Davvero credi alle superstizioni matrimonio?

Con il post di questo lunedì continuano gli articoli sul blog che “toccano piano” alcuni argomenti di grande attualità tra le spose.

Dopo quello dedicato al galateo matrimonio e alla fissa (inutile!) per alcuni dettagli che nel 2020 sono completamente superati, parliamo di superstizioni e credenze secondo cui il matrimonio sarà sfortunato se non si seguiranno tutte le regole.

Ora siediti e rifletti con calma a tutte le superstizioni matrimonio che conosci. Quante sono? Tante, ammettilo.

Dalle più classiche che vietano agli sposi di vedersi il giorno prima del matrimonio o del non svelare l’abito della sposa a lui, fino alle più stravaganti per cui la sposa non dovrebbe specchiarsi completamente vestita.

Io, di mio, non sono superstiziosa: se qualcosa deve andare male non è di certo perché è accaduto un avvenimento strano, come uno specchio rotto o un gatto nero che attraversa la strada.

Di contro, non credo nemmeno che qualcosa andrà bene perché ho un amuleto speciale.

Fidati: non sono una persona super razionale, anzi, ma ho deciso che non mi lascerò condizionare da qualcosa per cui non esiste correlazione.

Tutta questa tranquillità deriva dal fatto che il mio primo matrimonio è finito perché lui era un cretino e io una sprovveduta, perché due come noi non c’entravano nulla l’uno con l’altra e l’aver rispettato tutte le superstizione il giorno delle nozze non è servito a evitare un divorzio.

Anzi, come ho già detto, è stata la cosa migliore che mi sia capitata! Ho avuto la possibilità di sposare Luca, la persona perfetta per me, con cui ho fatto colazione la mattina stessa del matrimonio e a cui non ho mostrato il vestito solo perché a lui piacciono le sorprese.

Come per il galateo, anche in questo caso vale solo il fare quello che ti piace e di seguire le superstizioni matrimonio solo perché creano una bella tradizione, piuttosto che affidare a questi rituali una fortuna senza alcun riferimento.

Superstizioni matrimonio, tu ci credi?

La superstizioni matrimonio derivano da credenze popolari e pagani. Infatti, la giustificazione di tutto, sta nel fatto che gli spiriti maligni (!) miravano alla felicità della sposa (!!!!).

Il velo serviva a coprirsi dagli spiriti, l’ingresso nella casa coniugale in braccio allo sposo era per evitare che gli spiriti passassero attraverso la suola delle scarpe, suonare il clacson allontana sempre questi poveri spiriti e anche avere delle damigelle avrebbero ingannato gli spiriti.

Certo che ne hanno da fare questi spiriti per rovinare le nozze. Non voglio sapere quanto sono impegnati in piena estate ad andare da tutte le spose che si stanno sposando contemporaneamente nel mondo… roba che io come coordinatrice mi devo sentire in vacanza rispetto a loro!

Le superstizioni matrimonio non devono rovinare le tue nozze

Sia chiaro: se per te sono importanti, le rispetto. Il rispetto viene prima di tutto.

Il mio è solo un punto di vista. Ma preferisco chiamarle tradizioni, ecco.

Provo a elencare quelle più famose, chissà quante ne conosci di queste?

Lo sposo non deve vedere l’abito della sposa prima del matrimonio.

Gli sposi non devono vedersi la sera prima.
variante 1 – gli sposi non devono nemmeno sentirsi
variente 2 – gli sposi non devono vedersi una settimana prima

Il bouquet della sposa non deve essere toccato da nessun’altra donna che non sia lei stessa.

Il bouquet della sposa deve essere consegnato dalla suocera

La sposa non si deve specchiare prima di uscire di casa completamente vestita (è sufficiente che si tolga una scarpa o un orecchino).

La sposa deve indossare qualcosa di nuovo, di vecchio, di prestato, di blu, di regalato e una monetina nella scarpa.

La madre della sposa deve portare alle suore di clausura delle uova (variante/gli ingredienti per fare una torta) così che quel giorno ci sia bel tempo.

(povera… ma perché tocca sempre alla donna tutta questa sofferenza?)

Lo sposo, una volta uscito di casa, non deve rientrare per nessun motivo.

Sposa bagnata, sposa fortunata (secondo me preferisci un po’ di sfiga piuttosto che rinunciare alla calda giornata estiva e al ricevimento nel parco della villa…)

Di venere e di marte non ci si sposa, non si parte, non si dà inizio all’arte. Ma se le location sono occupate di sabato, mica rimandi di un anno intero…

Inoltre, sono simboli di fortuna il giorno del matrimonio, cioè servono ad augurare alla coppia fertilità, ricchezza e gioia:

  • il lancio del riso;
  • i 5 confetti nella bomboniera;
  • il lancio del bouquet;
  • il taglio della cravatta;
  • il lancio della giarrettiera;
  • rompere vari utensili da cucina (piatti, bicchieri);
  • saltare la scopa.

Solo leggendole una in fila all’altra ti fanno capire quanto siano assolutamente illogiche e irrealizzabili per certi versi.

Ripeto: se ti fa piacere, seguile e io lo farò con te.

La mamma di Francesca, per scongiurare la pioggia il giorno delle nozze, è andata dalle suore di clausura a portare le uova e io ho contribuito con ben 6 uova di gallina fresche!

Per dirti che non sono cinica e insensibile, solo piuttosto pratica e concreta.

Sai cosa devi fare per scongiurare ogni sfortuna il giorno delle nozze? Chiamarmi!

Così non devi fare salti mortali strani ma solo rilassarti e pensare che ci sarà qualcun’altro a risolvere i piccoli impicci che ci saranno quel giorno!!!

Per contattarmi e scoprire se il coordinamento del matrimonio fa per te, compila il form qui sotto. Riceverai tutte le info direttamente sul tuo cellulare.