Hai già pensato a quando consegnare la bomboniera?

Non mi infilo nemmeno nel dilemma principale: Bomboniera Sì o Bomboniera No?

Ne ho parlo spesso qui sul blog e per me c’è una sola ed unica soluzione: la bomboniera è un atto dovuto nei confronti dei tuoi invitati.

Hanno speso dei soldi per venire, per vestirsi, per farti il regalo e hanno speso del tempo con te per una festa che tu hai voluto organizzare.

La bomboniera è il doveroso ringraziamento.

Un ricordo che deve essere assolutamente lasciato.

E non mi venire a dire che le bomboniere sono brutte e inutili, perché ormai tutto è considerato bomboniera.

Anzi, in questo post ti mostro alcune bomboniere davvero originali realizzate dalle mie coppie.

Come bomboniera vale anche donare qualcosa di buono da mangiare, anzi, la bomboniera alimentare è sempre estremamente gradita e una soluzione che piace a tutti. 

Delle bomboniere alimentari ne ho parlato in questo articolo sul blog e recentemente in un post su Facebook.

Quindi abbiamo escluso ogni dubbio se fare o no un presente per ricordare agli invitati il giorno del matrimonio.

Però, adesso, bisogna pianificare quando consegnare la bomboniera.

Hai già pensato a quando consegnare la bomboniera?

Io so che tu a questo aspetto non avevi pensato.

Fa parte dell’ennesima questione che sai ci dovrà essere, che accadrà in qualche modo per volontà divina.

In location, quando hai fatto il sopralluogo, hai concordato che ci sarà un tavolo per le bomboniere e che potrebbe essere sistemato in un punto preciso della sala.

Di solito questo tavolo viene svelato durante il buffet di dolci, dopo il taglio della torta.

Poi, però, non hai mai pensato esattamente a cosa accadrà al momento della consegna della bomboniera.

Sai che questa è l’attività che fa più perdere tantissimo tempo agli sposi?

Non sono le foto da soli, non è il tempo dedicato al trucco e al parrucco, non è il tempo dei saluti.

Il tempo che si perde a consegnare la bomboniera a tutti è incalcolabile

ECCO COSA CAPITA NEL GIORNO DEL TUO MATRIMONIO

La giornata starà andando benissimo, si è arrivati al momento del taglio della torta, sono state fatte mille foto, hai fatto il brindisi finale e adesso la torta è sul tavolo del buffet per essere sporzionata e servita ai tuoi ospiti.

Oltre alla torta sono magicamente comparsi il ricchissimo buffet di dolci e la confettata.

Ancora qualche tempo e poi potrai divertirti e ballare: che sia un grande DJ Set o una band, poco conta. Tutti stanno aspettando il momento di scatenarsi.

Peccato che… guardi l’ora e si sono già fatte quasi le 11.30, a mezzanotte dovrai interrompere la musica e alle 12.30 lasciare la location.

Per i balli hai pochissimo tempo e ogni volta che parte la canzone che ti piace, viene qualcuno ad interromperti.

Che sia la zia che se ne va perché si è fatto tardi, le famiglie con bimbi che ormai vogliono tornare a casa perché hanno la strada lunga da fare, è comprovato che entro un’oretta dal taglio della torta il 65/70% degli invitati verrà a salutarti per tornare a casa.

Resteranno pochi irriducibili, fino a quando non si accenderanno le luci e la musica terminerà.

Tu avrai ballato pochissimo perché avrai passato tutto il tempo a salutare chi se ne va, a consegnargli la bomboniera, a prenderti auguri e complimenti.

Viene la cugina a chiamarti, tu cerchi di recuperare anche il neo maritino per i saluti di coppia, andrete al tavolo delle bomboniere, baci abbracci e quando pensi di aver finito, ci sarà una cosa che nemmeno il giorno di uscita del nuovo Iphone.

La cosa strana è che senza gli sposi a fare casino, gli altri invitati balleranno meno.

Inoltre, rischi anche di dimenticare di dare la bomboniera a qualcuno che “non voleva disturbarti”.

Pensi di fare la furba di affidare a mamma e suocera la consegna delle bomboniere?

MALE! In primis perché non sono loro che si devono congedare dai tuoi ospiti, poi perché non conoscono tutti e non sanno quando bisogna darne una a coppia o una a persona (gruppi dei vostri amici potrebbero creare problemi) e infine perché si fanno prendere la mano e alle parenti iniziano a darne qualcuna in più “portala a Zia Maria e salutamela tanto” anche se tu con Zia Maria non parli da 10 anni e hai le bomboniere contate.

PERCHÉ ACCADE QUESTO?

Gli invitati vogliono ovviamente salutare gli sposi, fargli gli auguri e, molte volte, consegnare loro la busta con il regalo.

E la bomboniera è l’ultimo ricordo della giornata prima di congedarsi.

Purtroppo ci sono alcuni problemi che ho notato in tanti anni di lavoro:

  • il tavolo delle bomboniere è spesso lontano dalla zona del ballo.
    La zona in cui si balla e ci si diverte è lontana dal tavolo delle bomboniere, quindi gli invitati devono recuperare gli sposi che si stanno scatenando e andare insieme nella zona dedicata. Prendersi del tempo per i convenevoli quindi ritornare alla pista di ballo. Tempo qualche minuto e il tran-tran ricomincia.
    I catering, inoltre, non tengono conto della comodità degli spostamenti ma solo di quello che hanno sempre fatto: se il tavolo delle bomboniere è sempre stato pensato in quell’angolo, difficilmente valuteranno altre alternative.
  • non avere un timing adeguato.
    Senza un timing ben preciso della giornata, si rischia di non calcolare correttamente i tempi per ogni momento del matrimonio e arrivare lunghi. Quindi magari si taglia la torta e poi resta poco più di mezz’ora per ballare. Ovviamente in quel tempo darai le bomboniere e non avrai più tempo per nulla perché sarà già ora di andare a casa.
    Se hai un orario di fine preciso e tante attività da fare, è necessario che siano tutte pianificate nel giusto modo. Solo così avrai abbastanza tempo per salutare la maggior parte dei tuoi ospiti e goderti l’ultima parte della festa.

COME RISOLVERE LA CONSEGNA DELLA BOMBONIERA?

Ovviamente non ti sottoporrei mai un problema senza darti anche una soluzione interessante.

Non sarei coerente con il mio lavoro di wedding planner. Come dico sempre: il mio lavoro è risolvere i problemi, non crearli.

Nel tempo ho studiato diverse soluzioni, ma due restano le migliori.

Indovina? Sono state prese direttamente dalla tradizione di tantissimi anni fa.

1. Sono gli sposi stessi a consegnarle agli invitati
Quando i tuoi ospiti sono ancora seduti a tavola, magari tra il primo e il secondo o alla fine del secondo piatto, prima che ci si alzi tutti per andare nella zona dedicata al taglio della torta e quindi dei balli, mentre girate per i tavoli e per i saluti, ne approfittate per consegnare le bomboniere. Ottimizza il tempo al massimo e fatti seguire dal fotografo per la classica foto di gruppo con tutto il tavolo. 

I vantaggi: 
– sei sicura di aver salutato tutti
– sei sicura di aver dato a tutti la bomboniera, evitando di inseguire le persone nei giorni dopo il matrimonio
– non vieni disturbata dopo, facendo troppi chilometri tra il tavolo delle bomboniere e la pista da ballo

2. Gli invitati la troveranno al loro posto
Soluzione super furba: si lascia la bomboniera al posto a tavola per ogni invitato. Oltre ai tavoli, fate anche il segnaposto col nome e farete posare la bomboniera accanto a quelli destinati.
Così quando arrivano già la trovano e se vogliono la aprono.

I vantaggi:
– sei sicura di aver dato a tutti la bomboniera
– usi la bomboniera come segnaposto e rendi la tavola ancora più ricca e decorata

3. Usi la formula “take one”
Soluzione ideale se hai scelto una bomboniera piccola e dal costo contenuto o hai pochi invitati.
Praticamente dopo il buffet di dolci lasci un tavolo pieno di bomboniere e un semplice cartello che dice “Prendine una”.
Gli invitati si servono automaticamente e se qualcuno si dimentica non è un tuo problema!

I vantaggi:
– nessuno resta senza bomboniera
– vieni disturbata solo per un saluto veloce, senza perdere tempo a distribuirla a tutti.

Ovviamente non sto dicendo che queste sono le soluzioni perfette per tutti i matrimoni, ma se non vuoi una cosa super classica e tradizionale, se hai organizzato momenti molto divertenti… ti assicuro che con qeuste idee salvi “capra e cavoli”.

ATTENZIONE PERO’: Essendo metodi nuovi, è richiesto un coordinamento fatto come si deve!

In generale, se scegli di uscire dagli schemi e dalla tradizionale giornata che ormai ogni location ha pensato e propone agli sposi, hai bisogno di qualcuno che sappia come gestire quello che accade e lo pianifichi.

Non solo scrivendolo in un timing dettagliato, ma anche proponendo e spiegandolo ai fornitori. 

Se no, rischi che queste idee meravigliose non vengano capite e le persone si sentano a disagio e tu ti trovi a pensare “che idea del cavolo ha avuto!”

Essere la prima a rompere gli schemi e proporre qualcosa di nuovo è meraviglioso, ma devi essere certa che tutto fili davvero liscio.

E puoi farlo solo con un coordinamento del matrimonio perfetto.

* * * * * * * * * * * * * 

[COMPILA IL FORM]

E scopri:
_ quanto è semplice avere il coordinamento del matrimonio
_ se sono ancora libera per la data del tuo matrimonio

Il tutto direttamente nella tua casella di posta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *