SIAE – Ecco tutto quello che devi sapere su pagamento, regole e leggi.

Sposarsi… costa!

E non perché “quando si parla di matrimonio tutto aumenta”, come sento dire spesso. Cioè, sicuramente l’impressione che si ha è che se si parla di matrimonio i costi lievitano, ma c’è un motivo ben specifico che ho raccontato in questo post.

Leggi anche: Perchè, dopo, aver letto questo post vorrai pagare molto di più per il tuo matrimonio

In realtà, è che stai organizzando un evento, una festa super.

Non una semplice torta di compleanno o un’aperitivo con le amiche: stai organizzando il tuo matrimonio, il giorno più importante di tutta la tua vita e lo stai facendo in maniera egregia, scegliendo personalmente e con attenzione ogni singolo dettaglio.

Insomma, sei una perfezionista e vuoi che venga tutto bene. Sbaglio?

No, non sbaglio, se no non staresti leggendo questo post in cui, alla fine, scoprirai che io, la coordinatrice del tuo matrimonio, sono il miglior fornitore che vuoi avere.

Ma torniamo al punto iniziale.

Le spese sono tante: tra location e food hai già speso metà del budget, la fiorista ti ha convinto ad un paio di composizioni molto di tendenza e il preventivo è aumentato un po’ di più di quello che volevi, certo, hai risparmiato sul fotografo ma alla fine c’è sempre qualche costo extra.

Tra cui.. la tanto odiata SIAE.

Come sai, leggo spesso i post di altre spose che scrivono nei gruppi dedicati al matrimonio e la questione legata alla SIAE sia sempre molto dibattuta.

E’ una tassa.

Dovuta per legge.

Come tale è molto scomoda, da fastidio pagarla, non è nemmeno così facile farlo e capisco perfettamente quello che provano le spose quando si rendono conto che, ta le mille cose che devono fare prima del giorno del matrimonio, c’è anche questa incombenza.

Quindi ho pensato di preparare una guida sul pagamento della SIAE che sia chiara, precisa e che possa essere d’aiuto a tutte quelle spose che ancora si stanno domande se la devono pagare o possono farne a meno.

Posso solo dirti una cosa, e non è una cosa bella: LA SIAE DEVE ESSERE TASSATIVAMENTE PAGATA.

Voglio essere il più precisa possibile sulla annosa questione SIAE, ecco perché ho chiamato Marco Racchella di SilverMusic Events, agenzia che si occupa di fornire il miglior servizio di intrattenimento musicale per il tuo matrimonio.

Diciamo che Marco, di “questa cosa”, ne sa davvero tanto.

Non solo perchè gestisce da tanti anni un’agenzia che fornisce musica agli eventi, ma anche perché è DJ con tantissima esperienza e, infine, è il fondatore e titolare di SilverMusic Radio, la prima street radio di Milano.
Partiamo dalle basi:

1- CHI PAGA LA SIAE?

La SIAE la pagano gli sposi perché sono loro che stanno organizzando il matrimonio.
La SIAE è una tassa dovuta ed è a carico di tutti gli organizzatori di eventi pubblici o privati, che si svolgono in luoghi pubblici o privati con accesso a terzi, con o senza pagamento di un ticket.
In breve: se organizzi una festa in cui è prevista della musica, devi pagare la SIAE.
E già questo mi sembra che non lasci spazio a dubbi.
Musicisti, titolare della location o wedding planner non hanno alcun dovere, visto che sono semplici fornitori.

2- PERCHÈ SI PAGA LA SIAE?

La SIAE tutela il diritto d’autore.
Il pagamento avviene per la riproduzione e la diffusione di brani editi coperti da diritti versati dagli autori stessi.
Quindi: chi crea canzoni le tutela del diritto d’autore e, per poter riprodurre questa musica durante il tuo matrimonio, devi pagare.

3- QUANDO SI PAGA LA SIAE PER UN MATRIMONIO E DOVE?

Il pagamento della SIAE, quindi dei diritti, può avvenire direttamente tramite il sito www.SIAE.it oppure presentandosi direttamente agli uffici territoriali.
La puoi pagare on line iscrivendoti direttamente al sito oppure andare in uno degli uffici, ma fai attenzione: l’ufficio di competenza è quello in cui la location del tuo matrimonio ha sede.
Esempio: se tu abiti a Como e ti sposi a Lecco, devi andare a pagarla nella sede di Lecco.
Per legge, la SIAE va pagata entro due ore dall’inizio dell’evento.

Visto che, quasi sicuramente, nelle due ore prima del tuo matrimonio sarai impegnata con i preparativi, magari potresti andare a pagarla una settimana prima oppure farlo direttamente on line nei giorni precedenti.

4- IN QUALI CASI E’ PREVISTO IL PAGAMENTO DELLA SIAE?

Il pagamento è previsto per tutti gli eventi privati e pubblici che si svolgono in luoghi privati o pubblici.
Quindi: se organizzi una festa e riproduci della musica, indipendentemente da come questa viene riprodotta, devi pagare la SIAE.
Cioè, sempre.
Quindi, se stai leggendo, mettiti il cuore in pace e metti a budget questa spesa perché, come vedi, è dovuta e non si può scappare.

5- PERCHÈ NON VALE LA SIAE CHE IL RISTORANTE GIA PAGA ANNUALMENTE?

Se hai scelto di sposarti in un ristorante aperto regolarmente al pubblico, che chiude per te o comunque ti riserva la sala, devi pagare comunque la SIAE.
Infatti il contributo SIAE che il ristorante versa annualmente è previsto esclusivamente per la diffusione di musica nelle ore di esercizio regolare.
Un evento che prevede una esibizione live o una prestazione di un DEEJAY è esclusa da questa regola e prevede un compenso ad-hoc. 
Indovina? Devi pagare la SIAE.

6- COSA SUCCEDE SE NON SI PAGA O SI DICHIARAZIONE COSE DIVERSE?

Anche tu hai la cuGGGina che al suo matrimonio ha pagato meno, ha dichiarato cose diverse (cioè il falso) e ha risparmiato € 100 sulla tassa SIAE.
Sarà meglio per te non farlo, perché la SIAE fa dei controlli incrociati tra location, organizzatore dell’evento (cioè, tu) e musicista e se si accorge che c’è una discrepanza manda un ispettore a controllare nel luogo.
E l’errata dichiarazione porta al pagamento di una multa.
Sai cosa succede quando un funzionario SIAE arriva al tuo matrimonio?

7 – COSA SUCCEDE SE UN FUNZIONARIO SIAE SI PRESENTA AL MIO MATRIMONIO?

Potrebbe accadere -e, fidati, accade più spesso del previsto- che un funzionario SIAE si presenti alla location nel giorno del tuo matrimonio.
Quando arriva è autorizzato a fare dei controlli: quindi è autorizzato a verificare che quello che hai detto sul tipo di riproduzione della musica, sul numero di persone presenti etc corrisponda al vero.
Sai, però, cosa succede veramente? Quando arriva il funzionario SIAE viene interrotta la festa e la musica spenta immediatamente. Subito dopo, gli sposi, in quanto organizzatori della festa, vengono convocati insieme ai musicisti e al responsabile della location per effettuare tutti i controlli del caso.
Vuol dire che mentre sono in corso i controlli, i tuoi invitati si vedono spenta la musica da un istante all’altro e non sanno cosa fare.
Dimmi tu: vuoi rischiare che ciò accada, interrompendo il mood della festa, il divertimento, e facendolo ricordare a tutti come il matrimonio in cui si è presentato un funzinario SIAE?

8- CHI PAGA LA MULTA DELLA SIAE?

Se hai dichiarato il falso (esempio un semplice evento privato, come battesimo o compleanno, invece di un matrimonio) rischi la multa e si parla di qualche migliaio di euro.
La multa deve essere pagata dagli organizzatori della festa, cioè chi ha fatto la dichiarazione?
Indovina? Tu e tuo marito.
Ne vale la pena?

9- PERCHÈ DEVO DICHIARARE MATRIMONIO E NON EVENTO PRIVATO? ALLA FINE IL MIO MATRIMONIO È UN EVENTO PRIVATO

In teoria, hai ragione. In pratica la differenza sta nella location e nei dettagli che si forniscono.
Quando una struttura è adibita ad eventi privati (esattamente come lo sono le Ville, i Castelli, i Ristoranti e tutte le altre strutture meravigliose che hai scelto come luogo della tua festa) prevede il pagamento dei diritti SIAE per le esibizioni live o di DJ professionisti.
Ormai dovrai averlo capito.
Mi dispiace davvero dirtelo, ma a questa cosa non c’è alcuno scampo.
Ti posso però anticipare che, in media, la SIAE ha un costo di € 250,00 circa (*dato approssimativo di giugno 2017) per il matrimonio, quindi trovo davvero di poco senso non pagarla.
Capisco perfettamente che la questione ti rode, insomma, già hai pagato tanto per tutto, pure questa tassa? Però, ripeto, non c’è scampo.
Le conseguenze dall’omissione del pagamento o da falsa dichiarazione sono molto peggiori. Sia in termini economici che, soprattutto, in termini dell’evento.
L’idea che qualcuno possa arrivare e interrompere la tua festa di nozze per dei controlli, a me fa gelare il sangue. E sono certa che tu non vuoi che i tuoi invitati parlino del tuo matrimonio come quello in cui “hanno spento la musica”.
Come può aiutarti avermi come coordinatrice al tuo fianco?
Penserò io a tenere in ordine tutti i documenti della SIAE, a consegnare l’eventuale borderò al musicista, a ricordarti di pagare tutto e a farti fare le cose in maniera corretta perché il mio unico obiettivo è che, quel giorno, non accada nulla.
Dico sempre che il meteo è l’unica cosa che non si può controllare, per tutto il resto, invece, basta una attenta pianificazione.
**************************************************
Vuoi non dover pensare proprio “a tutto” e poterti permettere di delegare alcuni aspetti noiosi?
Vuoi poter avere il lusso di dire “ci pensa Claudia” ogni volta che accade qualche piccolo imprevisto?
[COMPILA IL FORM QUI SOTTO]
Riceverai immediatamente la mia disponibilità per il giorno del tuo matrimonio, il listino prezzi e una guida che risponderà a domande e dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *