Come chiedere la busta ed evitare regali brutti al matrimonio

Non giriamoci intorno e non facciamo troppo i perbenisti.

Come chiedere la busta è forse una delle parole più cercate su Google in merito al matrimonio.

Si parla sempre di soldi, di quanto costa il matrimonio e di come gestire al meglio il budget a disposizione per l’organizzazione delle nozze.

Io stessa ho messo a disposizione gratuitamente un file molto utile per tenere sotto controllo i preventivi e  le fatture, al fine di avere sempre un quadro chiaro e preciso di quanto state spendendo per il matrimonio.

Spoiler:

il file BUDGET è scaricabile gratuitamente ancora per pochi giorni, poi lo toglierò e lo renderò disponibile solo per le coppie che sceglieranno i miei servizi di wedding planner.

Puoi ancora averlo solo iscrivendoti ADESSO alla Newsletter. Per farlo, clicca qui.

Perchè io lo so, regalo questo file in quanto è provato che basta un momento di distrazione e ci sono quasi € 1.000,00 in più rispetto alla cifra stimata all’inizio.

Però… non si parla mai dei regali, della lista nozze e della tanto desiderata busta

O meglio, se ne parla spesso in quanto si ha paura di ricevere oggetti poco graditi, come la famosa cornice d’argento o l’ennesimo set di tazzine da caffè.

E’ comprovato che ormai ci si sposa sempre più tardi. Che la maggior parte delle persone vivevano da sole prima di dire sì oppure hanno testato la compatibilità con qualche anno di convivenza.

Inoltre, le case si fanno sempre più piccole e l’arredo minimal è la scelta preferita da quasi tutti.

Se ne deduce (care zie che state leggendo, queste righe sono per voi) che un set da caffè da 12 persone con il bordo in oro zecchino NON E’ UN REGALO GRADITO (ma non lo è nemmeno una cornice d’argento molto classica o una zuppiera in stile Sheffield)

La lista nozze in agenzia

Fare la lista nozze in agenzia di viaggio è stata l’alternativa migliore a quella nel reparto casalinghi.

Si evita di chiedere la busta, che è decisamente poco elegante e carino, e si invita gli ospiti a provvedere con bonifico direttamente all’agenzia.

Apparenza mantenuta, un pensiero economico in meno per gli sposi, possibilità di coprire facilmente il costo per una luna di miele da sogno = tutti felici!

Se in lista nozze vengono versati più soldi di quelli necessari, l’agenzia può continuare a ricevere bonifici e provvede al rimborso alla coppia della parte in eccesso. E se non facessero questo servizio, mettetevi d’accordo subito per trovare insieme l’alternativa migliore.

Non ho ancora però dato risposta al problema di questo post, problema che perplime tutte le future coppie di sposi:

Come chiedere la busta ed evitare regali brutti al matrimonio?

Il problema esiste: tutti preferirebbero ricevere il regalo in contanti, da spendere immediatamente per saldare i fornitori alla fine del servizio oppure da gestirsi in autonomia.

Sai che saranno tanti gli invitati che comunque si presenteranno al matrimonio con la busta, l’hai visto al matrimonio di tuo fratello e te lo hanno confermato le tue amiche, ma vuoi evitare regali brutti, la cornice di cui sopra o peggio che nessuno ti faccia il regalo.

La soluzione più facile è sempre e solo una: DILLO.

Dillo e fallo dire da mamma, suocera e amici

Il tuo obiettivo è fare in modo che i tuoi invitati ti regalino dei soldi. Quindi fallo sapere.

Proprio come quando eri adolescente e la nonna e la zia chiedevano alla mamma cosa regalarti e lei rispondeva “dagli i soldi, ormai è grande e così si compra quello che vuole” e per magia, a Natale e al compleanno arrivava la tanto desiderata busta.

Visto che la tua partecipazione sarà da galateo, senza alcun bigliettino extra con indicazioni del conto corrente o dell’agenzia a cui fare il bonifico, per le persone verrà normale chiedere cosa regalare.

Potrebbero chiederlo a voi direttamente, poco dopo aver consegnato la partecipazione. E in quel caso fuori le palle e dite chiaramente quello che volete.

Spiega con sincerità e trasparenza che preferite un aiuto tangibile per continuare la vita insieme.
Motivazioni come:
– già viviamo insieme da tanti anni e abbiamo tutto, anzi, da poco ho comprato anche (qualcosa di molto figo e costoso)
– non faremo il viaggio di nozze subito
oppure
– abbiamo organizzato da noi il viaggio di nozze da noi perchè siamo abituati a viaggiare così e quindi non abbiamo un conto a cui farvi fare il bonifico
danno una idea chiara del regalo migliore!

Se le partecipazioni vengono spedite a parenti lontani, che probabilmente chiameranno i vostri genitori per dare conferma della presenza o per fare le congratulazioni della bella notizia, fai dire la stessa cosa da mamma e suocera.

Digli di non preoccuparsi per il regalo, che non avete intenzione di fare il viaggio di nozze per vari motivi, che vivete già insieme e avete tutto il necessario, che comunque una mano per iniziare la nuova vita insieme è sempre gradita.

E se, invece della busta, ci facessero un bonifico?

Stiamo parlando di come chiedere ai tuoi invitati un regalo specifico.
Che non è l’aspirapolvere o il televisore nuovo, paradossalmente avresti meno problemi a chiedere quel tipo di regalo invece dei soldi.

I soldi creano ancora tanti problemi. Si può parlare di sesso e di violenza ma non di soldi.

Se riceverli sul conto corrente cointestato che avete aperto per il mutuo, per le spese di casa o per il matrimonio ti crea meno imbarazzo della busta, fallo.

Ma non “barare”, nascondendo che il conto sia il vostro personale, facendolo passare magari come il conto dell’agenzia. Dite che è il vostro conto.

In questo caso, i modi per comunicare gli estremi per il bonifico, possono cambiare. 

1. fai degli bigliettini con l’indicazione del conto corrente

Falli distribuire da mamma, suocera e amici ma NON INSERIRLI nella partecipazione. Ti prego, è davvero molto brutto!

2. crea un sito web del matrimonio
Due foto, il nome dei vostri testimoni, le indicazioni per raggiungere la chiesa o il luogo del ricevimento e le indicazioni per la lista nozze.
E’ gratis, veloce e intuitivo.
Poi mandate una email o un messaggio di whatsapp a tutti gli invitati che, quanto meno incuriositi.

3. ditelo
e poi confermate la vostra richiesta inviando il sito web del matrimonio oppure dando il famoso bigliettino.

Come hanno fatto i tuoi sposi a chiedere la busta?

Ti voglio raccontare questo piccolo aneddoto che riguarda un matrimonio dell’anno scorso.

La coppia non avrebbe fatto il viaggio di nozze, vivevano insieme da 6 anni e stavano insieme da 12.

Loro erano decisi ad ottenere soldi come regali. Così, per evitare ogni tipo di malinteso, oltre a dirlo, hanno scritto sulle partecipazioni una piccola poesia in rima in cui chiedevano espressamente di dargli soldi.
Ti assicuro che detta così è molto brutta, ma in realtà la forma era… perfetta.
Parlavano di felicità e amore, che loro erano contenti già per averli al matrimonio, ma che la loro felicità sarebbe aumentata con un aiuto concreto.
Per rendere la cosa più divertente, hanno disturbato la dea bendata chiedendo anche un gratta e vinci.

Obiettivo centrato e TUTTI gli invitati hanno preparato una busta con i soldi e un gratta e vinci.

Contrariamente alla credenza popolare, l’importo vinto con i grattini è stato deludente, nell’ordine di poche centinaia di euro, niente che incida in maniera significativa sui regali, ma mi hanno confessato che è stato molto divertente grattare tutto la mattina successiva.

 

C’è solo una domanda a cui rispondere: dove metterai le buste ricevute?

La risposta la saprai solo nella newsletter del prossimo martedì 18 aprile.

Se non sei iscritta alla newlsetter, puoi farlo compilando i campi qui sotto:


Vuoi ricevere GRATIS nella tua casella di posta l'EBOOK - "I 10 MOTIVI PER CUI TUA MADRE E LA TUA MIGLIORE AMICA STANNO ROVINANDO IL TUO MATRIMONIO"?

Iscriviti alla newsletter: lascia la tua email e riceverai direttamente l'ebook gratuito.

In più, ogni lunedì, riceverai gli aggiornamenti sulle tendenze wedding e la selezione dei post che non puoi assolutamente perdere!

Image and video hosting by TinyPic

P.S.: don't worry, non daremo a nessuno il tuo indirizzo email perchè anche noi odiamo lo spam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *