Timing del matrimonio: tutte le risposte.

Ti devo chiedere scusa.

Come ogni professionista del proprio settore, dopo tantissimi anni di attività, si tende a dare per scontato alcune cose.

Parlando di stili e allestimenti, quello che per me è “già visto” o ancora “già fatto” per te è invece una vera e propria novità.

Ed è giusto che sia così: da quando hai iniziato a pianificare il matrimonio sei entrata per la prima volta in contatto con alcune idee -davvero- originali.

Non le hai mai viste prima e, anzi, forse l’ultimo matrimonio a cui hai partecipato era quello del collega del tuo fidanzato il quale ha organizzato una festa di nozze diametralmente opposta a quella che hai in mente tu.

Ecco perché wedding bag, sparacoriandoli e il lancio dei palloncini a led ti sembrano idee meravigliose (e lo sono, te lo assicuro).

Allo stesso modo, mi rendo conto che spesso uso parole strane, sconosciute, dandole per scontate.

Location, wedding cake, cake topper… non sono altro che termini inglesi per indicare il luogo della festa (che sia una villa in affitto o un ristorante), la torta nuziale e le statuine sulla torta.

E poi…nomino spesso il timing.

Quante volte avrò ripetuto “timing del matrimonio” all’interno dei miei post? Se potessi fare un conteggio parole… probabilmente la risposta sarebbe “parecchie”.

Se lo nomino così tante volte, questo benedetto “timing del matrimonio” deve essere importante… no?

Partiamo da un approccio accademico: ecco la definizione data della Treccani.

“Timing ‹tàimi› s. ingl. [der. di (totime «calcolare, determinare i tempi», da time «tempo»], usato in ital. al masch. – 1. a. Serie di date o scadenze relative alle varie fasi che compongono una determinata operazione o una qualsiasi attività (in questa accezione, si può rendere con l’ital. scadenzarioprogrammazione, o sequenza temporale)

Quindi alla fine altro che non è che l’organizzazione con scadenze precise delle fasi di una attività.

Io sono una wedding planner, mi occupo di organizzare matrimoni e quando parlo di timing relativo alle tue nozze intendo “organizzare le fasi che compongono il giorno del tuo matrimonio“.

Timing del matrimonio: tutte le risposte

Se pensi che l’organizzazione del matrimonio sia un caso o sia semplicemente dovuta all’esperienza di chi ci lavora o, forse, sia standard e che “si è sempre fatto così”, stai commettendo un errore ENORME.

Ovviamente chi lavora sa esattamente cosa accadrà quel giorno e più o meno in quale ordine (si inizia con l’aperitivo e si finisce con il buffet di dolci) ma non è detto che altre attività debbano essere organizzate sempre allo stesso modo o con altre scadenza.

Ti faccio un esempio pratico che riguarda il lancio del bouquet.

Accadrà questo: ad un certo punto della giornata, qualcuno (la tua amica, il fotografo, te stessa) si ricorderà del bouquet e griderà “ma non lo lanci?”
Quindi si inizia un momento di follia in cui si cerca il fotografo per immortalare il momento, si inizia a radunare le amiche, si prega il DJ di interrompere la sequenza musicale per un po’ di ritmo e qualcuno di un po’ sgamato potrebbe avvertire il maitre dell’avvenimento, così che rallenterà quel tanto che basta il servizio in cucina.

Si è sempre fatto così? Sì, ma non è il modo giusto di fare le cose.

Un ottima pianificazione della giornata del matrimonio deve tenere conto di tutte le variabili e di ogni attività che hai organizzato.

Per il prossimo matrimonio di dicembre, quindi in inverno, con il fotografo ci siamo accordati per fare il lancio del bouquet in un determinato momento, quando la luce è perfetta e il clima esterno non troppo freddo.

È stato pianificato per creare movimento e attività nella giornata, per animare un momento ben preciso in una zona suggestiva della location scelta.

E tu, a questo modo di organizzare un momento super fotografato, non avevi minimamente pensato.

Ma ti garantisco essere l’unico giusto!

Vedi, l’errore più grande che stai facendo è credere che organizzare il matrimonio sia solo scegliere dettagli, attività e attendere che ognuno faccia la propria parte.

Di solito accade così, ma come racconto in questo post non è il giusto modo di lavorare e non è il modo migliore per farlo.

La scienza e la storia dimostrano chiaramente che se una cosa “si è sempre fatta in un certo modo” non vuol dire che quel modo sia giusto.

Se pensi che quando sono nate le prime automobili si diceva che l’uomo non era fatto per andare veloce… e adesso abbiamo treni che vanno a 300km/h e coprono la distanza Milano-Roma in 3 ore!!

Per tanto devi prendere atto che anche il matrimonio è cambiato e che il tuo non sarà uguale a quello degli altri.

Non mi rivolgo a chi non rischia, a chi si affida a location super strutturate in cui tutto è così perfetto e organizzato da non lasciare spazio alla personalizzazione.

Spesso… hanno anche il tableau già fatto! Devi solo aggiungere la tua lista e via, problema risolto.

Comodo, sì, ma addio personalizzazione

Tu non sei il tipo di sposa che lascia tutto al caso.

Non vai a fidarti di qualcuno senza sapere cosa accade, non ce la fai perché sei una persona precisa e puntuale e rigorosa.

Lo sei normalmente, lo diventi ancora di più quando si parla di un giorno per te speciale.

Ed è giusto che sia così, accidenti, È IL TUO MATRIMONIO E DEVE ESSERE “BUONA LA PRIMA”

Se fossi il tipo di sposa alla quale va bene tutto, non avresti fatto ricerche per capire come organizzare un fantastico matrimonio e non saresti mai arrivata al mio blog!

Quindi, dopo essere stata così attenta a tutto, vuoi davvero rischiare di rovinare la giornata più bella della tua vita per un timing casuale, affidato al semplice pensiero “ma sì, ci penseranno loro?”

Hai scelto tutto nel dettaglio, supervisionato ogni processo, passato ore e ore a trovare la soluzione perfetta per te e… lasci al caso la parte più importante?

Inoltre rischi di esaurirti.

Perché va a finire che senza un coordinamento serio, con qualcuno che risolve al tuo posto problemi organizzativi di cui tu nemmeno eri a conoscenza, alla fine ti stancherai di stare dietro alle domande di tutti e all’ennesima richiesta ti troverai ad urlare “chissenefrega, qualcuno ci penserà”.

Io non voglio che arrivi a questo punto e il timing è lo strumento che la migliore coordinatrice di matrimoni che tu conosca (Io, of course) usa per controllare tutto.

Puoi avere il timing, me e il mio staff e tutta l’esperienza nel settore semplicemente compilando il form qui sotto.

Riceverai direttamente nella tua casella di posta:
– le informazioni sull’unico servizio al mondo che ti lascia totale libertà di organizzazione e scelta
– la mia disponibilità per il giorno del tuo matrimonio!

Cosa aspetti?

[Compila il form]

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *