Come scegliere la data del matrimonio – i consigli

Hai già deciso che stile vorresti per il tuo matrimonio e lui è -nemmeno a dirlo- d’accordo con te.

Anche la lista degli invitati è decisa per la maggior parte, hai lasciato da parte giusto qualche contatto su cui hai dei dubbi (dubbi che sono normali!).
Ad esempio… quella coppia che ti ha invitato al loro matrimonio, quando eri ancora single almeno 5 o 6 anni fa, che senti sempre volentieri ma con cui non hai più grandi rapporti e che hanno visto il tuo futuro marito solo un paio di volte, li devi invitare, quanto meno per ricambiare?

Lo so, sono problemi enormi a cui non avevi minimamente pensato.

Qualche consiglio lo puoi trovare a questo post: come gestire la lista degli invitati

E sai anche quale location ti piacerebbe per i festeggiamenti… ma nasce un altro grande problema.

Quando è meglio sposarsi? O meglio…

Come scelgo la data del matrimonio?

Se sei una persona decisa, che ha sempre immaginato il suo matrimonio in un periodo ben preciso, magari d’estate perchè volevi una festa in piscina oppure in un castello perchè le tue nozze ideali erano d’inverno con la neve, allora passa oltre.

Se, invece, non hai le idee chiare… per te ho un solo consiglio: non pensare ai tuoi invitati.

Perchè già lo so quali riflessioni ti sono scattate nella mente:
– la location che voglio io è molto bella ma è cara e comunque ha i sabati tutti occupati, però se mi sposo di giovedì lo sconto è importante, ma chissà se gli zii di -regione lontana- verranno lo stesso, poi devono prendersi ferie e magari ho meno gente
– venerdì sera è un bel giorno per sposarsi, poi il sabato sono tutti a casa e si potrà fare festa fino a tardi però quelli che lavorano in negozio come fanno?
– la villa ha un parco meraviglio ma se a giugno piove?
-a fine luglio/inizio di agosto potrebbero venire la maggior parte delle persone perchè sono già in ferie, ma se hanno già prenotato le vacanze non verranno
– a maggio no perchè i miei zii hanno delle scadenze di lavoro ma nemmeno a settembre perchè le mie testimoni sono maestre e ricominciano la scuola…

Come vedi ogni periodo e ogni giorno può potenzialmente rappresentare un problema. Un grande problema.

Se vuoi farti rovinare da subito i preparativi per il tuo matrimonio, facendoti influenzare in ogni scelta che farai (e ne farai tantissime!) da persone che con te hanno poco a che fare, allora questa è la strada giusta.

Penso, invece, che tu voglia avere intorno a te persone felici delle tue nozze e l’unico consiglio che vale in questa occasione è:

Scegli la data che piace a te!

Consiglio rivoluzionario, vero?

Parlo per esperienza, so quello che dico e ho organizzato matrimoni in qualunque giorno della settimana, pure di martedì!

Bazzico nell’ambiente da tanti anni e ti posso assicurare che se per qualche invitato la data del matrimonio rappresenta un problema, quell’invitato, semplicemente, non vuole partecipare. 

E se, per caso, dovesse partecipare, non porterebbe la gioia e lo spirito giusto per una festa.

Fai tutte le valutazioni per la scelta della data, ma che siano solo valutazioni personali.

Ti vuoi sposare a dicembre per poi fare subito il viaggio di nozze in Australia? Fregatene e fallo! Se qualcuno si lamenta che farà freddo (mica li fai mangiare all’aperto!), che non sanno cosa mettersi (mica è la prima alla scala), che è Natale (mica ti sposi a Natale!).

Ti vuoi sposare di giovedì perchè la location costa meno ed è disponibile? Fregatene e fallo! Se qualcuno si lamenta del giorno infrasettimanale: glielo dici con molti mesi di anticipo, c’è tutto il tempo per organizzarsi con le ferie e con la distribuzione del lavoro, con la scuola e con la baby sitter.

La data del matrimonio non piace ai tuoi invitati? Meglio!

Il post sta assumendo un tono leggermente polemico, ma voglio davvero farti capire quanto preoccuparti per i tuoi invitati è bene farlo ma entro certi limiti.

Che tu stia organizzando la festa con molti mesi di anticipo o che sia un matrimonio veloce, subito dopo aver fatto la lista degli invitati informerai tutti della bella notizia e comunicherai loro la data del matrimonio. Giusto?

Vuol dire che i tuoi invitati hanno tutto il tempo per organizzarsi.
Se la data non piace pensa che così stai fornendo loro la scusa perfetta per declinare l’invito, evitando imbarazzi e finte bugie.

Mettiamola così, in maniera cinica.

Ti faccio un elenco di BENEFICI per ogni invitato che non viene a causa della data o del periodo:

  1. Risparmio economico concreto: se non viene un parente lontano, risparmi dalle € 180,00 alle € 350,00 per famiglia invitata. (conteggio effettuato supponendo che venga col marito/compagno e con una paio di marmocchi e per i prezzi menù medi per la Lombardia)
  2. Possibilità di invitare altre persone: se la fantomatica cugina rinuncia alla sua presenza, hai la possibilità di invitare altre persone che avevi inizialmente escluso per non sforare troppo col budget o per problemi di capienza della location.
  3. Niente negatività: invitare qualcuno che non vede l’ora di andarsene, che non ha piacere a stare in compagnia, che avrà da ridire su tutto è certezza di portare negatività nel giorno della tua festa. Non ballerà, non parteciperà ai cori, troverà qualcosa di brutto persino nelle splendide bomboniere che hai scelto con cura e attenzione.

Rifletti su un altro aspetto della questione: la tua migliore amica, la tua testimone, le persone più care a te vicine… hanno fatto qualche problema per la data? OVVIAMENTE NO!

Magari ti hanno fatto la battuta sul giorno infrasettimanale, sul mese strano, ma alla fine, a loro, non frega nulla.

Ti racconto una storia personale: era il lontano 2006, io lavoravo ancora negli eventi e una mia cara amica dell’epoca decide di sposarsi. Fissa la data per l’anno successivo, in un giovedì di luglio.
Sai cosa faccio, io? Il giorno dopo avermelo comunicato, sono andata dai miei capi e li ho subito informati che io, quel giovedì di luglio, non ci sarei stata.
Ho preso quindi il calendario dell’ufficio e ho segnato immediatamente “Claudia Ferie”.

Lasciando perdere questo aneddoto personale, posso raccontarti di matrimoni con invitati da tutta l’Europa, di amiche che hanno raggiunto altri amici all’estero, pagandosi il biglietto aereo, di gente che ha approfittato del matrimonio fuori casa per un weekend di svago.

Quindi, ripeti con me: SCELGO LA DATA DEL MATRIMONIO CHE A NOI PIACE DI PIU’.

Brava, devi ricordarti solo questo!

E dopo aver deciso la data e aver informato i tuoi invitati, scrivimi: claudia@imatrimonidipink.it

In una data inusuale, è più probabile che io sia libera!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *