiano cosa fare.
Anzi, non sa nemmeno se la cucina è pronta, se il musicista si ricorda quale sia la canzone che avete scelto o se il fotografo ha già controllato la luce nella zona.

Esiste però una alternativa: se, invece, affidassi questi dettagli a me?
Cioè… insieme, nei due mesi prima del matrimonio, definiamo ogni singolo aspetto del matrimonio e tu poi non dovrai preoccuparti più di nulla perchè ci sarò io.
Nemmeno mi dovrai dire “facciamo il lancio del bouquet” perchè sarò io a venire a dirtelo nel momento migliore, esattamente quello che avevamo definito insieme nei giorni precedenti.

Miracolo? No, coordinamento del matrimonio.

E la tua testimone, tua sorella e tutte le tue amiche dovranno solo posizionarsi al centro della sala, pronte per prendere il famoso bouquet!
Potranno ballare, divertirsi, distrarsi, fare un giro nel parco e fumare una sigaretta senza preoccuparsi di essere d’aiuto. Sbaglio, o hai organizzato questo anche per loro e per divertiti con loro?

Non dimenticare questo importante punto… organizzi questa festa per divertiti con i tuoi amici e i tuoi parenti.
Se no, potreste andare tu e lui in Comune con i testimoni e siglare le vostre nozze senza tutta la festa, che, diciamocelo, non è per niente fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *